Festival dei narratori Presente Prossimo

presente-prossimo-2012-logo.jpgIl Festival dei narratori Presente Prossimo, promosso dal Sistema Bibliotecario della Valle Seriana, arriva alla sua quinta edizione: si terrà a partire dal 13 ottobre fino al 2 dicembre 2012 con il coinvolgimento di 6 tra i più rinomati scrittori del panorama italiano.

Gli scrittori si offriranno al pubblico in 6 giornate in 5 paesi della Val Seriana: Albino, Clusone, Nembro, Ranica, Villa di Serio e infine Treviglio, nella bassa bergamasca.

Il festival gode della direzione di Raul Montanari ed è diventato negli anni un festival di enorme rilievo, soprattutto se si considera che gli incontri non avvengono in rinomate libreria del centro città ma bensì in paesi della provincia, più o meno popolosi ma sempre e comunque paesi di provincia.

La prima data è stata quella di sabato 13 ottobre a Villa di Serio con Andrea Bajani, scrittore vicino al romanzo sociale, capaca di rendere con grande bravura le interazioni personali dei suoi personaggi.

Il 20 ottobre il pubblico incontra Massimo Carlotto ad Albino, scrittore noir tra i più rinomati del panorama italiano.
Una settimana dopo si va a Ranica per incontrare la scrittrice Barbara Garlaschelli, mentre sabato 10 novembre a Clusone è il turno di Piersandro Pallavicini, di professione ricercatore chimico ma impostosi anche come grande scrittore.

Sabato 17 novembre un’altra donna, Patrizia Cavalli, in quel di Nembro: grande poetessa che non mancherà di deliziare il suo pubblico mentre il 24 novembre a Treviglio il nome forse più noto al grande pubblico, quello di Niccolò Ammaniti, autore di storie di grande spessore.

Un’edizione ricca di spunti e arricchita di nomi importanti che copre diversi generi per la gioia del pubblico che sicuramente anche in questa edizione non farà mancare il suo apporto, sia in termini quantitativi che qualitativa.

Un offerta culturale importante soprattutto se si considera il periodo storico-economico nel quale si inserisce, e le quotidiane difficoltà nell’organizzare eventi e reperire i necessari finanziamenti per portarli alla luce.

Mi piace sottolineare anche il fatto che alcuni di questi scrittori incontreranno gli alunni di alcune scuole superiori della Val Seriana.
Un momento importante perchè permette ai lettori di oggi ma soprattutto di domani di entrare in contatto con scrittori di grande fama e scoprire lati inesplorati e sconosciuti sia del loro mestiere che delle loro storie personali.

Una proposta sicuramente rilevante perchè arriva in un periodo, quello dell’adolescenza e della giovinezza, dove la lettura può apparire come un passatempo vecchio ed obsoleto e legato solo allo studio scolastico.

Così non è e far toccare con mano agli studenti i creatori di diversi libri di successo aiuterà sicuramente molti di questi studenti nello sviluppare un diverso approccio col libro e con la lettura, più legato al movimento di ricerca e di svago che non di obbligo legato ai doveri scolastici.

Nel mese di dicembre l’evento si concluderà con un workshop di scrittura creativa aperto a tutti gli amanti della scrittura.

Ulteriori dettagli sono reperibili sul sito ufficiale del festival Presente Prossimo.

Grandi nomi a Clusone Jazz

clusone-jazz-festival-verdello_articleimage.jpgLa XXXII edizione di Clusone Jazz prende il via venerdì 22 giugno proponendo un programma dove si fondono artisti di statura internazionale e alcuni talenti emergenti di questo genere.

Clusone Jazz promuoverà le note e le particolari melodie di questo genere in ben 10 comuni, bergamaschi e non, fino al 29 luglio 2012.

Il tentativo di promozione del Jazz valicherà infatti i confini della Val Seriana e della bergamasca sconfinando ben al di fuori della nostra provincia, andando a toccare per esempio località come Calolziocorte, Finale Ligure e Malegno, quest’ultimo nel bresciano.

Tanti gli artisti che si avvicenderanno sui palchi di Clusone Jazz: dall’apertura affidata al Massa-Bon duo all’Artchipel Orchestra, dal chitarrista Ermanno Maria Signorelli a Francesco Bearzatti.

Non solo musica a Clusone Jazz, ma anche presentazione di libri, mostre, scambi culturali ed artistici di grande spessore.

Il programma è ricchissimo ed i musicisti di spicco sono tanti, è possibile consultare l’intero programma di Clusone Jazz visitandone il sito ufficiale.

Anche Clusone punta sulla movida serale

clusone.jpgIn centro città è stato un successone con presenze record stimate in circa 20.000 per la prima serata ed in 30.000 per la seconda, tanto che dal Comune han già fatto sapere che l’iniziativa verrà riproposta a breve con spazi ancora maggiori.

Inevitabile quindi aspettarsi che anche altri centri, soprattutto quelli turistici, prendessero la palla al balzo ed organizzassero qualcosa di simile anche sul loro territorio.

Ci prova Clusone, a partire proprio da oggi venerdì 6 agosto con una proposta di movida sul suo territorio: negozi aperti fino alle 11 di sera, spettacoli, animazione per le vie del centro storico, musica, opportunità di svago per stare insieme ed animare la serata del paese della valseriana.

L’esperienza si ripeterà per tutto il mese di agosto con l’obiettivo di rendere il paese vivo nelle ore serali, quando il centro si svuota ed il silenzio prende il sopravvento.
Clusone day & night” è il nome del progetto che già dal nome lascia intendere il fatto che si voglia rendere Clusone viva, pulsante e attiva sia di giorno che di sera – la notte no, quella giustamente lasciamola al riposo! 😉 .

Riuscirà questo progetto nei suoi intenti? Si ripeterà quanto accaduto recentissimamente (e riportato anche in un nostro post) a Bergamo, dove il successo della movida è andato ben oltre le più rosee previsioni?

Noi glielo auguriamo di vivo cuore, chissà che anche Clusone si riveli terreno fertile per iniziative serali come questa, che ravvivino fortemente la vita del paese.

 

(foto presa da http://www.fitp.org/Images/clusone-007.jpg)