A scuola per conoscere gli… asini!

asini.jpgQuando ho letto la notizia ho pensato ad un pesce d’aprile in anticipo di un paio di giorni, invece poi approfondendo la notizia ho verificato la sua veridicità.

Si tratta di un corso di 4 giorni, pratico e teorico, per approfondire la conoscenza e la gestione degli asini.
Si sì, proprio loro, gli asini, quelli veri cioè gli animali e non un gruppo di persone collegabili ai simpatici ciucchini.

Il corso si svolgerà presso la Comunità Don Milani di Sorisole e l’utilità dell’acquisire le nozioni che verranno passate agli iscritti del corso è legata all’utilizzo dell’animale in diversi ambiti, soprattutto quello relazionale con l’uomo.
Gli asini vengono infatti spesso utilizzati in comunità che si occupano di recupero di persone disabili, o di bambini.

Organizzato dall’associazione “Asini si nasce… E io lo nakkui” (già il nome sprizza simpatia!), il corso si terrà dal 12 al 15 maggio inclusi nell’arco dell’intera giornata, e coprirà sia l’aspetto pratico della cura e dell’interazione con l’asino, che la parte teorica.

Per ulteriori informazioni consiglio di visitare il sito dell’associazione Asini Si Nasce, per approfondire una tematica sicuramente sconosciuta ai più, ma non per questo poco affascinante.

 

 

(foto presa da http://irisgreen.it/files/2010/07/asini.jpg)

Desiderio di libertà: 11 stelle Michelin al Kilometro Rosso

cuochi.jpgSpostata dalla data iniziale di Mercoledì 28 a Giovedì 29 aprile per non sovrapporti alla visione della semifinale di Champions League di ritorno Barcellona-Inter, la serata di solidarietà organizzata dall’associazione bergamasca In-Oltre a sostegno del progetto “Desiderio di libertà” si preannuncia come un’evento da non perdere.

Il perchè è presto detto: si ritroveranno i cuochi dei 9 locali bergamaschi che insieme arrivano ad avere 11 stelle Michelin (1 ciascuna tranne “Da Vittorio” che quest’anno ne ha ottenute ben 3, uno tra i 6 locali italiani ad avere questo onore) per realizzare le loro prelibatezze a sostegno dell’associazione In-Oltre, nel’ambito di un progetto che porterà 120 ragazzi a vivere una esperienza unica nel suo genere.

I locali presenti sono, in ordine sparso: “Roof Garden”, “Osteria di Via Solata”, “Da Vittorio”, “Frosio”, “Antica Osteria dei Camelì”, “Anteprima”, “Osteria della Brughiera”, “Al Vigneto”, “San Martino”.
I cuochi di questi 9 locali daranno sfoggio della loro arte culinaria unitamente ai ragazzi disabili e non di In-Oltre, per supportare il desiderio di libertà di questi ragazzi diversamente abili, ma non per questo mancanti di capacità e talento.

Un segno che la solidarietà a Bergamo è ancora sentita e l’averla organizzata presso il Kilometro Rosso di Stezzano, culla della ricerca tecnologica della bergamasca, rimarca come un valore tradizionale e fondamentale come la solidarietà possa coniugarsi benissimo con le esigenze della vita moderna legate all’innovazione e alla ricerca, passando attraverso un’arte antica e nobile come la cucina.

Maggiori dettagli sulla serata sono visibili sul sito web di In-Oltre.

 

(foto presa da http://www.torinopiupiemonte.com/repository/enogastronomia/cuochi-1185893001_t.jpg)