Il Drive In parcheggia a Stezzano

drive-in-1.jpgI più “maturi” se lo ricordano di sicuro quel famosissimo programma comico di inizio anni ’80 che spopolò sulle reti Mediaset, lanciando personaggi come ad esempio Ezio Greggio, tanto per citare il più noto.

Il programma era il Drive In e si chiamava così perchè richiamava, nell’ambientazione degli sketch, i parcheggi americani anni ’50 dove i ragazzi andavano a vedere i film restando seduti in automobile.

Adesso il Drive In sbarca a Bergamo ma non nella formula di programma comico bensì proprio come proposta legata al cinema: dal 18 al 24 luglio infatti presso il parcheggio del Centro Commerciale Le Due Torri di Stezzano verrà allestito uno spazio Drive In nel quale si potrà assistere ad alcune proiezioni cinematografiche dall’interno della propria vettura.

La prima edizione dello scorso anno ebbe un ottimo successo di pubblico e da qui la decisione di ripetere l’evento anche questa estate.

L’ingresso all’area Drive In sarà sempre gratuito e anche questa è una occasione da non perdere, visti i tempi che corrono.
C’è da scommettere che non mancherà la ressa all’ingresso!

Lascio anche la lista dei film in programma, un mix di vecchi successi e novità degli ultimi mesi:

18 Luglio: Qualunquemente
19 Luglio: L’Era Glaciale 3
20 Luglio: Benvenuti al Nord
21 Luglio: ET
22 Luglio: Una Notte da Leoni 2
23 Luglio: Ligabue Campovolo
24 Luglio: Sherlock Holmes Gioco di Ombre

Bergamo Film Meeting compie 30 anni

bergamo-film-meeting1.jpgBergamo Film Meeting taglia quest’anno l’importante traguardo delle 30 edizioni: dal 10 al 18 marzo 2012 si attivano i riflettori su questa iniziativa culturale che per la nostra città è un evento di notevole spessore.

Il calendario si presenta ricco come sempre: i film proposti superano le 80 unità, tra opere inedite e stimolanti retrospettive, documentari, alcune anteprime e non potevano mancare i cult movies.

Ma anche workshop, incontri con alcuni autori di rilievo, coinvolgimento di scuole con proiezioni a loro dedicate, e tanto, tantissimo altro ancora.

Bergamo Film Meeting è un momento di incontro che negli anni ha assunto un ruolo importante non solo in Italia, ma anche in Europa.
E’ un laboratorio culturale e di idee, uno spazio dove guardare alle nuove tendenze cinematografiche e rivisitare le passate, rivedere capolavori, scambiare opinioni e commenti.

9 giorni imperdibili per tutti gli amanti del cinema che vedranno in scena anche un concorso internazionale di lungometraggi.

Ci piace rimarcare l’impegno degli organizzatori segnalando che in Piazza Libertà verrà allestito un Meeting Point dove sarà operativo un servizio di ristorazione, uno spazio per incontri, dibattiti, conferenze stampa, e altro ancora.

Ulteriori informazioni sono visibili sul sito ufficiale di Bergamo Film Meeting.

 

foto presa da http://www.lederniercri.it/wp-content/uploads/2011/03/bergamo-film-meeting1.jpg

Esterno Notte: appuntamento col cinema d’estate

cinema20allaperto.jpgEsterno Notte è diventato negli anni un classico appuntamento estivo per tutti gli amanti del buon cinema, che d’estate fanno fatica a trovare novità cinematografiche e cinema aperti e quindi… si spostano sulle visioni di buoni film di qualità proiettati all’aperto.

Nel caso di Esterno Notte 2011 la location è quella della Biblioteca Caversazzi di via Tasso, 4, a Bergamo, e la rassegna – giunta all’edizione numero 29 – è la numero 1 per Bergamo città e provincia.

I numeri: 76 serate di proiezioni, 66 film in programma, migliaia gli spettatori che si contano alla fine di ogni edizione di Esterno Notte.

I titoli del cartellone dell’estate 2011?
Diversi i film made in Italy, come Il primo incarico di di Giorgia Cecere o Benvenuti al Sud di Luca Miniero, con uno spassosissimo Claudio Bisio nei panni di un direttore di un ufficio poste “lumbard” che viene spedito per punizione a dirigere l’ufficio postale di un paesino campano.

Ma anche Gianni e le donne di Gianni di Gregorio, La solitudine dei numeri primi di Costanzo o Habemus Papam di Nanni Moretti, quest’ultimo un film ad alto contenuto di “discussione” socio-politica.

Tra i film stranieri cito Vi presento i nostri, spassosissimo, Hereafter di Clint Eastwood, Un’altra donna di Woody Allen e Il discorso del re di Tom Hooper.

