Santa Lucia, la notte più lunga che ci sia

Santa_Lucia.GIFSanta Lucia a Bergamo città ed in provincia è una tradizione di lunga data, a mio modo di vedere una delle più belle della nostra provincia.

Lo è perchè coinvolge la parte più bella, pulita e sana della nostra società: i bambini.

Lucia è la Santa che vissa a Siracusa e venne torturata ed uccisa a causa della sua bellezza; fu privata degli occhi ma venne “premiata” per il suo martirio divenendo la santa per eccellenza per i bambini, ai quali una volta all’anno, nella notte del 12-13 dicembre, porta giocattoli e dolci, frutto della sua bontà e del suo amore.

A Santa Lucia sono state dedicate poesie, canzoni, storielle, libri, in città c’è anche una piccola e raccolta chiesetta dove ogni anno i bambini vanno a portare le loro letterine cariche di aspettative e desideri, in un viavai tenero e sentito con i bambini veri protagonisti: c’è chi lascia una letterina colorata ed abbellita di disegni, chi vi allega il proprio ciuccio, chi una bambolina, chi include una richiesta anche per altri bambini, magari meno fortunati.

Santa Lucia è diventata nel tempo anche una ricorrenza a carattere fortemente consumista, come purtroppo era inevitabile che fosse, ma questo non ne ha scalfito la bellezza e la purezza.
Resta il nocciolo di un momento di gioia per i nostri bimbi che non deve obbligatoriamente essere impresiosito da regali costosi e spesso inutili: quello che conta è un pensiero per i bambini, il perpetuarsi di una tradizione che pone la loro felicità al centro di tutto.

Da diversi anni sono tanti i comuni della nostra provincia che festeggiano questa ricorrenza con letture animate in biblioteca o addirittura con la visita della Santa nella piazza del comune, con un carico di giochi e dolci da distribuire ai bambini.
La crisi ha colpito anche questa ricorrenza ma fortunatamente non così duramente da indurre la gente dal non festeggiare Santa Lucia anche solo con un piccolossimo dono.

I bambini apprezzano il gesto ed il fatto di essere stati visitati da Santa Lucia, non il costo del regalo.

E’ il week-end di Santa Lucia!

521885436.jpgLei arriva sempre, ogni anno, non sgarra mai: la notte del 12 dicembre è la notte più lunga che c’è, di sicuro per i bambini è la notte più bella che esista.

La notte del 12 dicembre è la notte di Santa Lucia, la santa per antonomasia dei bambini, dei regali, dei giochi.
La santa che esaudisce (quasi sempre…) i desideri più intimi dei bambini, quella che porta i regali che si è sognato per tutto l’anno. O, per lo meno, quando ero piccino io era così.

Adesso forse i bambini sono abituati a ricevere regali e giochi lungo tutto il corso dell’anno, vuoi per la promozione a scuola, per un bel voto, perchè si sono impegnati bene in una attività extra-scolastica…
Resta il fatto che, nonostante sian passati tanti anni, Santa Lucia ha mantenuto intatto il suo fascino, è sempre attesa con trepidazione e – per lo meno a casa nostra si fa ancora così – viene preparata con cura la sua venuta mettendo un pò di latte e qualche tozzo di pane duro per il suo asinello, perchè il poverino in una notte sola deve fare così tanta strada da una casa all’altra che un pò di sollievo se lo merita di sicuro!

Santa Lucia ha ancora senso oggi?
Io dico di sì, perchè è giusto che i bambini continuino a sognare anche oggi nell’era di internet. Perchè Santa Lucia è una tradizione che è bello mantenere, per non perdere il contatto con la nostra storia, con le nostre radici.

Tanti sono i paesi che si preparano a festeggiare in piazza, in biblioteca o in teatro la giornata di Santa Lucia.
Sul portale dei Bambini a Bergamo potete trovare alcune indicazioni sulle manifestazioni previste in città ed in provincia.

E… occhio a non farvi beccare mentre lei arriva in casa perchè… vi potrebbe gettare della cenere negli occhi!!!

 

La befana vien di notte con le calze tutte rotte

befana-contro-albero.jpgChi è quella simpatica vecchietta che la notte del 6 gennaio di ogni anno, giorno dell’Epifania, si diverte ad attraversare il freddo cielo invernale a bordo della sua scopa magica per portare caramele e cioccolatini ai bambini buoni, e carbone a quelli biricchini?

Ma è facile, è la Befana!!!

Quella della befana è una tradizione molto antica che è parecchio sentita in diverse zone d’Italia, in parte anche a Bergamo anche se non come quella di Santa Lucia e di Babbo Natale.

Spulciando sul web scopro che il fatto che la befana sia raffigurata con le fattezze di una vecchietta sarebbe da ricondurre a tradizioni agrarie pagane che vedevano in lei l’anno vecchio che si concludeva per lasciare spazio alla nuova stagione.
In alcuni paesi infatti la vecchia veniva poi condotta al rogo, proprio a simboleggiare il vecchio che veniva eliminato per lasciare spazio al nuovo anno.

Esiste anche una filastrocca famosissima sulla Befana, quella usata per dare il titolo al post:

La Befana vien di notte
con le scarpe tutte rotte
con le toppe alla sottana
Viva, Viva La Befana!

A Bergamo la festa della befana non è sentitissima ma in diverse località sarà comunque l’occasione per richiamare i bambini con le loro famiglie per un momento di festa a loro dedicato.

