Ma la mafia c’è anche a Bergamo?

saviano.jpgAllora, decidiamoci: la mafia c’è anche qui al Nord, in Lombardia, a Bergamo, oppure Saviano ha preso un granchio colossale?

A me fa una pena enorme sentire parlamentari, senatori, dirigenti pubblici, eminenti cariche dello Stato smentire quello che ha detto Saviano, addirittura chiedergli un risarcimento per danno d’immagine (qui ci sarebbe da ridere per non piangere…).

Saviano ha detto quello che tanti, se non tutti, sanno e vedono: la mafia, intesa come un’organizzazione criminosa che vuole fare affare illecitamente, c’è anche al Nord. Anche in Lombardia. Anche a Bergamo, forse.

Quando leggiamo di appalti pubblici per opere che devono essere realizzate in 2-3 anni e poi ce ne vogliono una decina o più per vedere la luce, con costi che raddoppiano, triplicano, e via così… non viene a nessuno il dubbio che lì vi si possano essere insinuati interessi poco puliti?

Possibile che quando si viene citati in primo piano, invece di fare un sano esame di coscienza ci si sappia solo difendere, magari perchè colti nell’orgoglio?
Perchè la mafia è una cosa degli “altri”, del Sud, mentre qui al Nord siamo tutti lavoratori virtuosi ed indefessi. Magari un pò fessi, ma di sicuro puliti e trasparenti?

Io sono dell’idea che laddove vi siano grossi giri di soldi, si possano purtroppo insinuare interessi poco puliti, sia al Sud come al Centro ed al Nord.

Sul tema è intervenuto anche il questore vicario di Bergamo e primo dirigente della Polizia di Stato, Francesco Messina, il quale nel corso di un convegno in un paese della nostra provincia ha ribadito il concetto che purtroppo la mafia descritta da Saviano nel suo programma su Rai3 potrebbe esserci anche da noi, a Bergamo.

Qualche tempo fa fu arrestato a Parre, in Val Seriana, un boss del narcotraffico, segno che purtroppo anche da noi si possono celare personaggi poco puliti.

Insomma, invece di spendere energie nello smentire Saviano con le parole, sarebbe auspicabile farlo con i fatti, dimostrando che Bergamo è pulita e vuole restarlo, sempre.

Intanto però è importante parlarne, perchè tacere vorrebbe dire fare il gioco delle organizzazioni malavitose.

 

(foto presa da http://www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/F/fazio_saviano–400×300.jpg)