Buskers festival a Sarnico, il Festival degli Artisti di Strada

185032746_artisti_strada.jpgFine settimana di grandissimo valore spettacolare quello che si svolge a Sarnico con l’arrivo del Buskers festival, il Festival degli Artisti di Strada che vivacizzerà le vie di Sarnico a partire da giovedì 28 fino a domenica 31 luglio.

Il Buskers festival porta con sè un alto tasso di emozioni: si esibiranno infatti clown, acrobati, giocolieri, incantatori di serpenti, trampolieri, musicisti e altri artisti di strada provenienti da tutta Europa e anche da altri continenti.

Gli artisti per le strade di Sarnico saranno circa 150, gli spettacoli si succederanno uno dopo l’altro in diversi punti del paese ed i negozianti del paese del lago d’Iseo hanno garantito l’apertura dei loro esercizi commerciale per rendere il paese ancora più vivo ed attirare il maggior numero di spettatori possibile.
Non solo adulti ma anche bambini, perchè gli spettacoli proposti dal Buskers Festival coprono tutte le fasce d’età, da quella dei più piccini fino agli anziani, l’importante è che si sia voglia di divertirsi e di stupirsi nell’ammirare le evoluzioni acrobatiche degli artisti di strada.

Un grande week-end che ci auguriamo sia accompagnato e supportato da un tempo clemente perchè un evento così nella nostra provincia è più unico che raro!

Leonardo Da Vinci, La Gioconda ed il Lago D’Iseo

gioc.jpgIl geniale Leonardo da Vinci sostò durante la sua vita nel bergamasco?
E fu qui che prese lo spunto per lo sfondo del suo dipinto più famoso, la Gioconda?

Così sembrerebbe stando alla tesi contenuta nel libro “Alla destra della Gioconda; dipinti, disegni e trascorsi di Leonardo sul lago d’Iseo” di Sandro Albini ed edito dalla Gam di Rudiano.
Ma chi è l’autore di questo libro?

Il signor Sandro Albini è un pensionato che per circa un’anno ha studiato lo sfondo della Gioconda cercando una collocazione che fosse compatibile con alcune tesi che vogliono rappresentati sullo sfondo alcuni monti del Lago d’Iseo, per la precisione la Cima dei Trenta Passi.

Abitando proprio ai piedi di quei monti, il signor Albini si appassionò al tema dopo aver sentito una domanda al proposito durante un quiz televisivo e verificò di persona quale potesse essere il punto usato dal grande genio per riprendere lo sfondo, fino ad arrivare ad una tesi molto interessante: lo sfondo della Gioconda è in effetti la Corna dei Trenta Passi, disegnata però rovesciata di 180 gradi.

Una tesi molto plausibile se si pensa che Leonardo era solito scrivere nello stesso modo, quindi perchè non avrebbe potuto anche dipengere usando la stessa metodologia?

Anche la pozza d’acqua è compatibile con alcune pozze riportate in alcuni scritti d’epoca, mentre il dubbio resta aperto per quel che riguarda il ponte, che potrebbe essere quello di Calepio o di Pontoglio.

Il genio di Leonardo ed il suo enigmatico quadro de La Gioconda continuano insomma a far discutere e ad appassionare la gente di ogni epoca e nazionalità, segno della grandezza di questo incredibile genio che tutto il mondo ci invidia.

 

(foto presa da http://soreville.com/e107_plugins/kig_menu/_imagefiles/gioconda.jpg)

Il Campionato Italiano dei muratori a Bossico

murat.jpgE’ giunto alla sua quinta edizione uno dei tornei più curiosi e divertenti che si possa immaginare: il Campionato Italiano dei Muratori che si svolgerà a Bossico, in provincia di Bergamo, il 12 e 13 settembre.

Un campionato di questo genere può suonare bizzarro ma se consideriamo il numero di aziende e lavoratori del settore presenti in tutta la bergamasca e la grande tradizione della nostra terra in questo mestiere, allora questo torneo assume tutta un’altra prospettiva.

In cosa consiste esattamente il Campionato Italiano dei Muratori?

Le squadre iscritte al torneo sono 10 e sono composte da 4 muratori ciascuna, provengono da tutta Italia e dovranno realizzare una costruzione che verrà loro comunicata ad inizio gara, dando il loro meglio in quanto a bravura e velocità.
Avranno a disposizione le 2 giornate di sabato 12 e domenica 13 e un’apposita giuria composta da ingegneri e tecnici del settore deciderà chi sarà la squadra che si aggiudichera il titolo di Campioni Italiani di Muratura 2009.

Da sottolineare che nell’ambito di questo torneo sabato 12 settembre è in programma un convegno dal titolo Costruiamo Sicurezza: Nuove regole per la sicurezza in cantiere D.Lgs. 81/08

L’appuntamento per curiosi, appassionati e tifosi è quindi in quel di Bossico, bellissimo paese sopra il Lago d’Iseo.

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2009/06/75153_394028_e5614_5760_7369938_medium.jpg)

Crociera notturna o fuochi di San Rocco: a voi la scelta

crociera-notturna-1.jpgIl week-end di ferragosto in bergamasca è ricco di iniziative per tutti i gusti e tutte le tasche, ma qui mi voglio soffermare su un paio di eventi: una per l’originalità e la romanticità, l’altro perchè un classico da anni.

Il primo, quello originale e romantico: la crociera notturna di ferragosto, sabato 15 agosto, organizzata dalla proloco di Sarnico.
L’appuntamento è a Sarnico per le ore 21:00, presso il Lungolago Garibaldi, obbligatoria la prenotazione.

Scegliendo di passare la serata di ferragosto sui battelli che solcano il lago d’Iseo si opta per una soluzione ricca di romanticismo perchè si vive il lago di sera, quando l’atmosfera è unica e le luci dei paesi che incorniciano le sponde del lago creano un’ambiente magico, in una notte particolare come quella di ferragosto.

Se invece si vuole andare sul classico allora consiglio di andare domenica sera in quel di Leffe, in Val Gandino, per assistere agli spettacolari fuochi d’artificio in onore del patrono San Rocco.
San Rocco è il protettore degli ambulanti ed a Leffe la venerazione per questo santo è fortissima in quanto questo paese ha una storia importante legata ai suoi “copertini“, come venivano chiamati i venditori ambulanti di tessuti del paese che giravano tutta l’Italia per vendere la loro merce e ritornavano in paese per i festeggiamenti del santo. FuochiLeffe07.jpg

Pur in anni di crisi del settore tessile come quelli attuali la devozione al santo non è mutata ed i festeggiamenti ne sono la prova lampante.
I fuochi d’artificio di San Rocco a Leffe sono tra i migliori di tutta la bergamasca e di tutta la regione, chi ha avuto l’occasione di vederli almeno una volta lo testimonia e spesso ritorna gli anni seguenti per ammirare nuovamente lo spettacolo pirotecnico.

Lago e montagna, questi i 2 appuntamenti “selezionati” e consigliati per il week-end ferragostono: a voi la scelta!

 

 

(foto presa da http://www.prolocosarnico.it/wp-content/uploads/crociera-notturna-1.jpg

http://www.giorgiogalizzi.it/immagini/estate07/FuochiLeffe07.jpg)