Novità ed innovazione alla Fiera Campionaria di Bergamo

eboli.fiera.campionaria.jpgLa Fiera Campionaria di Bergamo sarà la protagonista presso il Polo fieristico di Bergamo a partire da sabato 27 ottobre fino a domenica 4 novembre.

L’obiettivo è quello di superare le circa 130mila presenze della scorsa edizione, arrivati a Bergamo da ogni regione italiana e anche dall’estero.

Numeri imponenti come quelli degli espositori, oltre 250, e soprattutto impegnati a portare novità e qualità: il processo di selezione è accurato e permette ai visitatori di arrivare ai padiglioni della Fiera e scoprire prodotti, soluzioni e novità di grande interesse e innovazione.

L’alto numero di visitatori è anche legato al fatto che l’ingresso è gratuito: inutile nascondercelo e fare tanti giri di parole inutili, la gratuità dell’ingresso si offre come possibilità di spendere qualche ora in serenità senza spendere nulla, con il plus di visitare padiglioni altamente qualificati e magari farsi nuove idee su come migliorare la propria casa, il proprio hobbit, ecc…

L’edizione 2012 porta con sè la novità rappresentata da Acquario Natura, un salone dedicato alla filiera dell’acquariologia, interessante e curioso anche per chi non vive direttamente questa passione.
Basti pensare che oltre 1000mq dei padiglioni della Fiera ospiteranno acquari di ogni forma, colore, dimensione, con 20 espositori impegnati nell’arricchire ed animare questo nuovo spazio.

La dislocazione degli espositori sarà anche quest’anno ordinata in base ai settori merceologici con un percorso obbligato: il Padiglione A sarà dedicato a beni e servizi, al comparto terziario, ai servizi all’impresa e alla persona, associazioni, energie rinnovabili, sistemi fotovoltaici e di sorveglianza,
condizionamento e riscaldamento.
Il Padiglione B ospiterà il comparto automotive, tessile, abbigliamento, mentre il Padiglione C sarà l’area delle delizie alimentari con particolare focus sulle eccellenze bergamasche.
Bergamo, la Città dei Mille Sapori è il marchio della Camera di Commercio di Bergamo per la promozione e valorizzazione dei prodotti agro-alimentari tipici del nostro territorio che sarà presente per, è proprio il caso di dirlo, la delizia di tutti i palati.

Nei 3 pomeriggi festivi gli alpini della Celadina offriranno le caldarroste da loro preparate, con offerta libera per finanziare alcuni progetti in ambito sociale, e non mancheranno gli svaghi per i bambini rappresentati dagli immancabili gonfiabili presenti nell’area esterna.

Gli orari?
sabato e feriali dalle ore 16:30 alle ore 22:30, nei festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale della Fiera Campionaria di Bergamo.

Prima edizione del Festival dell’Ambiente

immagini%5Ccontenuti%5Carticoli_27_000406_festival_ambiente_bergamo.jpgL’Associazione Festival dell’Ambiente, in collaborazione con l’assessorato all’Ambiente del Comune di Bergamo, ha organizzato la primissima edizione del Festival dell’Ambiente.

Il Festival dell’Ambiente si terrà sul Sentierone di Bergamo da venerdì 1 fino a domenica 3 giugno con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini sui temi del cosiddetto “Green”.

Condurre uno stile di vita sostenibile fa bene non solo agli interessati ma anche agli altri, alla società in cui viviamo.

Il Festival dell’Ambiente vuole informare le persone sulle cause e sugli effetti che il nostro stile di vita, spesso poco eco-compatibile, provoca all’ambiente.

Il Festival si articolerà in 4 zone che rispondono ai 4 elementi naturali: aria, fuoco, acqua e terra, ove si disporranno aziende, associazioni ed enti no profit impegnati in progetti di sostenibilità ambientale.

Verranno organizzati anche spazi per bambini con laboratori pensati appositamente per loro, e verrà predisposta anche una area dedicata a chi cerca lavoro in ambito Green, cosa che di questi tempi è parecchio interessante.

