Conosciamo Bergamo grazie al Bepi Quiss

Bepi33Luci.jpgPoteva non arrivare la seconda edizione del Bepi Quiss, il gioco a quiz tutto Made in Bergamo ideato e condotto dal simpaticissimo cantautore bergamasco Tiziano Incani, in arte il Bepi.

Il Bepi Quiss ha riscosso un buonissimo successo di pubblico nella sua prima edizione e per questo motivo c’è molto interesse e curiosità nei confronti della sua seconda riproposizione.

Il programma andrà in onda sulla TV locale Bergamo Tv (canale 17 – 842 Sky) ogni giovedì alle ore 20:45 a partire dalla prima puntata già andata in onda giovedì 18 ottobre.

Il formato del quiz a premi più seguito in bergamasca (…) manterrà il suo stile diretto, semplice e ricco di genuinità ed ironia.
Una garanzia col Bepi in studio a condurre la trasmissione anche perchè, dopo qualche momento di ambientamente nelle prime puntate, il nostro Bepi è via via diventato sicuro e deciso nella conduzione lasciandosi andare a battute e gag molto simpatiche.

La gara prevede che in ogni puntata 2 coppie di concorrenti si diano battaglia su usi, storia, costumi, gastronomia, tradizioni, dialetto, notizie e altro ancora che riguardano Bergamo e la nostra meravigliosa provincia, dalla bassa alle valli, dai laghi ai colli.

Chi vince si aggiudica non soldi ma prodotti tipici della nostra terra proprio per sottolineare la genuinità del programma e la sua finalità primaria di divertire sia il pubblico sia chi vi partecipa.
E, magari, imparare qualche cosa di nuovo sulla nostra meravigliosa Bergamo!

Chi volesse partecipare come pubblico deve telefonare al numero 035-325401 dalle ore 14 alle ore 19 oppure mandare una email all’indirizzo lorenzo.serblin@bergamotv.it

 

 

(foto presa da http://3.bp.blogspot.com/_eolJgIGTelU/Rl_IhZdMoxI/AAAAAAAAAEI/mzqtyjIiv4U/s320/Bepi33Luci.jpg)

Bepi Quiss, il telequiz sulla cultura bergamasca

118953_1646158_Bepi_1_9770140_medium.jpgIl Bepi lo conosciamo tutti: è IL rocker bergamasco per eccellenza, quello del Ponte del Costone e di tantissimi altri successi made in Bergamo che da diversi anni rallegrano gli amanti del bergamasc-rock, un filone di nicchia del rock ma molto amato nella nostra provincia.

Dopo la musica il Bepi vuole provarci con la TV: le apparizioni come commentatore dell’Atalanta gli stavano ormai strette ed ecco così l’idea di condurre un programma tutto suo, di sua ideazione e con Bergamo ed i bergamaschi al centro del progetto.

Ecco arrivare allora il programma Bepi Quiss, un programma stile telequiz tutto incentrato sulla cultura bergamasca. Più che cultura, diciamo che è focalizzato sulla conoscenza delle tradizioni e delle usanze della nostra unica, bellissima città e provincia.

La sigla c’è già, quella è arrivata ancora prima del programma e… indovinate chi l’ha scritta e chi la canta?
Beh, è facile da intuire, no?

Il programma vedrà la luce in tantissime case bergamasche su BergamoTV nel mese di ottobre, le selezioni sono già partite e quindi val la pena non perdere tempo se si vuole partecipare alla prima edizione del Bepi Quiss.

Il Bepi dominerà la prima serata del giovedì e in quelle serate c’è da scommetterci che i canali RAI e Mediaset subiranno un brusco calo di share, nella nostra provincia.

Volete partecipare al Bepi Quiss?
Allora leggete le prossime righe: basta telefonare nei giorni feriali dalle ore 14:00 alle ore 19:00 al numero di telefono 035-325411 oppure mandare una bella email di presentazione all’indirizzo email bepiquiss@bergamotv.it

Diga del Gleno, col Bepi per non dimenticare

800px-Diga_del_Gleno.jpgPer non dimenticare, si potrebbe facilmente riassumere: si parla della diga del Gleno, bellissima località della Val di Scalve meta di tanti “scarpinatori” e tristemente legata alla strage avvenuta 88 anni fa quando l’invaso si rovesciò a valle dopo il crollo della diga e portando via con sè le vite di circa 500 persone.

