Campionati Italiani Assoluti Sprint di sci di fondo a Valbondione

galleria_all_437.jpgValbondione si tinge di tricolore grazie alla sua pista di sci di fondo.
Sabato 26 e domenica 27 gennaio 2013 sono infatti in programma le gare di Coppa Italia e i Campionati Italiani Assoluti Sprint.

A Valbondione si terrà un week-end sportivo di altissimo livello con i migliori interpreti di questa affascinante quanto faticosa disciplina nordica.

La prima gara in programma sarà quella di sabato 26 gennaio quando si svolgerà la gara valida per la Coppa Italia: il via ufficiale in mattinata, alle ore 09:30, per concludere con le premiazioni alle ore 12:30.

In serata poi un bellissimo evento tributo al nostro Fabio Pasini, bergamasco doc e grande fondista italiano per diversi anni a livello nazionale ed internazionale.

Domenica 27 gennaio è il turno dei Campionati Italiani Assoluti Sprint a partire dalle ore 09:30 con le premiazioni verso il mezzogiorno.
Nel pomeriggio scenderanno in pista gli atleti delle categorie  baby  e  cuccioli per concludere così una 2 giorni di elevato livello sportivo.

Un week-end che si spera abbia anche un risvolto positivo sull’economia della zona grazie alle centinaia di persone che non mancheranno di accorrere per assistere alle gare e tifare per i propri fondisti del cuore.

Montagne Magiche, appuntamento sugli sci per bambini e famiglie

vacanze-montagna-austria.jpgUltimo appuntamento questo week-end per Montagne Magiche, la manifestazione dedicata a famiglie e bambini che ha avuto come scenario le nostre splendire Orobie.

Montagne Magiche ha avuto il patrocinio di Rai Yo Yo ed è stata fortemente voluta dall’assessorato al Turismo della Provincia di Bergamo.

Ma di cosa si tratta esattamente?

Montagne Magiche è partita il 15 gennaio scorso e andrà a concludersi proprio il 26 febbraio dopo aver toccato alcune località bellissime delle nostre montagne.
E’ una iniziativa culturale pensata per i bambini ed i loro genitori con spettacoli, laboratori, ricca animazione in alcuni dei luoghi più belli e pittoreschi delle valli orobiche.

Dopo Presolana, Colere, Valtorta, Foppolo, Lizzola tocca adesso agli splendidi Spiazzi di Gromo chiudere in bellezza lo scenario di questa manifestazione alla sua prima edizione.

Giochi, spettacoli ed animazione sono state gestite da Ray Yo Yo in collaborazione con il bravo ed inossidabile Oreste Castagna, andando a coinvolgere i presenti in attivà ludiche e non solo su temi inerenti alla montagna.

Spazio anche allo sport, in questo caso non poteva che essere lo sci, perchè di fondo vi è la volontà di promuovere la conoscenza e la riscoperta di luoghi montani dove praticare uno sport bellissimo in sicurezza e con tanta passione e divertimento.

Una esperienza che magari vedremo ripetuta il prossimo anno, per la gioia di bambini e dei loro genitori.

A Schilpario i Campionati Italiani Assoluti di sci di fondo

p3155212-800x600.jpgIl grandissimo sci arriva in quel di Schilpario grazie all’impegno dello Sci Club di Schilpario: dal 19 al 22 gennaio si tengono infatti i Campionati italiani Assoluti di sci di fondo, che saranno seguiti da quelli dei Giovani nei giorni dell’11-12 febbraio 2012.

Ottenuta la necessaria approvazione da parte della FISI e del CONI, a Schilpario non han perso tempo e tutto è ormai pronto per questo grandissimo evento nazionale che porterà lustro e onore, c’è da scommetterci, alla località sciistica bergamasca.

Schilpario sarà visitato e conosciuto dai tanti appassionati di sci di fondo ma soprattutto dai diretti protagonisti: gli atleti, uomini e donne, che si sfideranno lungo l’anello preparato dagli organizzatori per conterndersi il titolo di campione italiano di specialità.
Ma anche tanti altri sportivi giunti in loco per ammirare i loro campioni, e poi i dirigenti e gli accompagnatori degli atleti che potranno ammirare le bellezze naturalistiche e paesaggistiche di Schilpario e dei suoi dintorni.

La speranza?
Beh, naturalmente che i bergamaschi si facciano valere sull’anello della pista Agli Abeti e ci regalino magari, perchè no, una bella medaglia d’oro.

La montagna e le slavine: maneggiare con cura

slavine.jpgLa montagna rappresenta una risorsa importantissima per tutto il territorio bergamasco: in ogni stagione offre tantissimo a chi la ama, dagli spettacoli mozzafiato in autunno con i colori degli alberi che le “incendiano” di rosso, giallo e verde, ai panorami che si aprono davanti agli occhi dei tanti camminatori in estate, fino al divertimento dello sciare sulle piste innevate in inverno.

Proprio in questo periodo della stagione però comincia la fase più critica per chi ama andare a sciare, in quanto il rialzo delle temperature crea il cosiddetto pericolo-slavine: valanghe di neve che si muovono sui crinali innevati col passaggio di sciatori che o per inesperienza o per mancanza di prudenza non esitano a sciare fuoripista in luoghi a rischio slavine.

Nel week-end appena passato il bilancio dei morti a causa delle slavine è stato pesante: purtroppo anche le nostre montagne hanno contribuito con una vittima, un giovane di 25 anni rimasto sepolto per 2 ore sotto una slavina, prima che il suo corpo venisse recuperato dai soccorritori oramai senza vita.

L’incidente mortale è avvenuto su un sentiero che conduge al rifugio Albani di Colere, dove la giovane vittima lavorava inseguendo il sogno di diventare un giorno guida alpina, spinto dal suo grande amore per la montagna.

Questo tragico avvenimento, purtroppo non l’unico nel suo genere, richiama tutti gli sciatori all’importanza del seguire le norme di sicurezza che devono sempre essere a conoscenza di chi frequenta le montagne innevate.
L’incidente mortale dell’Albani ha dinamiche diverse, si è trattato di una fatalità, ma questo non toglie che troppo spesso tante valanghe vengano causate da comportamenti sbagliati ed irresponsabili.

Serve capire che seguire le norme di sicurezza non è limitare la propria passione ed il proprio amore per la montagna, ma è dimostrare un senso di responsabilità ed un’amore ancor più grande per la montagna e per chi la frequenta, perchè passare qualche ora sulle piste da sci divertendosi in sicurezza è ancor più bello ed eccitante che mettere a repentaglio la propria vita e quella di chi ci sta accanto.

 

(foto presa da http://www.aostasera.it/userdata/immagini/foto/534/valanga_4465.jpg)