Fuochi d’artificio di Borgo Santa Caterina

259147_682983_A_DSC_7067_12260887_medium.jpgAgosto è anche il mese dei fuochi d’artificio, spettacoli pirotecnici che costellano le serate di tantissimi paesi delle nostre bellissime valli e della pianura.

Ad Agosto si tengono anche i fuochi d’artificio legati ad una delle ricorrenze religiose più importanti e tradizionali della nostra Bergamo: quelli per i festeggiamenti dell’Apparizione della Madonna in Borgo Santa Caterina.

La serata clou dei festeggiamenti religiosi cade il giorno 18 agosto con la processione serale guidata dal nostro vescovo Mons. Francesco Beschi, ma di contorno ci sono anche eventi meno sacri ma non per questo meno “sentiti” dai bergamaschi.

Il 16 agosto è infatti in programma la cena lungo via Santa Caterina mentre la sera successiva, 17 agosto, è in programma il bellissimo spettacolo pirotecnico che ogni anno attira migliaia di bergamaschi per ammirarne la grandiosità e la bellezza.

La festa dell’Apparizione ha una storia plurisecolare: l’evento prodigioso accadde nel lontano 18 agosto del 1602, quando a mezzogiorno una stella apparve in cielo emanando 3 raggi luminosi su un affresco rovinato che stava su di un muro di una casa del borgo.

L’affresco raffigurava la Madonna Addolorata, ed i raggi miracolosi lo ripararono riportandolo alla bellezza originale.

Ulteriori informazioni sul programma della festa si trovano sul sito della parrocchia di Borgo Santa Caterina.

I tradizionali fuochi d’artificio di borgo Santa Caterina

fuochi d'artificio.jpgUna delle feste agostane più famose, più rinomate e più partecipate della città è sicuramente quella religiosa di Borgo Santa Caterina, la festa che ricorda la miracolosa apparizione avvenuta 407 anni fa, nel lontano 1602.

Cosa accadde quel giorno?
Il 18 agosto di quell’anno a mezzogiorno apparve in cielo una stella che diffuse 3 raggi che andarono ad illuminare un affresco che raffigurava la Madonna Addolorata, affresco che era stato eseguito 5 anni prima dal pittore Gian Giacomo Anselmi sul muro di una casa del borgo e che era parecchio rovinato.
Colpito dai raggi, il dipinto raffigurante la Madonna tornò miracolosamente come nuovo.

La festa dell’apparizione si svolge su un’arco temporale di 8 giorni che quest’anno cominciano il 10 agosto, ma sicuramente i giorni clou della festa sono quelli di domenica 16, lunedi 17 e martedi 18 agosto.
Riti religiosi si alternano a feste popolari ma i momenti più forti per tutta la comunità cittadina sono sicuramente i maestosi fuochi d’artificio di lunedi 17 agosto e successivamente la messa del giorno dell’apparizione, martedi 18 agosto, messa che sarà celebrata dal nuovo vescovo di Bergamo Mons. Beschi.

Lo spettacolo pirotecnico di lunedi 17 agosto sarà sicuramente un’appuntamento da non perdere: ricordo che da ragazzino si partiva in bicicletta con la compagnia di amici per andare a piazzarsi in zona stadio e gustare al meglio la bellezza dei fuochi d’artificio.

In molti preferivano la visione dello spettacolo dalle mura di Bergamo alta, ma a non cambiare era il risultato finale: spettacoli pirotecnici ogni anno più belli, più ricchi, sempre più partecipati da migliaia di persone che, non essendo andate in ferie o già tornate, sceglievano di non mancare a questo tradizionale appuntamento dell’estate cittadina.

Quest’anno, impegni famigliari permettendo, conto di non mancare: c’è da sperare in una serata metereologicamente non guastata dalla pioggia, ed il successo sarà assicurato!

Conoscete altri posti dove piazzarsi per vedere i fuochi d’artificio?
Se sì, fatecelo sapere!

 

(foto presa da http://4.bp.blogspot.com/_XpLRAr_wAeE/Rp-Xntok42I/AAAAAAAAANw/Swxx6X7xVHw/s400/Fuochi+d%27artificio.jpg)