Festival Danza Estate 2012

1038.jpgComincia proprio venerdì 18 maggio Festival Danza Estate 2012, giunto alla sua 24esima edizione.

Festival Danza Estate è il prestigioso festival di danza contemporanea organizzato dal CSC Anymore di Bergamo, e dal 18 maggio durerà fino al 30 giugno prossimo.

Sede principale del festival è il Teatro Sociale di Bergamo Alta, recentemente ristrutturato e riportati a fasti consoni alla sua bellezza.

L’arte della danza è una giusta e corretta abitante di questo bel teatro, ma altre sedi saranno anche il CSC Anymore di Bergamo e la piazza 13 Martiri di Lovere.

Ben 9 le serate in calendario del festival: 3 di queste saranno addirittura in prima nazionale, giusto per sottolinearne l’importanza e la valenza non solo a livello locale ma anche nazionale.

Il festival sarà animato dalla danza classica ma ci si spingerà anche alla danza contemporanea, a quella acrobatica e quella di ricerca, perchè l’obiettivo è quello di rappresentare una figura a tutto tondo di questa nobile arte.

Ulteriori informazioni sono reperibile contattando CSC Anymore.

Come d’incanto, Festival degli Artisti di Strada ad Ardesio

236393_654948_BILICO_TEA_11794949_medium.jpgL’ultimo week-end di Maggio, quello di sabato 26 e domenica 27, è da non perdere: c’è infatti un grande appuntamento in alta val Seriana, per la precisione ad Ardesio.

Qui la Pro Loco Ardesio organizza infatti la Terza edizione di Come d’incanto, il Festival degli Artisti di Strada che in solo 2 anni ha già raggiunto un vasto consenso ed una partecipazione di artisti e di pubblico di grande livello.

Come d’incanto è stato promosso dalla Pro Loco del paese con la direzione artistica della Compagnia Teatro Minimo di Ardesio.

Come d’Incanto è una grande attrazione soprattutto per le famiglie ed i bambini grazie ai suoi spettacoli ed al divertimento che genera.

In questa terza edizione i visitatori potranno ammirare ben 12 eventi, alcuni dei quali proposti da artisti di fama internazionale: clownerie, giocoleria, equilibrismo, magia, musica, mimo… il tutto incastonato nella splendida cornice delle strade e delle piazze Ardesio.

Tanti gli spettacoli, come già anticipato, ma di sicuro interesse sarà il numero proposto dal funambolo Andrea Loreni nella giornata di sabato 26 maggio alle ore 17:15.
Loreni si cimenterà ne La Grande Traversata, ovvero attraverserà il cielo di Ardesio su una fune d’acciaio tesa dal Borgo di Balatroni al campanile del Santuario della Madonna delle Grazie.

Loreni è detentore del record italiano di camminata in bilico su un cavo, quindi… tutti col naso all’insù!!!

In caso di maltempo, è prevista un’alternativa al coperto.

Ulteriori dettagli visitando il sito della ProLoco di Ardesio o mandando una email a info@prolocoardesio.it

 

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2011/05/236393_654948_BILICO_TEA_11794949_medium.jpg)

Specchiati nei laghi, alla scoperta delle bellezze nostrane

altosebinoGRprova.jpgTorna anche quest’anno l’evento Specchiati nei laghi, la 2 giorni di apertura al pubblico (definiamola così…) dei 38 comuni bergamaschi sui laghi che aderiscono a questa iniziativa.

Dopo il successo delle scorse edizioni, anche quest’anno si punta a far conoscere le bellezze naturali ed artistiche dei comuni bergamaschi che si affacciano sui laghi: natura, monumenti, ma anche itinerari artistici e naturali, i sapori della buona cucina locale unita alle tradizioni, e poi anche i mestieri di una volta che si sono, ahimè, spesso persi nella nebbia dei tempi…

Specchiati nei laghi occupa i 2 giorni del week-end, sabato 12 e domenica 13 (e speriamo che il tempo regga…).

Abitiamo, viviamo, lavoriamo a poca distanza da bellezze naturali ed artistiche di cui spesso non ci rendiamo nemmeno conto, non per ignoranza nostra ma perchè forse diamo tutto per scontato.

Ecco, Specchiati nei laghi vuole proprio alzare il velo sulle tantissime bellezze che ci circondano, far conoscere angoli e storie che a volte non conosciamo perchè poco sponsorizzate o perchè siamo presi dalla vita frenetica di tutti i giorni.

