Bookcrossing, una giornata dedicata a questo progetto

bookcrossing.jpgBookcrossing: un termine inglese sconosciuto a tanti, ma adorato dagli amanti dei libri e della lettura.

Bookcrossing significa lasciare un libro in un luogo dove si sa che verrà raccolto da un lettore che non si conosce, il quale lo leggerà e a sua volta lascerà nuovamente il libro in un altro posto, dove un altro lettore lo raccoglierà per leggerlo, e così via teoricamente fino all’infinito.

Anche a Bergamo è possibile scovare qualche posto dedicato al bookcrossing, in passato ne abbiamo già parlato in questo spazio.

La notizia è che venerdì 25 marzo è la giornata dedicata al bookcrossing nel nostro paese, quindi anche nella nostra città.

L’iniziativa fa parte del progetto “Leggere, leggere, leggere” partito lo scorso anno, e portato avanti tramite il sito web dell’iniziativa.

Una buona occasione per “abbandonare” un nostro libro in mani sconosciute, sperando che il lettore misterioso apprezzi il gesto e lo compia quindi a sua volta, agendo così da “moltiplicatore” del bookcrossing.

Io ci provo!

 

 

 

(foto presa da http://www.sanremobuonenotizie.it/images/stories/scuola/amicolibro/bookcrossing.jpg)

Bookcrossing in città alta al GombitHotel

gombito.jpgDa grande divoratori di libri che sono ed amante di città alta, non posso che accogliere positivamente la notizia che miscela alla grande queste 2 mie passioni: la casa editrice Lietocolle ha messo a disposizione di GombitHotel ben 40 libri di poesie in varie lingue affinchè questi vengano introdotti nel progetto di bookcrossing.

Il bookcrossing è un progetto che mira alla condivisione di libri tra i propri iscritti ed al “tracciamento” del percorso che un libro compie per il mondo, poichè il libro viene registrato sul sito e poi messo a disposizione dei lettori, i quali lo preleveranno e dopo averlo letto lo lasceranno in una località dove il libro potrà essere preso da un’altro lettore che segnalerà dove si trova, e così via in un movimento infinito che può teoricamente portare un libro a girare in lungo ed in largo per il mondo intero.

Una collaborazione quindi molto interessante, che apporta un tocco di particolarità alla struttura alberghiera di Bergamo Alta, un bell’hotel ricavato di fianco alla bellissima Torre del Gombito e che ha come caratteristica distintiva l’avere camere diverse una dall’altra.
Così come diversi uno dall’altro sono i 40 libricini messi a disposizione dalla casa editrice Lietocolle.

Il GombitHotel diventa anche la seconda BookCrossing Zone locale, dopo il Caffè Letterario di Via San Bernardino.

 

(foto presa da http://www.settemuse.it/viaggi_italia_lombardia/foto_bergamo/bergamo_citta/bergamo_gombito.jpg)