Completato il tratto di new jersey sull’asso interurbano

asse.jpgSarà servito a qualcosa il nostro post di inizio settembre?
Questo non lo sapremo mai e sicuramente è molto ambizioso pensare che quello che è stato fatto è scaturito dalla nostra segnalazione/protesta, resta il fatto che il tratto di superstrada senza New Jersey nel territorio di Seriate, all’altezza delle uscite per il Decathlon, è stato completato.

Addio finalmente al pauroso vuoto che minava la sicurezza dei viaggiatori e che nei mesi scorsi ha causato un salto di corsia mortale, oltre ad un altro grave incidente.
Il new jersey adesso non è più interrotto ma contiguo, una barriera che sicuramente da più sicurezza e toglie la paura che all’improvviso qualcuno sbuchi dall’altra corsia piombandoti addosso.

Ci voleva, un plauso a chi ha preso questa decisione (anche se tardiva).

Quanto è pericoloso l’Asse interurbano in zona Seriate!

incidenti.jpgNelle ultime settimane il tratto dell’Asse interurbano nella zona di Seriate, quello all’altezza dello svincolo per il Cassinone, è diventato tragicamente famoso per 2 incidenti terribili, il primo dei quali in data 19 luglio è costato la vita a 2 giovani fidanzati, un giovane di 27 anni e la sua fidanzata di 20.
Quella sera ho fatto coda in quel tratto e quando ho visto che il tratto dell’Asse interurbano era stato chiuso ho pensato subito a qualche brutto incidente.

Il pericolo in quel tratto è rappresentato da un pezzo di new-jersey mancante, e che quindi permette alle automobili di finire sulla corsia opposta.
Conosco benissimo questo tratto perchè lo percorro giornalmente da 10 anni a questa parte e devo dire che personalmente quando arrivo a quell’altezza ho sempre un pizzico di nervosismo, va meglio solo quando supero il tratto senza new-jersey.

Non ho mai capito in effetti l’utilità di quel vuoto: ho letto tempo addietro che il new-jersey mancante faciliterebbe le operazioni di intervento ai mezzi di soccorso in caso di gravi incidenti sull’Asse interurbano, ma mi sembra che sia diventato – anzi, credo lo sia sempre stato – troppo pericoloso per potercelo permettere.

Il quel punto le automobili che arrivano dal tratto dell’Iper di Seriate o dal Cassinone e procedono in direzione Bergamo hanno appena affrontato un’ampia curva che permette alle vetture di procedere a velocità sostenuta, perdere il controllo della propria vettura diventa quindi ulteriormente pericoloso in quanto le possibilità di finire sulla corsia opposta contromano, come abbiamo purtroppo visto, sono alte.

E le conseguenze spaventose, in quanto credo che fino ad oggi si sia stati estremamente “fortunati” che non vi siano stati ulteriori disgrazie.

Se potessi rivolgermi a chi di dovere chiederei di completare immediatamente quel tratto di new-jersey per chiudere una pericolosissima falla che può solo accrescere la pericolosità del tratto senza recarne grandi benefici.

Si potrebbe pensare di raccogliere delle firme o di fare una richiesta ufficiale a chi gestisce quel tratto stradale, se qualcuno ha qualche idea si senta pure libero di condividerla.

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2009/05/69886_384484_circonvall_7219209_medium.jpg)