Mai più in mutande nei parchi pubblici di Bergamo

3e241b06bd_4945308_med.jpgForse arriva con un leggero ritardo, diciamo pure che è quasi fuori stagione, resta il punto che il nuovo regolamento di polizia urbana che potrebbe essere approvato dopo ferragosto prevederà che nei parchi pubblici non si può stare in 2 pezzi. O meglio, non si può prendere il sole in costume da bagno, quindi nemmeno i ragazzi potranno restare a torso nudo con i soli pantaloncini-slip addosso.

La tempistica non è certo delle migliori, visto che questa nuova osservanza arriva praticamente ad estate finita e quindi i primi effetti si vedranno realmente il prossimo anno, all’inizio dell’estate 2012.

Chi sgarra paga, da 25 a 500 euro la multa prevista e quindi la maglietta è meglio tenersela ben salda sulle spalle.

Una mossa intelligente?
Mah, non lo so, commentare pro o contro significa passare o per buontemponi o per bacchettoni.

Personalmente non posso non notare che in alcuni parchi un pò si esagera, con ragazze e ragazzine in stile spiaggia e tutto sommato si potrebbe anche evitare.
Anche se a me da più fastidio la moda dei ragazzi che girano con pantaloni a vita talmente bassa che si vedono non solo le mutande ma a volte anche… il fondoschiena.
Mi è successo un paio di volte andando a fare jogging in un parco, quando sono stato superato da un ragazzino in mountain-bike con il sedere praticamente di fuori.

Sarà anche questa una trasgressione punibile una volta approvato il nuovo regolamento?

Stiamo a vedere, concludo l’articolo notando che anche indossare il burqa sarà contro il nuovo regolamento quindi tutte le donne che lo indossano sono avvisate. A che partito appartiene l’assessore alla Sicurezza?
Indovinate, non è difficile…

Eclisse di sole in Bergamasca

eclisse.jpgUn evento talmente eccezionale che val bene una levata di prima mattina: martedì 4 gennaio infatti avrà luogo una eclissi parziale di sole anche dal nostro territorio.

L’eclissi non dovrebbe essere difficile da vedere in quanto il tempo previsto per martedì mattina non prevede nuvole o maltempo e quindi non dovrebbero esserci problemi di visibilità, anche se con il meteo è sempre meglio usare il condizionale.

Una eclissi nei nostri cieli non la si vede dal lontano 1999 e per la prossima bisognerà aspettare altri 15 anni, 2 ragioni che portano a dire che martedì mattina potrebbe davvero essere un’ottima occasione per vedere l’eclisse di sole, a mio avviso la più spettacolare.

Il consiglio in questi casi è quello di non volgere lo sguardo direttamente al sole ma di utilizzare delle lenti opportunamente oscurate, onde evitare guai seri alla propria vista.
E, magari, preparare anche la macchina fotografica per effettuare qualche bella fotografia da mostrare ad amici e colleghi!

 

 

(foto presa da http://www.iltaccoditalia.info/public/eclissi%20ok.jpghttp://www.iltaccoditalia.info/public/eclissi%20ok.jpg)

Sole, caldo, bel tempo… addio?

beltempo.jpgFinalmente è arrivato il ben tempo: sole, caldo, belle giornate, la voglia di stare all’aperto per godersi una primavera che mai come quest’anno s’è fatta desiderare.

Da qualche giorno le temperature sono tornate attorno alla media stagionale e la pioggia ed il freddo se ne sono andati, lasciando solo un brutto ricordo di un inverno che sembrava non finire mai.
Basta girare per le vie della città e dei paesi della bergamasca per vedere che la primavera è qui: alberi ricchi di getti nuovi, fiori colorati nei prati e nei campi, giardini in via di rifacimento e tanta gente intenta a tagliare l’erba del proprio giardino.

Il week-end ha visto tanta gente per le vie del centro, tanti turisti in Bergamo, tante macchine sulle strade delle valli per andare a passare una giornata all’aperto, dopo tante passate all’interno delle proprie case o dei centri commerciali (la moda oramai è questa!).

Tutto bene quel che finisce bene?
Mah, aspettiamo a dirlo.
Purtroppo sembra che la bella stagione non abbia ancora messo le basi in bergamasca, ma più in generale nel nord Italia.

Si attendono infatti pioggia e temporali sulla nostra provincia a partire da metà settimana, da mercoledi, quando il cielo azzurro dovrebbe lasciar spazio a nuvoloni carichi di pioggia e di… tristezza!

Naturalmente l’auspicio di tutti è che si tratti solo di un temporale passeggero e che il sole di questi giorni diventi una costante per le prossime settimane, anzi per i prossimi mesi, ma purtroppo a quanto sembra il tempo variabile potrebbe continuare addirittura fino a metà giugno.

Abbiamo portato pazienza fino ad oggi, che dire? Portiamola ancora per qualche altro giorno.

E poi, quest’estate, quando il caldo sarà pesante ed afoso e ci troveremo tutti a boccheggiare… non si venga a dire che ci manca la pioggia, eh!

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2009/07/20090724_141549_2F220E16_medium.jpg)