Bergamo si prepara all’83esima adunata nazionale degli Alpini

alpinia.jpgIl 2010 vedrà Bergamo ospitare un’evento importantissimo: dal 7 al 9 maggio 2010 infatti si terrà in città l’83esima adunata nazionale degli alpini.
Un’appuntamento importantissimo sia perchè in città arriveranno tra i 400 ed i 500 mila alpini da tutta Italia, sia perchè in bergamasca sono migliaia gli alpini che aspettano da un ventennio questo evento.

Il rapporto tra gli alpini e la popolazione bergamasca è molto sentito, storicamente Bergamo la si può definire senza tanti problemi una vera e propria città “alpina“.
Gruppi di alpini sorgono in quasi tutti i comuni della bergamasca e da anni si accompagnano ad iniziative benefiche e di solidarietà di ogni tipo.

Grazie a loro l’alpino non viene più visto come il soldato che se ne sta in cima alla montagna a fare da guardia a posti abbandonati da Dio, ma come gruppi di persone impegnate nel sociale e desiderose di offrire una mano in tantissime iniziative a sfondo benefico.

I 3 giorni del raduno saranno un concentrato di eventi molto significativi: il sabato sera al teatro Donizetti si terrà una serata di gala, preceduta nel pomeriggio da una santa messa presso il Lazzaretto e dal concerto delle fanfare alpine e dei paracadutisti presso lo stadio comunale.
Ma il momento più importante sarà senza dubbio la sfilata dei tantissimi gruppi alpini che arriveranno da tutta Italia, e che si terrà la domenica dalle 9 alle 16.

La logistica di questo evento è un’altra aspetto non meno rilevante: pensare di ospitare 4-500 mila persone per 3 giorni è un’impresa non da poco per una città che conta meno della metà di quelle persone.

Le basi per l’accoglienza degli “ospiti” saranno 4, dislocate in diverse aree della città, ed a disposizione della manifestazione verranno messe anche 21 palestre cittadine.

Oltre a queste 4 aree vi saranno zone in cui pernottare sparse anche in diversi paesi della provincia.

Insomma, un’evento che ci si aspetta davvero diventi memorabile per la sua grande portata e per la visibilità che darà alla nostra città, che sono certo saprà rispondere al meglio e mostrare tutto il suo affetto per le penne nere.

Chiudo lasciando il sito ufficiale della manifestazione, per la verità non il massimo in quanto graficamente molto povero e realizzato usando un template che poco si addice a questo evento: http:2010.anabg.it

 

(foto presa da http://media.athesiseditrice.it/media/2009/05/57255_71788_medium.jpg)