Ce n’è per tutti i gusti, per tutti i generi, per una estate che la sera offre qualcosa di interessante anche per gli amanti del buon cinema.
Film magari non di primissimo “pelo” ma che con una visione outdoor possono magari rivelare qualcosa di nuovo.

Ulteriori informazioni sul sito di Lab80.

 

(foto presa da http://1.bp.blogspot.com/_lBhiNVK1ZlU/SkOe8twB3dI/AAAAAAAAAi4/WNKFJM-Jcuo/s400/cinema20allaperto.jpg)

Al posto del cinema, qualche garage

cinema.jpgFa molta tristezza leggere la notizia relativa allo smantellamento dello storico cinema Apollo di Bergamo.
Il cinema infatti lascerà posto a 45 box che verranno costruiti nei prossimi mesi, un progetto che ha ottenuto il placet ed ora si aspetta la data di inizio lavori.

Una zona strategica quella della rotonda dei 1000, la costruzione di 45 box sicuramente porterà un pò più di comodità per gli abitanti della zona e c’è da scommettere che non ci vorrà molto per vendere tutti e 45 i box.

Lascia invece l’amaro in bocca la conclusione di una storia così bella come quella del cinema Apollo, una storia purtroppo non isolata ma comune a tanti altri cinema storici della città che negli anni hanno dovuto chiudere i battenti, causa l’avanzare imperterrito della concorrenza rappresentata dai cinema multisala.

Personalmente sono stato diverse volte all’Apollo perchè era molto comodo parcheggiare l’automobile nel parcheggio soprastante e quindi scendere a vedere il film in programma. Pochi passi e si arrivava in centro a Bergamo per finire la serata in un bar o a spasso per via XX settembre.

Un abitudine che purtroppo oggi non è più così viva poichè i multisala della provincia garantiscono evidentemente una maggiore comodità sia in sala che all’esterno della sala, con i molteplici servizi che offrono.

Con la chiusura del cinema Apollo e la sua rimozione “fisica” si chiude davvero un epoca, un periodo ben definito per la nostra città, alla faccia dei tanti progetti di rilancio e riqualificazione del centro.

I cinema in questo progetto non sono inclusi, a quanto sembra.

A Bergamo il Festival Internazionale della Cultura

donizetti_interno.jpgMusica, cinema, danza, arte, pittura, dimostrazioni ed eventi anche in strada: sono solo parte del programma dei 20 giorni di iniziative del Festival Internazionale della Cultura edizione 2011.

Il festival giunge alla sua seconda edizione e promette di ripetere – e magari superare – il successo della sua prima edizione.
Dall’1 al 19 aprile sono davvero tantissimi gli eventi di spessore in programma in città: Lorenzo Lotto raccontato dal critico d’arte Mario Del Bello, la musica del grandissimo Gianluigi Trovesi, le poesie di Marina Spada, lezioni di filosofia e tanto altro ancora.

Ogni giorno ci sono in programma più eventi dislocati in diversi punti della città, ciascuno dei quali riguarda una delle arti in lista, e per tanti di questi sono già andati esauriti i biglietti, segno della “fame” di arte nella nostra città, e della grande attesa nei confronti di questo garnde Festival.

L’apertura del Festival è fissata per le ore 21:00 di venerdì 1 aprile al Teatro Donizetti, con il Gran Galà Liliana Cosi.

Trovate il calendario completo della manifestazione sul sito ufficiale di Bergamo Festival.

 

 

 

(foto presa da http://www.cinematiberio.it/wp-content/uploads/2009/09/donizetti_interno.jpg)

Ciak si gira! Il mondo del cinema visto da Arturo Brachetti

brachetti.jpgArturo Brachetti, il poliedrico trasformista capace di cambiare abito da scena in pochissimi secondi, sarà al Creberg Teatro di Bergamo martedì 9 e mercoledì 10 novembre con il suo spettacolo dal titolo “Ciak si gira!“, con inizio fissato alle ore 21:00.

Brachetti è una vera e propria star, un fuoriclasse alla Maradona nell’arte del trasformismo: cambiare abito in una manciata di secondi, a volte solo 2 o 3, per lui sembra uno scherzo da ragazzi.

I suoi spettacoli sono un poliedrico susseguirsi di personaggi, colori, scene, storie, battute che attirano grandi e bambini,
accompagnato ed appoggiato da alcuni effetti speciali che rendono l’atmosfera ancor più magica.

Ciak si gira! è un percorso attraverso il mondo del cinema, alla scoperta di personaggi classici come Mary Poppins, Zorro, in un vorticoso passare dal mondo della magia all’horror, al cartoon e così via.

L’occasione buona per conoscere dal vivo un’artista unico nel suo genere, un personaggio che ha saputo quasi inventare un genere e renderlo amato da tutti, famiglie, giovani, bambini, anziani.

 

 

(foto presa da http://www.trentoblog.it/wp-content/uploads/2007/10/brachetti-china-bee-police.jpg)