Spettacolo in quota con l’Orobie Skyraid

skyraid.jpgDomenica 4 luglio prestigioso appuntamento per gli amante dello skyrunning, la corsa in montagna: si terrà infatti l’Orobie Skyraid, la competizione di skyrunning che ogni anno acquista sempre più valore e prestigio nazionale ed internazionale e che anche quest’anno promette grandi emozioni e spettacolari duelli in quota.

La corsa si terrà lungo il percorso delle Orobie, un percorso che tocca diversi rifugi in quota e che da sempre attira migliaia di appassionati ogni anno per delle bellissime passeggiate, ma che nel caso dell’Orobie Skyraid si svolgerà invece di corsa, in una gara a stafetta divisa in 3 diverse frazioni.

La prima frazione di gara viene denominata “SkyMarathon” perchè è un percorso di circa  42 chilometri, come la maratona classica, che ha come partenza Valcanale e tocca quindi – lungo il sentiero delle Orobie – i rifugi dell’Alpe Corte, dei Laghi Gemelli, dei Fratelli Calvi, dello spettacolare Brunone con arrivo al Rifugio Coca.
La seconda frazione si chiama “SkyRace” e dal Coca si snoda verso il Rifugio Curò per concludersi al rifugio Albani, per un totale di circa 30 chilometri.

Terza ed ultima frazione quella denominata “SkyClimbing”, il tratto più tecnico con passaggio per il Monte Visolo e traguardo al Passo della Presolana.

Quest’anno una piccola noia sembra destinata a far cambiare leggermente il percorso originale: la neve caduta nelle ultime settimane in quota rende infatti non sicuri al 100% alcuni tratti ed in particolare quello tra il rifugio Brunone ed il rifugio Coca.
Si pensa quindi di percorrere il sentiero che sta in quota bassa, che comunque non cambierà la lunghezza e la bellezza del tracciato.

Prima di chiudere qualche numero: i chilometri totali del percorso sono 84, il percorso si snoda su un dislivello di ben 5.000 metri.

Un percorso spettacolare che sarà reso ancor più bello dalla fatica e dalla abnegazione dei partecipanti, ai quali va tutta la mia smisurata ammirazione!

 

(foto presa da http://www.discoveryalps.it/images/foto/corsa_montagna/orobie_sky_raid_2007/atleta_in_corsa_lungo_la_cresta.jpg/_full.jpg)

Orobie Skyraid 2009: correre lungo il sentiero delle Orobie

corsa1.jpgPer tutti gli appassionati di montagna ed imprese al limite dell’impossibile l’appuntamento è per domenica 2 agosto con l’edizione 2009 dell’Orobie Skyraid, una gara di corsa in montagna a squadre che si snoda lungo il sentiero delle orobie orientali, dal rifugio di Valcanale fino al passo della presolana.

Una gara riservata ad atleti dalle capacità fisiche non comuni: correre in montagna comporta un dispendio di energie fisiche notevoli, oltre ad una capacità di concentrazione e di gestione delle proprie energie.

La gara si suddivide in 3 tappe, una per ogni atleta dei vari team in gara:

– la prima tappa è denominata SkyMarathon, perchè si tratta di correre una distanza di circa 42 km come nella disciplina olimpica della maratona, in questo caso la distanza viene coperta partendo dal paese di Valcanale arrivando al Rifugio Coca, passando per le tappe intermedie dei Rifugi Gemelli, Calvi e Brunone.
Il dislivello e’ di circa 2710 metri in salita e di 1918 in discesa.

– la seconda tappa è la SkyRace.
Il tragitto parte dal Rifugio Coca e porta al rifugio Albani, passando per il rifugio Curò.
In totale una trentina di chilometri di corsa in alta quota, nella quale gli atleti potranno sfruttare al meglio la loro capacità di corsa in montagna sfruttando un percorso con meno dislivelli rispetto al precedente.

– la terza ed ultima tappa è quella dello SkyClimbing.
Quest’ultima tappa parte dal Rifugio Albani e si conclude alla Presolana, passando per l’omonimo passo.
Questa è la tappa più breve ma non per questo meno dura o meno spettacolare poichè vi sono tratti in cui gli atleti dovranno arrampicarsi, oltre a correre.

La gara, sia quella maschile che quella femminile, partirà domenica mattina alle ore 6:00 a Valcanale e l’arrivo dei primi atleti alla Presolana è previsto attorno alle 14:30/15:00.

Un’evento da non perdere per tutti gli appassionati della corsa in montagna, poichè sarà possibile seguire i concorrenti lungo tutto il sentiero e quindi godere dei panorami unici e fantastici che il sentiero delle Orobie offre a tutti gli appassionati di trekking.

 

(foto presa da http://www.discoveryalps.it/images/foto/8617.jpg/_full.jpg)