Bellezze bergamasche nella top 100 del FAI

DSCN1632.jpgIl Parco del Brembo occupa il 22esimo posto, mentre la bellissima (parere personale) Val Vertova si trova soltanto 92esima, dopo anche l’ex-cementificio di Alzano (che sarà recuperato grazie ad un progetto da poco presentato) che si posiziona 73esimo.

Ma oltre a questi 3 bellissimi luoghi nella classifica redatta dal Fondo Ambiente Italiano (FAI) con le segnalazioni degli italiani ci sono altri 5 siti bergamaschi nei primi 100: l’isolotto di Ponte San Pietro, la sagrestia della Chiesa Arcipresbiteriale Plebana di Casnigo, Villa Mapelli, la Ciodera di Gandino e la tintoria degli Scarlati.

Segno che a Bergamo ed in bergamasca le bellezze sono numerose e di diversa natura: bellissimi luoghi naturali, manufatti industriali storici, opere di grandissima valenza artistica e storica.

Se penso che tra questi primo 100 luoghi non compaiono il villaggio Crespi o le cascate del Serio allora mi viene da pensare che siamo un territorio davvero ricco e fiorente di bellezze di ogni genere.
Basti pensare alla sola Città Alta, un vero e proprio museo a cielo aperto con le sue vie ed i suoi edifici impregnati di bellezza e di storia, una vera e propria poesia vivente.

Viviamo su di un bellissimo territorio ma tutta la nostra nazione è un luogo stupendo dove vivere, e forse noi bergamaschi ed italiani non lo abbiamo ancora capito appieno.

Sarebbe bello che questa notizia venisse messa ben in risalto dalla nostra provincia, stiamo a vedere.

Se volete vedere l’intera classifica, cliccate su questo link.

Bellezze bergamasche nella top 100 del FAIultima modifica: 2011-01-26T07:54:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento