Ospedale nuovo, quanto mi costi?

234664_652652__MG_6794_1_11760562_medium.jpgNon bastava l’acquitrino sul quale è stato costruito: adesso ci si son messi anche i vetri a far dannare i costruttori del nuovo ospedale di Bergamo.

Ed i costi continuano a lievitare, raggiungendo quasi l’astronomica cifra di 500 milioni di euro. Alias quasi 1000 miliardi delle vecchie lire, giusto per capirci.

Ma quali sono i vetri che fanno tribolare i costruttori del nuovo ospedale?

Sono quelli della cosiddetta Hospital Street, ovvero il camminamento coperto che collega la torre centrale con quelle periferiche e che ha visto ben 90 vetri creparsi e quindi richiederne la sostituzione.
Che però sembra problematica perchè al momento non possono essere portati all’interno poichè dalle porte non ci passerebbero.

Ed intanto la data di apertura sembra slittare ancora, scivolando a 2012 inoltrato (estate?), con la buona pace di chi pensava di vederne l’apertura quest’anno ed invece si ritrova a chiedersi se e quando si vedrà finalmente il nuovo ospedale operativo al 100%.

Un bel guaio quello dei vetri, che va a sommarsi col problema delle infiltrazioni di acqua che anche questo mese han fatto capolino dopo le giornate di forte pioggia: come scritto da diversi quotidiani, i contadini che in passato tagliavano l’erba su quell’area dovevano poi portare via l’erba per farla seccare perchè la zona era umida e l’erba marciva. E oggi lì sorge il nuovo ospedale.

Insomma, l’odissea continua ed i bergamaschi non sanno più cosa pensare di questo enorme e prestigioso progetto.
Viene a cadere il mito secondo il quale da noi le cose si fanno senza se e senza ma e senza intoppi, il nuovo ospedale sembra proprio l’eccezione che conferma la regola.

Terremo monitorata la situazione, sperando di ricevere a breve delle buone notizie.

Caro nuovo ospedale di Bergamo

Tecnostrutture_420x270.jpgCerte cose succedevano sempre agli altri, soprattutto al Sud, a Roma, ma al nord… no! Figurarsi a Bergamo!
Ed invece il nuovo ospedale di Bergamo si è trasformato proprio in quello che tutti speravano non diventasse: un mostro mangia-soldi che ha gonfiato oltre misura le spese di costruzione e realizzazione previste inizialmente.

Questo buco economico va ad aggiungersi ai ritardi nella consegna delle opere che vede l’Ospedale pronto nel 2012, con circa 2 anni di ritardo sulla data prevista inizialmente.

Sempre che la data di consegna non venga ulteriormente rimandata…

Su alcuni siti web si leggono commenti di lettori che sono contrassegnati dalla rabbia, dalla frustrazione, dall’incredubilità, ma su tutti sembra aleggiare il sentimento del “…tanto lo si sapeva che andava a finire così”.

Eppure Bergamo ed i bergamaschi si ritengono una popolazione che lavora, produce e risparmia, lontana dagli sprechi della politica romana.
Una volta, forse, oggi non più.

Si pensi all’inghippo generato dalla falda aquifera sottostante l’ospedale che ha causato l’inondazione di alcuni scantinati del nuovo ospedale: maggiori spese (anche se minime,

“solo” 2,6 milioni) che hanno però causato una brutta figura a chi ha puntato tanto sulla realizzazione di questa opera e soprattutto un costo che si poteva (e doveva) evitare.

Ma quanto ci costerà in più il nuovo ospedale di Bergamo, l’opera più importante dai tempi della seconda guerra mondiale (così era stata definita ad inizio lavori)?
I quotidiani locali hanno fatto le pulci e stilato alcuni articoli molto interessanti: i costi aggiuntivi ammontano a ben 85 MILIONI di Euro, su un costo iniziale che era di 340

milioni di euro. Il 25% in più di quanto preventivato all’inizio, quindi.
Un pò come se voi compraste casa per 200 mila euro e un mese prima della consegna l’impresario vi venisse a dire che i costi sono lievitati a 250 mila euro. Non male, eh?

Altre voci dei costi?

Ben 23 milioni se ne andranno per l’acquisto di arredi, della segnaletica, dell’informatizzazione (ma non è già informatizzato l’ospedale?) delle attrezzature (quali???) e delle apparecchiature: non male, che ne dite?
Ma non finisce qui, ecco ancora 16,7 milioni di extracosti per “migliorie richieste dall’azienda ospedaliera”. Mmmhhh… migliorie richieste dall’azienda ospedaliera? Cioè??? 30 miliardi delle vecchie lire per migliorare cosa?

Ci sono altri costi che qui non elenchiamo perchè i 2 riportati qui sopra penso che da soli diano già l’idea di quanto il nuovo ospedale stia costando alle nostre tasche di contribuenti.

Insomma, quella che è sicuramente un’opera importantissima per Bergamo ed i bergamaschi è nata davvero male, con ritardi e costi extra che fanno storcere il naso a molti, forse a tutti.
C’era la possibilità di dimostrare che a Bergamo le opere pubbliche vengono completate nei tempi previsti e stando nel budget previsto, ed invece questo non è avvenuto.

Bergamo uguale al resto d’Italia, insomma, a questa conclusione è impossibile sfuggire. O no?