Bepi Quiss, il telequiz sulla cultura bergamasca

118953_1646158_Bepi_1_9770140_medium.jpgIl Bepi lo conosciamo tutti: è IL rocker bergamasco per eccellenza, quello del Ponte del Costone e di tantissimi altri successi made in Bergamo che da diversi anni rallegrano gli amanti del bergamasc-rock, un filone di nicchia del rock ma molto amato nella nostra provincia.

Dopo la musica il Bepi vuole provarci con la TV: le apparizioni come commentatore dell’Atalanta gli stavano ormai strette ed ecco così l’idea di condurre un programma tutto suo, di sua ideazione e con Bergamo ed i bergamaschi al centro del progetto.

Ecco arrivare allora il programma Bepi Quiss, un programma stile telequiz tutto incentrato sulla cultura bergamasca. Più che cultura, diciamo che è focalizzato sulla conoscenza delle tradizioni e delle usanze della nostra unica, bellissima città e provincia.

La sigla c’è già, quella è arrivata ancora prima del programma e… indovinate chi l’ha scritta e chi la canta?
Beh, è facile da intuire, no?

Il programma vedrà la luce in tantissime case bergamasche su BergamoTV nel mese di ottobre, le selezioni sono già partite e quindi val la pena non perdere tempo se si vuole partecipare alla prima edizione del Bepi Quiss.

Il Bepi dominerà la prima serata del giovedì e in quelle serate c’è da scommetterci che i canali RAI e Mediaset subiranno un brusco calo di share, nella nostra provincia.

Volete partecipare al Bepi Quiss?
Allora leggete le prossime righe: basta telefonare nei giorni feriali dalle ore 14:00 alle ore 19:00 al numero di telefono 035-325411 oppure mandare una bella email di presentazione all’indirizzo email bepiquiss@bergamotv.it

Notti di Luce illumina d’arte Bergamo

154760_534538_Luci_001_9741294_medium.jpgE’ diventato oramai un appuntamento fisso di fine agosto quello con la rassegna dedicata alla luce e alle sue espressioni “artistiche”, ovvero Notti di Luce, giunta alla sua 13esima edizione e anche quest’anno promossa dalla Camera di Commercio di Bergamo con la collaborazione di diversi enti ed associazioni come il Comune e la Provincia di Bergamo, la Fondazione Mia Congregazione della Misericordia Maggiore, Enter Fiera PromoBerg, ed altri ancora.

La luce è al centro delle notti della rassegna: la luce come espressione artistica quando crea illusioni, quando illumina, quando si affianca ad altre forme di arte come la musica, la pittura, la scrittura, il racconto, la poesia.

Il via sabato 27 agosto alle 21 presso la Basilica di Sant’Alessandro in Colonna co I Racconti del Parco, uno spettacolo che vede Oreste Castagna alla regia e Francesca Minutoli e Walter Tiraboschi come attori. La serata vedrà anche la premiazione dell’autore del racconto con il premio letterario Camera di Commercio.

Notti di luce si districherà poi tra poesie, illuminazioni di edifici, giochi di luce, musica (tanta), fino alla sua conclusione fissata per il giorno 4 settembre col concerto organisticico presso la Basilica di Santa Maria Maggiore, alle ore 21.

Tra i tantissimi appuntamenti – consultateli sul sito www.nottidiluce.com – segnalo il concerto e monologo in sei stanze “Caravaggio, Nero D’avorio” con protagonista l’attore made in Bergamo Alessio Boni, che si terrà Martedì 30 agosto alle ore 21 presso il Teatro Donizetti (evento a pagamento), e per Venerdì 2 settembre alle ore 21 in Piazza Matteotti segnalo la presenza del grande Tullio de Piscopo con “La batteria dal jazz al blues con andamento lento”, con l’Orchestra di Notti di Luce sotto la direzione di Gabriele Comeglio.

Gli eventi si terranno anche in caso di pioggia.

Diga del Gleno, col Bepi per non dimenticare

800px-Diga_del_Gleno.jpgPer non dimenticare, si potrebbe facilmente riassumere: si parla della diga del Gleno, bellissima località della Val di Scalve meta di tanti “scarpinatori” e tristemente legata alla strage avvenuta 88 anni fa quando l’invaso si rovesciò a valle dopo il crollo della diga e portando via con sè le vite di circa 500 persone.

L’appuntamento è fissato per sabato 6 agosto alle ore 9:30 quando presso la diga del Gleno si terrà una bellissima manifestazione “per non dimenticare”.
Protagonista il giornalista Emanuele Turelli che attraverso le parole del suo racconto “Gleno, 1 dicembre 1923” ripercorrerà i momenti di quel terribile giorno di 88 anni fa, un giorno che segnò irreparabilmente la Val di Scalve e la Val Camonica e le rispettive comunità, quasi come se quell’avvenimento segni un “prima” ed un “dopo” all’interno della storia di entrambe le comunità valligiane.

Le parole del racconto di Turelli saranno accompagnate dalla musica del Bepi e della sua band The Prismas, per un progetto che ha visto in campo nell’organizzazione la locale Comunità Montana di Scalve e la Coperativa sociale Il Leggio.