A Selvino alle ore 16:30 del 6 gennaio 2010 presso la pista di pattinaggio di Conca Monte Purito è in programma la festa della befana, e si potrà anche pattinare sul ghiaccio

All’oratorio di Riva di Solto alle ore 15:00 si terrà lo spettacolo per bambini “Il manuale della befana e altre storie divertenti”, spettacolo curato dalla compagnia teatrale “Luna e Gnac Teatro”.

 

(foto presa da http://manuelapeace.blog.kataweb.it/files/2009/01/befana-contro-albero.jpg)

Arriva il week-end di Santa Lucia!

santalucia_asino-thumb.jpgIl week-end che sta per arrivare sarà indimenticabile per centinaia, migliaia di bambini bergamaschi: è il week-end di Santa Lucia, la quale si sposterà in tantissime case di Bergamo e provincia per portare i regali ai bambini che durante l’anno trascorso avranno fatto i bravi, mentre ai “cattivelli” lascerà un malinconico pezzo di carbone.

Della tradizione di Santa Lucia in bergamasca ho già parlato qualche giorno addietro, oggi vorrei presentarvi alcune delle tantissime iniziative che sono in programma nel fine settimana per festeggiare al meglio con i bambini l’arrivo della Santa più amata dai piccini.

A Bergamo, nell’ambito del programma di Bergamo Natale, dalle 16:30 fino alle 21:30 all’interno del Palazzo della Ragione di via Tasso è in programma “LA NOTTE DI SANTA LUCIA” – LA LUCE DELLA TRADIZIONE, un ricco allestimento di luce, musica, attori e danza offerto dal Teatro Prova in collaborazione con Danzarea e Il Cappellaio Matto.

Spostandoci sul lago, a Sarnico domenica 13 dicembre alle ore 16:00 nel cortile di Via Piccinelli è in programma uno spettacolo teatrale con il Teatro Prova di Bergamo dal titolo “IL SEGRETO DI LUCIA“.

Invece in Val Brembana, a Zogno, i bambini possono portare le proprie letterine in una apposita casella postale allestita in piazza, ed è la casella postale di Santa Lucia, la quale passerà poi a ritirare tutte le letterine per leggere quelli che sono i desideri dei bambini di Zogno e dintorni.

A Dalmine, in biblioteca sabato 12 dicembre 2009 alle ore 11:00 è in programma “SANTA LUCIA… DOLCI, DONI E FANTASIA!”, una lettura animata con accompagnamento musicale a cura di Colpo d’Elfo.

Un week-end ricchissimo come si può vedere, e questi sono solo alcuni dei paesi che hanno organizzato qualche iniziativa, purtroppo elencarli tutti è impossibile!

Tanti auguri ai bambini allora, e che sia davvero una notte indimenticabile per tutti, genitori compresi!

(foto presa da http://kidzone.blogosfere.it/images/santalucia_asino-thumb.jpg)

La magica notte di Santa Lucia a Bergamo

slucia.jpgSi avvicina a grandi passi una delle feste più amati dai bambini di Bergamo e provincia (ma non solo dai nostri): la festa di Santa Lucia, la santa cieca che nella notta tra il 12 ed il 13 dicembre passa nelle case dei bambini per lasciar loro i doni che questi le hanno richiesto, inviandole una letterina dove esprimevano i loro desideri.

La notte di Santa Lucia è davvero una notte magica, unica, alla faccia di Halloween ed altre feste introdotte di recente.
E’ una notte nella quale tanti sogni si avverano, tanti desideri diventano realtà, tanti occhi si riempiono di gioia per i regali ricevuti, tanti cuori di mamme e papà si scaldano d’amore nel vedere la gioia traboccante dei propri figli di fronte ai nuovi giocattoli portati dalla cara Santa Lucia.

Ricordo ancora con grande affetto quelle magiche notti quando anche io ero bambino.

Ricordo la paura di entrare nella stanzetta e trovarvi Santa Lucia, perchè si diceva che la Santa avrebbe gettato della cenere negli occhi dei bambini che l’avrebbero vista rendendoli così ciechi.

Ricordo le letterine scritte con la mamma, la quale “spingeva” per determinati giochi mentre io ne volevo altri (poi ho capito perchè il fucile-giocattolo tanto desiderato non arrivò mai…).

Ricordo lo spettacolo dei nuovi giocattoli che quasi sempre arrivavano in sala, ed i cioccolatini e le caramelle che facevano da contorno, e l’impazienza di “provare” i giocattoli nuovi prima di recarsi a scuola e l’entusiasmo di portarne uno per mostrarlo agli amici, e la curiosità di vedere quali giochi avesse invece portato loro la Santa.

Ricordi che ora si ripropongono con le mie bimbe, nell’avvicendarsi di una tradizione che fonde dolcezza, tenerezza, divertimento, amore.

In questi giorni prepareremo la tradizionale letterina da portare poi alla Santa, nella sua tanto piccola quanto bella chiesetta in Bergamo, sul sentierone.
Una chiesa, quella di Santa Lucia in Bergamo, che in questi giorni è meta di un pellegrinaggio incessante di bambini che vanno a deporre la loro letterina nella cesta posta vicino alla statua della Santa.
Una cesta nella quale vengono deposti anche ciucci, biberon, bamboline, peluche, oltre ai desideri contenuti nelle letterine.

Una tradizione molto bella e sentita nella bergamasca quella di Santa Lucia, una tradizione che si perpetua di generazione in generazione e che nemmeno la globalizzazione è riuscita a cancellare.
Una tradizione che anche quest’anno porterà tanta gioia nei cuori di migliaia di bambini, e che riscalderà il cuore di tantissimi genitori.

Tutto merito di Santa Lucia!

 

(foto presa da http://www.primocircolo.lodi.it/blog/wp-content/uploads/2006/11/lucia.jpg)