Nasce il Caravaggio International Airport Bergamo – Orio al Serio

aeroporto.jpgLa società che gestisce l’aeroporto di Orio al Serio, Sacbo, ha ufficialmente deliberato l’intitolazione dello scalo bergamasco al pittore Caravaggio, alias Michelangelo Merisi.
Lo scalo bergamasco, previo OK dell’ENAC, si chiamerà “Caravaggio International Airport Bergamo-Orio al Serio“.

La decisione arriva dopo uno scambio di “opinioni” con il sindaco di Milano Letizia Moratti in merito all’opportunità avanzata da quest’ultima di intitolare al nome di Caravaggio lo scalo di Malpensa.

A Bergamo si son sentiti quasi derubati: com’era possibile che il pittore nato nella bassa bergamasca venisse accostato allo scalo aeroportuale che sta nel varesotto?
Diverse voci si son levate in merito al fatto di intitolare al Caravaggio lo scalo aeroportuale di Orio al Serio ed alla fine sembra proprio che ad averla “vinta” saremo noi bergamaschi, come detto previa autorizzazione dell’ENAC.

Una decisione a mio avviso giusta ma… mi chiedo come mai tanta fretta e cotanta levata di scudi dopo l’annuncio del sindaco di Milano: che cosa sarebbe successo se la Moratti non avesse detto nulla in merito?
O se avesse annunciato di voler intitolare Malpensa ad un’altra personalità che niente avrebbe avuto a che fare con Bergamo?
Gli amministratori di Sacbo avrebbe deciso comunque di intitolare l’aeroporto di Orio al Serio?

La mia impressione è che non se ne sarebbe fatto nulla, lo scalo bergamasco sarebbe rimasto “senza nome”.
Insomma, più che una azione quella di Sacbo mi sembra una reazione: è solo la mia impressione?

Ad ogni modo, ripeto che secondo me intitolare lo scalo bergamasco a Caravaggio è una ottima idea e non potrà che aggiungere ancor più “valore” e visibilità alla nostra città, perchè forse molti ancor oggi ignorano che Caravaggio sia bergamasco.
Beh, se lo chiedete ad un milanese vi dirà che il pittore è milanese, ma questa è un’altra storia…

 

(foto presa da http://2.bp.blogspot.com/_8S-jEChNgcw/StAq2C-fYAI/AAAAAAAAEQI/qyK5X01_7Jw/s1600/aereo+su+bg.jpg)

Nasce il Caravaggio International Airport Bergamo – Orio al Serioultima modifica: 2010-09-20T08:08:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Nasce il Caravaggio International Airport Bergamo – Orio al Serio

  1. Invece di fare tante buffonate preoccupatevi della salute dei bergamaschi che con questa speculazione sull’areoporto stanno ammalandosi e morendo, questo aeroporto per dove è localizzato si doveva fermare alla capacita di 10
    anni orsono, ora siccome costa meno di tutti gli altri aeroporti è diventato lo scarico di milano,ma a pagarne le conseguenze sono gli abitanti di bergamo,
    perchè???? si continua ad ingrandire una cosa che si trova troppo a ridosso della città, noi prima avevamo un giardino, chi abitava a bergamo stava bene e non doveva combattere contro questi speculatori.

  2. chi ha acquistato casa nei pressi dell’aeroporto poteva benissimo immaginare che nel tempo avrebbe variato la sua cosistenza e di conseguenza il traffico.
    se non ricordo male i terreni da quelle parti costavano molto meno rispetto alla città od anche solo a qualche km. di distanza dall’atterraggio. evidentemente qualche ragione ci sarà pure stata, visto che nessuno regala niente.
    facendo la scelta dei pro, bisogna mettere sulla bilancia anche i contro…….
    il risultato non è edificante, certo, ma ognuno si deve assumere le proprie responsabilità e i rischi conseguenti e non sempre scaricare tutto sugli altri e/o sulla società…….

  3. Rispondo a Mer, la favoletta di chi ha comprato i terreni a poco prezzo non regge, credi che bergamo, colognola, azzano, stezzano ecc. siano stati costruiti nell’ultimo ventennio? svegliati per il facile guadagno di pochi stanno
    uccidendo molte persone, se facessimo un indagine epidemiologica delle persone che abitano sotto il passaggio dei voli vedresti che bei risultati,per
    non parlare dello stress psicofisico dovuto al rumore, bergamaschi svegliatevi ! Certo il bugiardino non aiuta, ho visto articoli simili alla tua affermazione e di sicuro l’eco di bergamo non scriverà mai un articolo che sia contro l’aeroporto, ma non tutti sono stupidi, mi spiace solo che a breve dovremo contare solo i danni fatti alle persone, mentre questi si mobilitano per il nome da dare all’aeroporto.

  4. il tema dei costi della case è una stupidata, come dice giustamente Sergio.
    Io abitavo a Treviolo, ti consiglio di andare a guardare quanto costano le case in quel comune e poi raffronta il prezzo al metro quadro con Bergamo città. Dimmi poi se vedi differenze…
    Il punto è che, come per Linate, si è lasciato ampliare un’aeroporto senza prima calcolare l’impatto che poteva avere.
    Se vi ricordate lo stesso esercizio venne fatto con l’apertura del centro commerciale di Orio al Serio: prima venne edificato, inaugurato, solo dopo qualche anno venne adeguata la strada che scavalca l’A4 e porta all’entrata del centro commerciale.
    Lungimiranza, eh?

Lascia un commento