Lo spettacolo – anche se definirlo spettacolo mi suona riduttivo e banalizzante per quelli che sono i contenuti – verrà ripetuto domenica 7 agosto alle ore 17:30 presso la tensostruttura allestita a Schilpario.

Per non dimenticare, si diceva in apertura, perchè anche se estate è sinonimo di relax e di svago è giusto però trovare anche in questi momenti degli spazi di riflessione seria e profonda su come l’uomo stia spingendo troppo verso un equilibrio sempre più precario il suo rapporto con la Natura.

Auguri Eros!

Eros%20e%20Marica_Signe%20Vilstrup%40studiorepossi%20per%20Vanity%20Fair-anteprima-400x266-445411.jpgHa visto la luce presso l’ospedale di Piario la piccola Raffaela Maria.

Una bimba come tante ne nascono ogni giorno nell’ospedale della Val Seriana, non fosse che il padre è il cantante Eros Ramazzotti!

La compagna Marica Pellegrinelli è infatti una nostra conterranea e ora condivide con il grande Eros questa gioia stupenda.

Alla bimba, alla mamma e al famoso papà Eros un augurio da parte del nostro blog.

La movida estiva anima le vie di Bergamo

Il secondo appuntamento con la Movida di Bergamo è fissato a domani sera, 7 luglio, e la serata si preannuncia un successo.

La prima movida estiva del 2011 si è tenuta la sera del 16 giugno e l’affluenza del pubblico giovane (e non) è stata davvero notevole.

Le vie del centro città si sono riempite di gente alla ricerca di spazi da vivere, per ripetere la meravigliosa ed azzeccatissima prima edizione della scorsa estate.

Bar a negozi aperti, animazione in strada, musica, spettacoli, intrattenimento e tanta gente e tante attività da fare in un centro città per una sera chiuso al traffico.

La movida bergamasca si ripeterà in altre 2 date: il 21 luglio e quindi l’1 settembre, quando oramai l’estate sarà alle spalle, un dolce ricordo da riporre nel cassetto della memoria non prima di aver goduto dell’ultima serata di movida in centro città.

Un plauso all’amministrazione comunale ed agli organizzatori di questo evento, Bergamo ha bisogno anche di questi momenti per tornare ad essere animata e viva.

Bergamo col brivido della Notte Gialla

Notte%20gialla_medium.jpgBergamo si colora di giallo per una notte, quella della Notte Gialla, la manifestazione in programma per sabato 25 giugno in centro città.

Il giallo naturalmente richiamo il colore del brivido, del mistero, del delitto irrisolto, dell’assassino da scovare e l’enigma da risolvere.

Molto ricco e interessante il programma delle iniziative che verranno proposte nell’ambito della Notte Gialla 2011: il Sentierone verrà animato da installazioni di giovani artisti e all’altezza dello storico Balzer ci sarà il Ristogiallo, ovvero il ristorante sotto le stelle con piatti da brivido, il cortile di Palazzo Frizzoni sarà teatro di musica dal vivo e spettacoli di cabaret, ma entreranno in scena anche altri luoghi della città come il Quadriportico, dove saranno presenti alcuni autori che verranno intervistati e ci sarà una zona “letteratura”.

Alle 23:30 presso piazza della Libertà ci sarà la Yellow Midnight, una Jam session di cabaret e musica con Alberto Patrucco, Stefano Covri, Fabrizio Canciani, Daniele Caldarini, e improvvisatori vari.

Una serata bergamasca diversa dal solito, intrisa di mistero, di brivido, e perchè no… anche di magia, per vivere la città sotto una veste diversa, insolita.

Segnalo che in caso di pioggia gli spettacoli si terranno all’interno del Teatro Donizetti.

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2008/06/Notte%20gialla_medium.jpg)

Difficile annoiarsi con Bergamo Estate 2011!

bergamo_estate.jpgVediamo se qualcuno ha ancora il coraggio di affermare che durante l’estate Bergamo divanta una città deserta e senza vita.

Basta uno sguardo alle cifre dell’iniziativa denominata Bergamo Estate 2011 per rendersi conto che chi resta in città non avrà modo di annoiarsi, che sia un single, un giovane, una coppia con figli, un anziano.

Il programma di Bergamo Estate 2011 mette in campo un vero e proprio “esercito” di eventi: spettacoli teatrali per bambini, musica live per ragazzi e giovani, iniziative d’incontro per anziani, visite nei musei per gli appassionati d’arte, e poi spettacoli di danza, divertimento, gite, visite guidate, e tanto altro ancora.

Lo slogan di Bergamo Estate 2011 è “Vivi il meglio della città” e devo dire che lo slogan è azzeccato: Bergamo è una bella città, offre squarci di splendidi panorami e angoli storici e culturali di primo piano, ma anche tante occasioni di divertimento e possibilità di vivere al meglio il proprio tempo libero e Bergamo Estate 2011 raccoglie al meglio tutte queste potenzialità e le declina nelle iniziative che fanno parte del programma.

Bergamo Estate 2011 ha un suo sito internet ben fatto, accattivante nella grafica e ben strutturato per quel che riguarda l’offerta di eventi: si possono consultare infatti giorno per giorno oppure vedere raggruppati per gruppi di riferimento, quali le feste per ragazzi, le iniziative per i più piccoli, sport e tempo libero, musica e spettacolo, eventi nei quartieri e arte e cultura.

Cliccando sulla macro area si visualizzeranno a schermo tutti gli eventi di quel genere.

Un plauso all’amministrazione comunale e ai responsabili dell’organizzazione di questo evento, diventato oramai una piacevole abitudine nelle caldi estate bergamasche.

 

 

(foto presa da http://www.eventiesagre.it/images/upload/image/2011/vari/lombardia/giugno/bergamo_estate.jpg)

Musica e spettacolo all’Happening delle Cooperative Sociali

259942884.jpgCasino Royale, i Fratelli Rossi, ma anche cabaret con Bebo Storti e Paolo Cevoli, e cultura con Erri De Luca: è questo un assaggio di quello che offre il cartellone dell’Happening delle Cooperative Sociali, che quest’anno si terrà da mercoledì 8 giugno fino a lunedì 13 giugno.

In tutto 6 serate con ingresso gratuito per gustare un programma di primissimo livello.
Sono soprattutto i Carino Royale a stuzzicare la curiosità, visto che il gruppo torna a suonare dal vivo dopo un periodo di silenzio, ed il loro sound ben si sposa nella cornice del Lazzaretto di Bergamo.

Da segnalare e sottolineare per bene anche lo spettacolo conclusivo di lunedì 13 giugno, considerato il risvolto benefico che lo caratterizza: Happening Ridens vede in fatto in scena i comici di Zelig Paolo Cevoli, Sergio Sgrilli e Verduci. Una serata tutta da ridere!

All’interno del Lazzaretto sarà presente anche una mostra fotografica speciale dedicata ai 20 anni della legge sulla cooperazione sociale.

Il secondo, imperdibile Palio di Città Alta

1014934387.jpgDal “ponte” del 2 giugno fino a domenica 5 giugno in Città Alta – la nostra SPLENDIDA Città Alta – c’è un evento da non perdere: la seconda edizione del Palio di Città Alta.

Certo non sarà famoso come quello di Siena, ma in quel caso il palio è una tradizione secolare, da noi invece il palio è solo alla sua seconda edizione… va fatto crescere!

Tantissime le iniziative in programma nei 4 giorni del palio: il tiro alla fune, il tradizionale palo della cuccagna, gli immancabili sbandieratori che con i loro colori e la loro bravura danno sempre un tocco di “storia” e di fascino, la simpatica corsa coi sacchi, ed anche un concorso canoro dal titolo Un Mondo di Musica per bambini fino ai 12 anni di età.

Il tutto nella bellissima, unica, affascinante cornice di Città Alta, un gioiello di storia, cultura, gioventù che tutta Italia ci invidia.
Ci sarà anche una sfilata storica medievale che in città alta, lasciatemelo dire, deve essere uno spettacolo quanto mai imperdibile.

Musica, arte, storia: il tutto concentrato in 4 giorni che – tempo permettendo – si preannunciano come un piatto succulento per chi adora Città Alta e per chi ama le manifestazioni folkloristiche e storiche come quella del palio.

Linkato il programma della manifestazione.

Magie al Borgo di Costa di Mezzate

AMBARADAN1.jpgGrande appuntamento nel week-end con Magie al Borgo, l’oramai celebre Festival internazionale d’Arte di Strada che ogni anno si tiene nella bella cornice delle strade di Costa di Mezzate.

L’appuntamento è per i giorni 15-16-17 aprile per una serie incredibile di appuntamenti adatti ad ogni età, gusto e divertimento.

Magie Al Borgo ha raggiungo negli anni una fama a livello internazionale grazie al coinvolgimento di artisti di strada che giungono a Costa di Mezzate da ogni parte del mondo.
Tanto per dare qualche numero, nei 3 giorni di Magie al Borgo saranno presenti ben 27 compagnie e 84 artisti per un totale di 27 spettacoli con 73 repliche, numeri di tutto rispetto anche se il numero quantitativo non può rendere al meglio quello che è l’aspetto qualitativo, altrettanto consistente.

Circo, musica, teatro di strada, saltimbanchi, comici, il tutto per ricreare una sorta di magia che, nell’antico borgo di Costa di Mezzate, assume un valore e crea una atmosfera di grandissimo impatto e coinvolgimento.

La manifestazione comincia venerdì 15 in serata, alle ore 20:00, con l’esibizione dei primi spettacoli e prosegue poi sabato 16 e domenica 17 con altri spettacoli di diverso tipo.

L’ingresso a tutti gli spettacoli è chiaramente libero quindi… non resta che andare a Costa di Mezzate e gustare alla grande di questa 3 giorni di altissimo livello, sicuri di trovare tanta arte e tanto divertimento.

sito web www.magiealborgo.blogspot.com