Festa del vino alla Fiera del Moscato di Scanzo

267161_693463__MG_6206_1_12420382_medium.jpgLa Festa del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi arriva quest’anno alla sua VII edizione e come da tradizione il programma del week-end si preannuncia ricco di novità e di sapori.

La Festa del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi è in programma dal 7 al 9 settembre nel bel borgo storico di Rosciate, nella cui piazza principale verranno installate le casette che ospitano le aziende vitivinicole del territorio e dove si terranno alcuni degli eventi in calendario.

Si parte venerdì 7 settembre in serata con l’apertura delle casette nella piazza e nelle vie di Rosciate con degustazione del Moscato di Scanzo DOCG e di altri prelibati prodotti locali.
In contemporaneo ci sarà l’allestimento dell’accampamento e della ronda di guardia a cura del gruppo di rievocazione storica I Corvi di Ventura, e l’esibizione acustica del gruppo Folkstone e del giullare Monaldo Istrio Lo Giullaro..

La giornata di sabato 8 settembre vedrà di scena la bellissima e suggestiva sfilata in abiti medievali del Palio del Moscato di Scanzo unitamente allo spettacolo del gruppo Sbandieratori e Musici Torre de Germani di Busnago.
 
Domenica 9 in mattinata si terranno le tradizionali camminate sui 3 suggestivi itinerari della Strada del Moscato, attraverso i bei borghi delle frazioni del comune di Scanzorosciate.
Durante la giornata continueranno i momenti di degustazione del prelibato nettare prodotto sui colli di Scanzo dalle diverse aziende presenti alla Fiera, mentre in serata si esibirà il bluesman Robi Zonca.

Ulteriori dettagli sulla manifestazione sono reperibili sul sito ufficiale dell’Associazione Strada del Moscato di Scanzo.

 

 

 

(foto presa da http://lightstorage.ecodibergamo.it/media/2011/09/267161_693463__MG_6206_1_12420382_medium.jpg)

Mercatino di Via Loj a Monasterolo: spettacoli, divertimento e solidarietà

Cecilia.pngConsigliare un evento per il giorno di ferragosto è davvero impresa ardua considerata l’enorme mole di appuntamenti presenti a Bergamo città e nei paesi della provincia, dal lago fino alle valli.

Il consiglio cade comunque su un evento che si tiene nel bellissimo centro storico di Monasterolo del Castello: mi riferisco al famoso Mercatino di Via Loj, che ha il suo momento clou nella giornata del 14 agosto.

Dalle 12 alla mezzanotte il centro storico di Monasterolo si riempie di vita: spettacoli, arte, artigianato, teatro, musica, il tutto in oltre 100 stand vivaci e colorati.

La giornata sarà animata da spettacoli come le parate sui trampoli, giochi di clown, giochi con l’acqua per adulti e bambini, musica dal vivo e in serata il  gran finale: la rievocazione storica della Dama Bianca ed il meraviglioso spettacolo dei fuochi d’artificio.

Il Mercatino di Via Loj non è solo divertimento ma anche solidarietà: il ricavato della giornata verrà donato per finanziare un progetto di solidarietà a Balaka, nel Malawi, dove opera l’associazione A casa di Cecilia.

L’associazione nasce in ricordo di Cecilia, una bimba morta a poco più di 1 anno di età a causa di una meningite fulminante.
I genitori di Cecilia hanno creato l’associazione a lei dedicata e con il supporto dei Missionari Monfortani di Redona puntano allo sviluppo di un centro di aggregazione ed educazione per bambini orfani che già oggi si occupa di oltre 500 bambini.

Ulteriori informazioni sul mercatino le trovate qui, vi lascio anche la pagina dell’Associazione A Casa di Cecilia (che vi consiglio caldamente di visitare).

A scuola per conoscere gli… asini!

asini.jpgQuando ho letto la notizia ho pensato ad un pesce d’aprile in anticipo di un paio di giorni, invece poi approfondendo la notizia ho verificato la sua veridicità.

Si tratta di un corso di 4 giorni, pratico e teorico, per approfondire la conoscenza e la gestione degli asini.
Si sì, proprio loro, gli asini, quelli veri cioè gli animali e non un gruppo di persone collegabili ai simpatici ciucchini.

Il corso si svolgerà presso la Comunità Don Milani di Sorisole e l’utilità dell’acquisire le nozioni che verranno passate agli iscritti del corso è legata all’utilizzo dell’animale in diversi ambiti, soprattutto quello relazionale con l’uomo.
Gli asini vengono infatti spesso utilizzati in comunità che si occupano di recupero di persone disabili, o di bambini.

Organizzato dall’associazione “Asini si nasce… E io lo nakkui” (già il nome sprizza simpatia!), il corso si terrà dal 12 al 15 maggio inclusi nell’arco dell’intera giornata, e coprirà sia l’aspetto pratico della cura e dell’interazione con l’asino, che la parte teorica.

Per ulteriori informazioni consiglio di visitare il sito dell’associazione Asini Si Nasce, per approfondire una tematica sicuramente sconosciuta ai più, ma non per questo poco affascinante.

 

 

(foto presa da http://irisgreen.it/files/2010/07/asini.jpg)