Nuova FoppaPedretti, capolista e calendario benefico

playoff-volley-femminile.jpegLa conclusione della passata stagione aveva segnato indelebilmente la storia della nostra amatissima squadra di pallavolo femminile, la mitica FoppaPedretti.

Per questioni di bilancio la dirigenza aveva deciso di lasciar partire alcune componenti storiche dello squadrone che per un decennio ha macinato vittorie e conquistato trofei in lungo e in largo sia in Italia che in Europa, per ripartire con una squadra nuova composta da giocatrici giovani e non ancora affermate.

Se ne era andata anche una bandiera come la grande Francesca Piccinini, la quale aveva salutato la squadra e la città con un toccante messaggio d’addio, segno del suo grande amore ed attaccamente alla maglia ma anche alla città ed ai bergamaschi.

Squadra nuova, si pensava, richiederà del tempo, magari anche anni, per poter tornare competitiva come negli anni scorsi.

Le prime partite sembravano in effetti aver delineato questa strada ma i risultati dell’ultimo mese hanno invece cambiato radicalmente le prospettive della squadra bergamasca.
La vittoria di sabato scorso contro la Kgs Pesaro, nella sesta giornata di Campionato di venerdì sera, è solo l’ultimo dei successi a ripetizione che la Foppa è riuscita a conquistare – meritatamente – in questa nuova stagione.

In avanti c’è adesso il martello Diouf alternata quando serve con la Brown, ma menzione meritano anche la bravissima Di Iulio e la regista Weiss.
Un gruppo di ragazze che hanno cominciato come meglio non si poteva sperare questa nuova stagione che al momento le vede prima in classifica con ben 13 punti.

Un ulteriore plauso le ragazze lo meritano per via del loro calendario benefico, giunto quest’anno alla sua ottava edizione, ispirato questa volta ai cartoni animati.

Il calendario delle ragazze animate della Foppapedretti verrà distrubuito al palazzetto a partire dalla partita contro Modena di domenica 2 dicembre, con offerta libera.
Il ricavato verrà devoluto all’Associazione Aiuto al Neonato degli Ospedali Riuniti di Bergamo, che dal 1996 sostiene con aiuti morali, materiali e psicologici le famiglie dei neonati ricoverati.

Sono 200 mila gli euro raccolti nelle scorse 7 edizioni, auguriamoci che anche questa ottava edizione si “faccia valere” e dimostri il grande cuore di noi bergamaschi.

FoppaPedretti Volley Bergamo: è SCUDETTO!!!

La secca sconfitta per 3-0 subita al palazzetto di Bergamo in gara 4 sembrava il preludio al successo di Villa Cortese nella finale scudetto contro le nostre ragazze della FoppaPedretti Volley Bergamo.

Gara 5 era in programma lunedì 6 giugno al Forum di Assago, quindi in trasferta, e alla vigilia le speranze di acciuffare lo scudetto grazie ad una impresa si mescolavano al timore dettato dall’occasione buttata in gara 4, nonchè alla rimonta subita in gara 2.

Ebbene, le splendide ragazze di mister Mazzanti (il tecnico più giovane a vincere uno scudetto a soli 34 anni d’età) hanno giocato nell’ultima partita della serie scudetto quella che si è soliti definire una gara praticamente perfetta.

nobiltarossoblu-300x200.jpgPartite maluccio nel primo set, perso per 25-19, le ragazze della Foppa si sono poi rincuorate giocando 3 set di altissimo livello, quelli che hanno permesso di arrivare alla vittoria di gara 5 che è valsa l’ottavo tricolore nella bacheca della FoppaPedretti.

Uno scudetto attesa da ben 5 anni ed arrivato in una stagione partita sottotraccia e rivelatasi invece stupenda, se si pensa che la squadra ha anche raggiunto la finale di Coppa Italia (poi persa proprio contro Villa Cortese).

Un plauso ed un ringraziamento a tutto il gruppo, partendo dalle ragazze per passare al mister e a tutta la dirigenza, perchè quando si raggiungono risultati così prestigiosi per diversi anni significa che la struttura societaria che è alle spalle delle ragazze che scendono in campo è di primissimo piano, composta da gente che di volley ne capisce e che sa gestire al meglio ogni situazione, dentro e fuori dal campo.

Una vittoria del gruppo quindi, una vittoria ancor più bella perchè arrivata quando tutto sembrava ormai compromesso, segno che le ragazze non mollano mai, come è nel DNA del vero bergamasco! 🙂

Largo ai festeggiamenti adesso, sperando che anche la Foppa abbia gli stessi onori che pochi giorni fa sono stati riservati ai giocatori dell’Atalanta, perchè se lo meritano e perchè se lo merita questo sport tanto bello quanto poco seguito dai mass-media.