Abbiamo la fortuna di abitare in un territorio ricco di bellezze… allora è giunto il momento di prendere l’occasione di andare a visitarle, conoscerle ed apprezzarle.

Nei comuni aderenti all’evento verranno organizzati diversi eventi, si potrà alloggiare e mangiare in hotel aderenti all’iniziativa, degustare piatti preparati con grande sapienza e maestria.
E ad animare queste attività saranno proprio gli abitanti dei paesi e dei borghi aderenti, quindi c’è da aspettarsi il massimo dell’impegno.

Per ulteriori dettagli consiglio di visitare il sito   http://www.specchiatineilaghi.it/home/index.php
  o di inviare una email all’indirizzo  info@specchiatineilaghi.it

Circo e teatro al Teatro Sociale

teatro_circoCT_actuacion.jpgLa seconda edizione della rassegna Casa delle Arti – Teatro-Circo! si terrà nel week-end in arrivo dal 4 al 6 maggio con 3 appuntamenti unici nella location del Teatro Sociale di Bergamo.

Una 3 giorni di commistione teatro-circo con la presenza di alcuni dei migliori interpreti del teatro-circo e della giocoleria contemporanea sotto la regia di Ambaradan, che ha promosso questo progetto molto interessante.

I 3 giorni saranno animati da 3 compagnie tra le migliori sul panorama non nazionale, ma internazionale!

Numeri di acrobazia, giocoleria, clownerie, ma anche espressioni artistiche come la danza, il canto, la musica.
Un incrocio tra arte, teatro e circo che ha un qualcosa di unico e che sottolinea e rimarca come oggi gli artisti circensi siano sempre più poliedrici e veri artisti in diverse discipline.

Apre la rassegna venerdì 4 maggio alle ore 21 il Circo Zoè, sabato 5 maggio allo stesso orario sarà il turno del debutto nazionale di Smashed, spettacolo dedicato alla memoria del giocoliere Rastelli.

Ultimo appuntamento sarà domenica 6 maggio alle ore 17:30 con 20 Decibel, del circo contemporaneo El Grito.
I biglietti sono in vendita alla biglietteria del Teatro Donizetti e sul sito www.vivaticket.it

Magie al Borgo a Costa di Mezzate

AMBARADAN1.jpgNel week-end del 27-28-29 aprile torna Magie al Borgo, il Festival internazionale d’Arte di Strada che si tiene ogni anno nella magnifica cornice del paese di Costa di Mezzate.

Magie al Borgo è organizzato anche quest’anno dall’associazione Feste in Costa in collaborazione con il Comune di Costa di Mezzate e con il patrocinio della Regione Lombardia – Assessorato Culture, Identità e Autonomie, e con la Provincia di Bergamo – Assessorato alla Cultura

La manifestazione è uno stupendo festival dove si fondono e si intrecciano tantissime espressioni artistiche di strada, come il circo, la danza, le arti espressive nel loro significato più generico, il teatro di strada, e poi la musica e tanto altro ancora.

Vicoli, piazze, cortili, strade di Costa di Mezzate si trasformano per 3 giorni in luoghi realmente magici: il tempo sembra essersi fermato per ospitare arti spesso dimenticate o relegate ad un ruolo minore, volgare, popolare.
Invece queste sono le manifestazioni artistiche per eccellenza, quelle dove il talento emerge solo se c’è altrimenti… arrivederci e buonanotte ai suonatori!

Il festival Magie al Borgo dura ormai da un decennio ed è diventato un appuntamento di valenza internazionale, andando oltre i confini non solo bergamaschi ma anche italiani col suo richiamo agli artisti più eclettici in circolazione. In 3 giorni si esibiscono gruppi provenienti da tutto il mondo, 13 sono le compagnie con 54 artisti per 13 spettacoli per un totale di ben 44 repliche.

I visitatori di Magie al Borgo avranno a disposizione anche alcuni punti ristoro per degustare alcuni prodotti tipici della nostra buonissima cucina bergamasca.

Appuntamento quindi in quel di Costa di Mezzate, ci sarà sicuramente da divertirsi e di che lustrarsi gli occhi.

Terzo Festival internazionale della Cultura Bergamo

334354_763417_Senza_tito_13467432_medium.jpgComincia Sabato 14 aprile la terza edizione del Festival internazionale della Cultura Bergamo.
Tema portante e filo conduttore del festival sono le intuizioni, che spazieranno nelle 7 arti presenti nella manifestazione: musica, danza, fotografia, cinema, teatro, filosofia, arti visive.

