Festival internazionale del Cinema d’Arte

cinema.jpg36 film per la nuova edizione, la nona, del Festival internazionale del Cinema d’Arte – Premio Le Mura d’Oro, che si terrà nei giardini di piazza Mascheroni dal 16 al 24 luglio 2010.

Una edizione ricca di appuntamenti molto intriganti, 36 film selezionati tra i molti ricevuti che vedono Vittorio Sgarbi come presidente della stessa ed altri volti noti come Anna Galiena e Philippe Leroy, i quali verranno premiati con i premi Award alla carriera nella serata di apertura.

Il festival punta ad un dialogo tra culture diverse come quella audiovisiva e quella musicale, un festival che vuole guardare al passato ma anche leggere le tendenze moderne, quelle più attuali.

Il festival vivrà anche di commistioni con altre forme d’arte, per esempio la musica con la presenza del mio mito Omar Pedrini, leader dei Timoria, nella serata del 17 luglio, e ci saranno anche altri ospiti come Irene Fargo (sempre il 17 luglio), Franco De Gemini e Giorgio Gaslini (nella giornata del 23 luglio) ed infine il gruppo jazz Third Reel (il 18 luglio).

Bergamo quindi ancora come città ospitante di una importante espressione d’arte come può essere un festival internazionale dedicato al Cinema: ci auguriamo che i bergamaschi rispondano calorosi a questa proposta di sicuro spessore culturale ed artistico.

 

(foto presa da http://europa1.myblog.it/media/02/00/820079146.jpg)

Torna con Francesco Renga la grande musica a Bergamo

renga_56376.jpgIo l’ho amato come vocalist dei Timoria, la band che ha accompagnato gli anni ruggenti della mia gioventù, segnandola con alcuni dei suoi migliori brani come Senza Vento e Sangue impazzito.
Poi la crisi con la band bresciana, soprattutto con il leader Omar Pedrini lo avevano spinto a lasciare il gruppo per cercare di realizzarsi in una forma solista, quella che forse meglio si addice ad un’animo come il suo.

Lasciare i Timoria era stata una grande scommessa ma gli anni a venire hanno poi confermato a tutti che la scommessa è stata vinta, e alla grande.
A parte il trionfo sanremese di qualche anno addietro, la grande vittoria di Francesco Renga (se non si era capito è di lui che stiamo parlando) è stata quella di saper passare con successo da un suono rock ad uno molto più dolce, levigato, che potesse comunque continuare a mettere in risalto la sua stupenda voce.

Giovedì Francesco Renga, il GRANDE Francesco Renga, sarà al Creberg Teatro di Bergamo in una delle tappe del suo “Orchestraevoce tour 2010“, tour che lo sta portando in diverse città d’Italia a presentare i brani del suo ultimo CD, quell’Orchestra e voce che è una rilettura in chiave moderna di diversi successi della musica italiana degli anni ’60.

I fortunati possessori dei biglietti potranno ammirare dal vivo la splendida voce di Renga, la sua grandissima capacità di saper tener la scena, maturata in centinaia di concerti live con i vecchi, cari Timoria.
La data bergamasca è andata sold out e la cosa non mi stupisce: vuoi la vicinanza con la sua città natale, Brescia, vuoi soprattutto il calore che Bergamo ha sempre dato ai Timoria prima e a Renga poi, vuoi il fatto che a Bergamo la musica d’autore non fa mai flop.

Sperando che magari il buon Renga decida di replicare presto questa data, magari in estate, all’aperto: non sarebbe male, eh!

 

(foto presa da http://www.ilquotidiano.it/userdata/immagini/foto/414/renga_56376.jpg)