Ultimo pensiero al Palazzetto dello Sport: una squadra di livello come la FoppaPedretti si merita un palazzetto di tutto rispetto, che non è sicuramente quello dove è costretta a giocare oggi.

Buone notizie per il Palazzetto dello Sport

palazzetto_medium1.jpgSembra che finalmente qualcosa si stia muovendo: in passato già in un paio di occasione avevamo trattato l’annoso tema del palazzetto dello Sport oramai vetusto e obsoleto per le partite della Foppapedretti femminile.

Il presidente della Foppa aveva anche seriamente minacciato di trasferire la squadra a giocare in quel di Montichiari, dove c’è un palazzetto dello sport degno di quel nome.

Minacce che sembrano aver lasciato il segno e fatto finalmente smuovere qualcosa perchè l’assessore ai Lavori pubblici Alessio Saltarelli ha presentato un progetto dal costo di circa 1 milione di euro per sistemare a dovere il palazzetto di via Battisti.

A tendere, nel giro di 2 o 3 anni, la Foppa avrà sicuramente un nuovo palazzetto dello Sport, nel frattempo quello esistente verrà ristrutturato e reso più vivibile alle migliaia di appassionati che seguono la squadra femminile di pallavolo della nostra città.

Una notizia sicuramente positiva, un plauso a chi sta lavorando sul progetto così come mandiamo un incoraggiamento alla Foppa che in questi giorni è impegnata nelle partite di play-off per lo scudetto.
Speriamo che a questa buona notizia del palazzetto se ne affianchi presto un altra di carattere meramente sportivo…

 

 

(foto presa da http://www.vivovolley.net/wp-content/uploads/2011/04/palazzetto_medium1.jpg)

Stadio e Palazzetto dello sport: l’attesa infinita

stadiobergamo.jpgDi costruire un nuovo stadio a Bergamo oramai se ne sente parlare da diversi anni.

Il glorioso comunale di Bergamo (nome ufficiale Stadio Azzurri di Italia, costruito nel lontano 1928) è obsoleto e i costi di manutenzione e la sua posizione geografica all’interno della città spingono per la realizzazione di una nuova struttura sportiva, più moderna ed efficiente dell’attuale.

Nei mesi e negli anni passati ciclicamente si è discusso di dove e come realizzarlo, sono state avanzate diverse ipotesi, alcune aree alla periferia della città erano state identificate come papabili e sul giornale locale erano anche comparse delle simulazioni riguardanti la nuova struttura: piccola, moderna, confortevole, localizzata all’esterno della città ma facilmente raggiungibile in macchina o in treno.

In poche parole, adatta ad una squadra come l’Atalanta che pur non essendo un team che lotta per la vittoria del campionato è però la regina indiscussa delle provinciali, per numero di campionati di Serie A giocati e posizioni finali ottenute.

Purtroppo le tante soluzioni proposte sono rimaste progetti irrealizzati ed il buon vecchio Comunale continua ad ospitare le gare interne dei nerazzurri e chissà per quanto ancora lo farà!

palazzetto.jpgUna sorte che sembra simile a quella del Palazzetto dello Sport di Bergamo, che sorge a poca distanza dallo stadio.
Anche per questa struttura si era parlato della costruzione di un nuovo palazzetto più moderno ed efficiente dell’attuale, costruito nell’ormai lontano 1964.
Nell’attuale struttura vi gioca la squadra femminile di pallavolo bergamasca della Foppapedretti Bergamo, squadra tra le più forti a livello nazionale ed internazionale: quest’anno ha vinto la Coppa Campioni femminile di pallavolo ma più in generale negli ultimi anni ha fatto incetta di vittorie, collezionando in bacheca ben 7 campionati italiani e 6 Coppe dei Campioni!

Una squadra di tale livello meriterebbe con i suoi tifosi di giocare in una struttura all’altezza, ospitale e funzionale agli eventi sportivi programmati.

Addirittura quest’anno il Palazzetto dello sport è stato mandato al rogo della vecchia nella tradizionale sfilata dei carri carnevaleschi di mezza Quaresima.

Stadio di calcio e Palazzetto dello sport: 2 strutture che sarebbe bello veder sorgere insieme nella stessa area, creando una sorta di cittadella dello sport bergamasca che ci porterebbe all’avanguardia in Italia.

Un sogno che per ora sembra destinato a restar chiuso nel cassetto ma… chissà, i sogni a volte si avverano, soprattutto quando vengono presi a cuore dalle persone giuste.

(foto stadio presa da http://2.bp.blogspot.com/_-8OV87OAqS8/SOogsF-17sI/AAAAAAAAAcM/XCX1eeBHdcA/s1600-h/bergamo.jpg)

(foto Palazzetto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2009/03/54913_359324_palazzetto_6830767_medium.jpg)