Il programma della manifestazione può essere consultato sul sito ufficiale dell’evento.
www.associazionefestivaldellambiente.it

Il primo Palio di Città Alta

grande-sfida-tiro-alla-fune.jpgIncredibile a dirsi ma… anche a Bergamo avremo presto un Palio, anzi prestissimo visto che il primo Palio di Città Alta avrà luogo proprio nel week-end, a partire da venerdì 28 maggio fino a domenica 30 maggio compresa.

Il Palio è nelle intenzione degli organizzatori l’occasione per una vera e propria festa del bellissimo borgo di Città Alta.
Una 3 giorni ricchissima di avvenimenti per tutti i gusti e per tutte le età, dai bambini agli adulti fino ai più “maturi”: ce n’è per tutti i gusti ed il fulcro di questa 3 giorni di avvenimenti sarà il Seminarino, il più antico oratorio del borgo, simbolo della coesione degli abitanti di tutte le età.

Dicevamo della ricchezza del programma: dai bravi e coloriti sbandieratori alla corsa coi sacchi, dall’immancabile palo della cuccagna (poteva mancare in un Palio che si rispetti?) ai balli popolari, dai giochi per i bambini all’epico tiro alla fune, fino ai fuochi d’artificio finali che si spera siano l’atto conclusivo di un evento ben riuscito e da riproporre nuovamente il prossimo anno.

Un programma dicevamo ricco ma anche ambizioso, una novità che su qualche sito ho visto commentata con qualche scetticismo (ma te pareva?!?!?!) ma che a mio avviso si preannuncia come molto interessante e che mette in evidenza la “voglia di fare” e di fare festa che molti dicono sia una pecca di noi bergamaschi, intenti invece a lavorare e poco inclini alla festa.

Comunque vada sarà un successo?
Lo sapremo nelle prossime ore, io faccio il tifo perchè sia un successone!!!

Week-end dedicato all’Adunata degli Alpini, ma non solo

alpinibg.jpgE così finalmente siamo arrivati al gran giorno, anzi ai giorni del grande evento, quello dell’Adunata nazionale degli Alpini a Bergamo, nel week-end prossimo.

Un evento cercato, voluto, ottenuto e preparato da mesi da parte di tutti i gruppi alpini della nostra provincia, un evento che, a distanza di 24 anni da quello del 1986, lascerà sicuramente ricordi indimenticabili nel cuore di chi lo vivrà, nei cuori degli alpini ma anche in quelli delle gente comune che già da giorni convive con l’allegra presenza degli alpini.

Tra le tante in programma in questa intensissima 3 giorni, voglio segnalare una iniziativa a mio avviso bellissima e struggente perchè lega gli alpini alla loro terra prediletta: la montagna.

Nella notte del 6 maggio la Presolana doveva essere illuminata da un fascio di luce in onore dell’Adunata nazionale degli Alpini, ma purtroppo a causa del maltempo questo avvenimento è stato spostato in data ancora sconosciuta.
Un peccato perchè sarei stato curioso di vedere le immagini della nostra Presolana illuminata in notturna, mi auguro che questo evento venga proposto in una delle sere dell’Adunata perchè il significato del legame profondo tra montagna ed alpini verrebbe degnamente evidenziato da questo evento.

Detto degli alpini, diciamo che nel week-end si potrebbe anche decidere di fare altro.
Qualche consiglio?

Cominciamo da Bergamo per dire che in città alta si può approfittare dall’apertura straordinadia della Torre del Gombito per salire alla terrazza panoramica ed ammirare un panorama mozzafiata, pioggia e maltempo permettendo.
In occasione dell’Adunata nazionale degli Alpini (ecco, ci risiamo! 😀 ) la Torre del Gombito sarà aperta in 3 diverse fasce orarie: 9:30-11:30, 14:30-16:30 e 20:00-22:00.

Se invece vogliamo andare in provincia, allora saliamo in Val Seriana per fare una visita al Parco Paleontologico di Cene.
Dalle 14:00 alle 18:00 il parco sarà aperto al pubblico ed alle ore 16:30 i bambini potranno anche partecipare all’attività per loro organizzata chiamata “Paleontologo per un giorno”.

Insomma, qualcosa da fare oltre all’Adunata degli Alpini c’è. Certo che lasciarsi scappare un’occasione storica come questa…

 

(foto presa da http://www.gruppoalpinitreviolo.it/wp-content/uploads/2009/10/50297_350918_alpini28_5_6682655_medium.jpg)