Solidarietà e aiuto con la Raccolta di San Martino

raccolta_sanmartino_medium.jpgPuntuale come ogni anno arriva nel week-end un evento di solidarietà unico ed importantissimo, la Raccolta di San Martino, evento promosso dalla Caritas Diocesana Bergamasca.

In collaborazione con le parrocchie bergamasche, i gruppi e le associazioni di volontariato
parrocchiali aderenti all’iniziativa, si svolgerà su tutto il territorio della diocesi di Bergamo nella giornata di sabato 10 novembre questa raccolta di generi alimentari ed abiti dismessi che negli anni è diventata simbolo del riuso e della solidarietà dei bergamaschi.

Un evento che si tiene una sola volta l’anno e che è un segno del grande cuore e del grande anelito di solidarietà che fortunatamente ancora pervade l’animo di migliaia di bergamaschi, dalle valle al lago, dalla pianura alla citta.

Il ricavato della raccolta di San Martino verrà utilizzato per alimentare il progetto di Emergenza Terremoto Nord Italia, a favore delle popolazioni colpite dal terremoto nello scorso mese di maggio.

Mentre la raccolta di vestiti ed indumenti non più usati si terrà nella sola giornata di sabato 10 novembre, la raccolta di generi alimentari proseguirà anche lungo tutto il corso della prossima settimana, con il punto di raccolta degli alimentari fissato ad Urgnano presso la Cascina Battaina di via Cascina Battaina 901.

La raccolta di indumenti comprende abiti, maglieria, biancheria di adulti e
bambini, cappotti, coperte, tessuti di ogni genere, scarpe e borse, mentre sono esclusi carta, metalli, plastica, vetro e giocattoli.

Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere direttamente alla Caritas Diocesana Bergamasca di Via del Conventino 8 a Bergamo – Tel. 035. 4598400 – Fax 035.4598401 indirizzo e-mail:
caritas@caritasbergamo.it

Grande successo per la raccolta di San Martino

Che la crisi si faccia sentire anche nelle occasioni in cui si può donare qualcosa per chi soffre?

Verrebbe da pensare così vedendo i risultati della tradizionale raccolta di San Martino, poichè rispetto allo scorso anno il vestiario raccolto è stato un poco inferiore.

Certo che definire così una raccolta benefica che ha totalizzato ben 100.000 chili di indumenti è ingiusto: 100.000 chili sono ben 100 tonnellate quindi non ci si può davvero lamentare.

La raccolta di San Martino è diventata (fortunatamente) una tradizione in bergamasca: organizzata dalla Caritas, quest’anno permetterà di finanziare il progetto “Un aiuto alle famiglie che hanno perso il lavoro”.

I volontari che si sono prodigati quest’anno sono stati circa un migliaio, mille angeli che hanno donato qualche ora del loro tempo per sostenere un progetto caritativo di grandissimo valore sociale, in un momento così critico per tutta la società come quello che oramai da quasi 2 anni stanno vivendo anche la nostra città e la nostra provincia.

Ce ne vorrebbero diverse di raccolte di San Martino, durante l’anno.
Teniamoci stretta quella che abbiamo, ringraziando chi dona e chi si offre di aiutare nella raccolta.