Il festival della Cultura si svolgerà dal 14 al 29 aprile e avrà come sempre l’obiettivo di promuovere la Cultura a Bergamo: momento di incontro e scambio per giovani e non, e opportunità di crescita attraverso il bello dell’arte perchè il bello unisce sempre e crea ponti tra culture, età, idee.

Tutti gli eventi del Festival internazionale della Cultura Bergamo sono gratuiti, per partecipare bisogna registrarsi sul sito www.bergamofestival.it e stampare i biglietti nominativi dell’evento prescelto.

Il sito pubblica il programma di tutte le giornare, sempre aggiornato, a partire dal concerto inaugurale del 14 aprile via via lungo tutto l’arco della manifestazione.

Dove si terranno gli eventi del festival?
Principalmente in città: dalla Sala Piatti alla Fiera di Bergamo, dall’Accademia di Belle Arti alla Basilica di Santa Maria Maggiore Bergamo, dal Teatro Donizetti al Teatro Sociale di città alta, ed altri ancora.

Ulteriori informazioni le trovate nella brochure dell’evento.

Giovani Card: promozioni e sconti per giovani e ragazzi bergamaschi

Image.jpgLa Giovani Card si rilancia e si rinnova ampliando la propria portata e presentandosi con una veste grafica nuova: nuova forma e contenuti sempre più interessanti.

La Giovani Card è la card riservata ai giovani tra i 15 ed i 25 anni di 37 comuni della nostra provincia (compresa Bergamo città) che permette ai sottoscrittori di usufruire di innumerevoli sconti e promozioni in diversi esercizi commerciali della bergamasca, ma non solo.

I giovani possessori della Giovani Card possono infatti avere sconti per fare attività sportive, per accedere ad eventi culturali, per effettuare viaggi, per andare in alcuni parchi-divertimento o gallerie d’arte.
Aderiscono all’iniziativa infatti diversi esercenti di teatri, di parchi di divertimento, di stazioni sciistiche, dove i ragazzi potranno utilizzare la card per avere sconti o utilizzare promozioni interessanti: Minitalia, Colere Ski e Canevaworld sono solo alcuni di questi esercizi.

La card ha una durata annuale e l’obiettivo è quello di dimostrare in modo pratico una particolare attenzione verso i bisogni dei ragazzi e dei giovani che la riceveranno a casa.

Si stima che saranno quai 50mila i ragazzi coinvolti nel progetto, con circa 200 esercenti che hanno aderito al progetto e 35 convenzioni stipulate.
Numeri di tutto rispetto che danno una idea di quale sia la portata di questo bellissimo progetto.

Anche il sito internet www.giovanicard.it si è rifatto il look ed ha aggiunto alcune funzionalità che permettono ai ragazzi di migliorare la loro visita al sito e la gestione dei loro interessi.

Dal sito si possono stampare le offerte e le promozioni in essere, e personalizzare le proprie aree di interesse grazie alle quali ricevere informazioni mirate.

Ulteriori informazioni si possono trovare sul sito www.giovanicard.it.

 

 

foto presa da http://www.comune.villadalme.bg.it/files/news/98/Image.jpg

Creattiva Spring, la fiera degli hobby e del fai da te

Home-CreattivaBergamo.jpgIl week-end del Carnevale è anche quello di Creattiva, la fiera delle arti manuali che ogni anno raccoglie sempre più consensi e sempre più visitatori negli stand organizzati presso la struttura fieristica di Via Nuova, a Seriate.

Creattiva si tiene 2 volte l’anno e questa edizione primaverile verrà chiamata, proprio per rafforzare la sua “stagionalità”, Creattiva Spring (ma non potevano chiamarla Creattiva Primavera? Perchè sempre nomi inglesi??? NdR).
Creattiva è organizzata da Promoberg e l’edizione 2012 che si tiene dal 17 al 19 Marzo si presenta con una novità rappresentata dalla nuova area esclusiva dedicata agli operatori professionali del settore.

Creattiva è una bellissima vetrina dedicata ad un settore sempre vivo e vitale, una nicchia che non conosce crisi e recessione: quello delle arti manuali, dell’hobbistica e del bricolage in generale. Insomma, il mondo del cosiddetto Fai Da Te.

Gli espositori quest’anno raggiungono l’importante cifra di 175 in arrivo da tutta Italia ma non solo, visto che ci saranno alcuni espositori proveniente anche dall’estero.