L’appuntamento è fissato per sabato 6 agosto alle ore 9:30 quando presso la diga del Gleno si terrà una bellissima manifestazione “per non dimenticare”.
Protagonista il giornalista Emanuele Turelli che attraverso le parole del suo racconto “Gleno, 1 dicembre 1923” ripercorrerà i momenti di quel terribile giorno di 88 anni fa, un giorno che segnò irreparabilmente la Val di Scalve e la Val Camonica e le rispettive comunità, quasi come se quell’avvenimento segni un “prima” ed un “dopo” all’interno della storia di entrambe le comunità valligiane.

Le parole del racconto di Turelli saranno accompagnate dalla musica del Bepi e della sua band The Prismas, per un progetto che ha visto in campo nell’organizzazione la locale Comunità Montana di Scalve e la Coperativa sociale Il Leggio.

Lo spettacolo – anche se definirlo spettacolo mi suona riduttivo e banalizzante per quelli che sono i contenuti – verrà ripetuto domenica 7 agosto alle ore 17:30 presso la tensostruttura allestita a Schilpario.

Per non dimenticare, si diceva in apertura, perchè anche se estate è sinonimo di relax e di svago è giusto però trovare anche in questi momenti degli spazi di riflessione seria e profonda su come l’uomo stia spingendo troppo verso un equilibrio sempre più precario il suo rapporto con la Natura.

Strabergamo 2009: tutti di corsa per Bergamo

corsa.jpgSettembre e’ da anni per gli amanti della corsa (ma non solo) il mese dell’appuntamento con la marcia non competitiva bergamasca piu’ famosa, piu’ divertente e piu’ colorata dell’anno: la StraBergamo.

Quella che si svolgera’ il 13 settembre 2009 e’ la 33esima edizione di questa bellissima marcia non competitiva che ogni anno registra un crescente numero di iscritti e di iniziative ad essa collegate, rendendola cosi’ non solo un’occasione per fare sport per le vie della nostra bella citta’ ma anche un momento di divertimento per i bambini e di svago per i piu’ grandi.

Quest’anno infatti le iniziative in calendario con la 33esima edizione della Strabergamo cominciano sabato 12 settembre in mattinata sul Sentierone, in centro a Bergamo.

Alle ore 10 giochi per i piu’ piccini, mentre alle ore 16 si terra’ la Merendona, ovvero sara’ possibili degustare prodotti tipici bergamaschi offerti dalla Salumeria Lorenzi.

Alle 16:30 ancora giochi per i bambini: palloncini, face painting, baby dance ed altri giochi ancora.

In serata appuntamento per i piu’ grandi con le premiazioni del concorso “On the road 2009” (di cui vi avevo raccontato in passato) ed il concerto del Bepi, il nostro rocker 100% made in Bergamo che sara’ come sempre accompagnato dalla sua fedelissima band, i Prismas.

Si arriva cosi’ alla giornata della Strabergamo, domenica 13 settembre: alle ore 7:30 la tradizionale messa e poi tutti in fila sulla linea di partenza per percorrere il percorso scelto tra i 3 previsti, ovvero quelli di 6, 10 e 17 chilometri.

La bellezza di questa marcia non competitiva sta proprio nella gente che vi partecipa: si vedono famiglie con i loro bambini, gruppi di ragazzi e ragazze, persone che la vivono in maniera “seria” correndo per tutto il percorso, gente con il proprio cane al guinzaglio, genitori con passeggini e carrozzine al seguito, gente vestita in maniera piu’ o meno buffa.
Insomma, persone di diverse eta’, estrazione sociale, forma fisica: un tripudio di colori e suoni che forma un serpentone che percorre le vie della nostra bella Bergamo.

Partenza ed arrivo quest’anno saranno entrambi dislocati sul Sentierone, mentre in passato veniva utilizzato il Lazzaretto come punto di arrivo.

A tutti i partecipanti, oltre ad un’enorme dose di divertimento e svago, verranno consegnate la maglietta dell’edizione 2009 unitamente ad una borsa contenente alcuni gadgets offerti dagli Sponsor della 33esima Strabergamo.

Appuntamento quindi domenica mattina 13 settembre sul Sentierone, sperando che il tempo quest’anno sia clemente durante tutto lo svolgimento della marcia.

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2007/09/2905yc04_medium.jpg)