Se adorate i patchwork, il ricamo, il fai-da-te in genere, se volete vedere pezzi unici ed originali e soprattutto tantissima creatività per quel che riguarda le borse, i vestiti, la bijotteria, se vi piace stupirvi e se magari volete approfondire qualche tema riguardante le arti di questo settore merceologico, allora Creattiva Spring fa per voi.

Si terranno infatti anche tanti laboratori durante i quali i visitatori potranno rendersi parte attiva di questa fiera, interagendo con gli artisti e gli espositori e realizzando loro stessi creazioni uniche ed esclusive.

Ci sarà uno spazio dedicato anche ai bambini.
Per loro infatti viene organizzato uno spazio Bimbi-Giochinfeira nella Galleria Centrale in collaborazione con il Credito Bergamasco-Gruppo Banco Popolare.
Le mamme ed i papà potranno quindi lasciare qui i loro bambini e visitare la fiera in tutta tranquillità.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale di Creattiva.

Apre il Museo dell’Età Veneta, nuova imperdibile attrazione storica

bergamo-gen10-051.jpg_20112615819_bergamo-gen10-051.jpgGrandissimo appuntamento per tutti gli amanti della storia (e io ci sarò!) ed in particolare della storia della nostra città, ovvero Bergamo: sabato 28 gennaio alle ore 16:30 apre al pubblico il Museo dell’Età Veneta.

Sede del Museo dell’Età Veneta è il bellissimo Palazzo del Podestà in Città Alta, e l’occasione si presenta più che mai interessante ed ammaliante se si pensa che questo museo vanta tutta una serie di moderne tecnologie applicate nel pratico per aiutare i visitatori a ripercorrere i sentieri della storia del ‘500, l’epoca della dominazione Veneta a Bergamo.

Interattività e extrasensorialità, sono questi i 2 termini più utilizzati per descrivere le esperienze che i visitatori, e ci auguriamo tutti che siano tantissimi sin da sabato 28, potranno vivere per conoscere gli usi, i costumi, le abitudini e le storie di quegli anni.

Mappe, documenti, dipinti, tutto questo sarà dato in pasto a chi vorrà visitare le ben 7 sale dedicate al nuovissimo museo, dove storia ed arte si uniscono in un incrocio tra moderno ed antico per presentare la Bergamo degli anni della dominazione veneta, quando era il baluardo del vasto impero veneziano e dai suoi colli fungeva da sentinella nei riguardi della nemica Milano.

Un plauso grandissimo alla Fondazione Bergamo nella storia, autrice di questo progetto che deve essere spinto al massimo, fatto conoscere alle migliaia di ragazzi delle nostre scuole e fungere da attrazione anche per le migliaia di turisti che annualmente visitano la nostra bellissima città.

Ammirare il presepio vivente di Villongo

SF05000000000SN_medium.jpgChe il presepio vivente di Villongo sia uno degli appuntamenti più aspettati, seguiti e vissuti del periodo natalizio non lo dico solo io e non lo testimoniamo solo i numeri dei visitatori che ogni anno ne ammirano lo splendore: basta anche guardare alle statistiche delle ricerche sui motori del web per capire quanto sia “ricercato”.

Il presepio vivente di Villongo giunge alla sua quindicesima edizione e le 4 rappresentazion fin qui tenutesi durante questo periodo natalizio sono già state parecchio affollate: rimangono ancora 2 date papabili per recarsi a Villongo e ammirare il presepe vivente, il giorno dell’Epifania venerdì 6 e domenica 8 gennaio 2012, a partire dalle ore 14:30 fino alle 18:00.

250 sono i figuranti che compongono la sessantina di quadri viventi che si diramano lungo il percorso che porta alla grotta: scene di vita di tutti i giorni di tanti anni fa, con tanti ragazzi e bambini che partecipano con entusiasta applicazione e professionalità alle scene, svolgendo i compiti e le parti a loro assegnati.

Ogni anno Villongo si anima grazie alle migliaia di turisti e visitatori che vogliono vedere con i loro occhi questa meraviglia messa in scena con tanta bravura e che cerca sempre di stupire con la meraviglia che deriva dalla semplicità che vive nelle cose normali, quotidiane.

Forse è proprio questo il grande messaggio del Natale: riscoprire il gusto delle cose semplici e goderne appieno, almeno per qualche giorno all’anno.

 

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2007/12/SF05000000000SN_medium.jpg)