Paolo Cevoli al Creberg Teatro di Bergamo

paolo-cevoli-cartoceto.jpegDoppio appuntamento al Creberg Teatro di Bergamo in questo week-end di fine inverno: sabato 16 marzo alle ore 21 spazio alle risate con Paolo Cevoli, divenrtentissimo protagonista di Il sosia di lui, mentre domenica 17 marzo alle ore 16 spazio alla fantasia di Biancaneve-Il Musical, il family show campione d’incassi della scorsa stagione teatrale.

In Il sosia di lui, monologo comico-storico, il simpaticissimo Paolo Cevoli veste i panni del meccanico Pio Vivadio detto Nullo, sullo sfondo della sua Riccione degli anni ’30 e ’40, fra politica, tradimenti, feste da ballo, purghe, fasti e splendori, donne e motori. Rivive così sulla scena la Romagna balneare di quegli anni, un mondo fatto di speranze, voglia di divertirsi, paure, poesia, emozioni e tante, tante, pataccate in stile Cevoli. La collaborazione fra Paolo Cevoli, autore e attore comico, e Daniele Sala, regista teatrale e televisivo, continua dopo il successo de La Penultima Cena, monologo che è stato rappresentato in tutta Italia con oltre 200 repliche.

Dopo il successo della scorsa stagione teatrale (40.000 spettatori), torna in scena con un cast eccezionale il family show Biancaneve-il Musical, dove emozionarsi è naturale. Uno dei classici della letteratura mondiale scritto dai Fratelli Grimm, adesso in una versione musical adatta al pubblico di tutte le età. Splendidi e artistici costumi, scenografie da favola, inedite musiche orchestrali sposate con eccelse coreografie e una regia curata in ogni minimo particolare, ci proiettano direttamente nel magico mondo della fiaba, dove la Natura è protagonista. Nel cast Martha Rossi (Biancaneve) e Simone Sibillano (cacciatore). La regia è di Enrico Botta e la direzione artistica e i costumi di Annalisa Benedetti.

Per l’acquisto dei biglietti e ulteriori informazioni, consultate il sito web del Creberg Teatro di Bergamo.

L’Aria Precaria di Ale e Franz al Creberg Teatro di Bergamo

ale_franz_10.jpgChi non conosce Ale e Franz, il duo comico salito alla ribalta grazie all’importante palcoscenico televisivo di Zelig?

Saranno proprio i 2 comici milanesi ad avere l’onore di inaugurare la stagione comica del Creberg Teatro Bergamo, sabato 24 novembre 2012 con il loro spettacolo  Aria Precaria, con scene e regia di Leo Muscato.

Ale e Franz saranno i protagonisti di 10 incontri, a volte scontri, altre volte attese, di dieci fasi della vita su cui a volte si potrà ridere ed altre volto sorridere, ma anche riflettere.
Come nel loro stile, questi incontri avranno la caratteristica di essere paradossali grazie alla loro innata capacità di deformante le sfumature della vita di ogni giorno, per metterne in risalto tutte le contraddizioni.

Ale e Franz interpretano 2uomini, a volte amici e a volte nemici, i cui destini si incrociano sul ciglio di una strada così come in ospedale, sulla mitica panchina di Zelighiana memoria ma anche all’interno di un call center, addirittura sul cornicione di un palazzo.

Il divertimento è assicurato perchè Ale e Franz li conosciamo penso tutti, in tantissime occasioni abbiamo avuto modo di sperimentare la loro verve comica.
Il teatro offre poi l’occasione di un contatto diretto, di guidare il pubblico in un percorso divertente e divertito lungo tutto l’arco della serata, e i 2 amici in questo sono 2 campioni.

Uno spettacolo di grande spessore perchè da diverso tempo i grandi nomi hanno imparato la strada per il nostro Creberg Teatro.

Irene Grandi in tour parte da Bergamo

irene-grandi.jpgPartirà dal Creberg Teatro di Bergamo il giorno venerdì 16 novembre alle ore 21:00 il tour che vede insieme Irene Grandi e Stefano Bollani.

Una coppia inedita per i più ma che in realtà nasconde un legame artistico in opera da circa 20 anni, che ultimamente si è poi trasformato in un disco.

Bollani e Grandi suonarono insieme nei primi anni ’90 del secolo scorso in un gruppo che si chiamava La Forma, poi ognuno prosegui per la propria strada e sicuramente la Grandi è quella dei 2 che ha avuto più successo e visibilità.

Una artista poliedrica la brava Irene, una che ha “usufruito” anche di un appoggio artistico non indifferente come quello di Vasco Rossi, uno che di rocker di valore se ne intende e che ha sempre stimato e quando possibile appoggiato l’artista fiorentina.

Adesso la Grandi ritorna alle origini suonando con l’amico degli esordi, delle prime esperienze musicali, presentando un Cd che è stato interamente composto e prodotto dai 2 artisti.

Sul palco il pubblico ammirerà la Grandi cantare e Bollani accompagnarla strumentalmente ed ai cori, spaziando anche nel vasto repertorio dell’artista fiorentina attraverso i suoi tantissimi successi.

Sicuramente un concerto diverso dal solito ed un evento che mette in primo piano Bergamo, scelta come sede per la partenza di questo interessante tour.

Grande spettacolo con Eccentrici, Rassegna Internazionale di Arti Comiche

375207_817289_eccentrici_14122126_medium.jpgDal 10 al 24 luglio torna a Bergamo Eccentrici, la Rassegna Internazionale di Arti Comiche giunta alla sua ottava edizione e organizzata da Ambaradan.

Eccentrici cambia forma e spazi senza tradire la sua essenza, portando sempre con sé entusiasmo e divertimento. Gli Eccentrici tornano a stupire Bergamo con la loro carica eversiva in 3 appuntamenti – tutti a luglio – alla scoperta
della comicità contemporanea attraverso i diversi linguaggi della scena

Saranno ospiti alcune tra le proposte più interessanti della comicità “fringe” italiana e straniera coinvolgendo 3 compagnie con 4 artisti che presenteranno 3 spettacoli, lontani dai cliché televisivi, perennemente in bilico tra musica, virtuosismi e monologhi.

Performance all’insegna dell’ironia e del grottesco, scelte tra le più
interessanti del teatro comico internazionale e adatte al pubblico di ogni età e
nazionalità.

Nelle precedenti edizioni il riscontro di pubblico era stato più che buono: una presenza media di 400 persone con punte di 2000, ecco perchè quest’anno Eccentrici allarga i luoghi dei propri spettacoli su più sedi.

Eccentrici si inserisce all’interno del calendario di iniziative Bergamo Estate 2012 promosse e sostenute dagli Assessorati alla Cultura e alle Politiche Giovanili del Comune di Bergamo. Eccentrici ha inoltre ottenuto il sostegno della Fondazione Cariplo – Progetto ETRE e della Regione Lombardia tramite il circuito CULT.

Di seguito gli spettacoli in programma:

martedì 10 luglio ore 21:30
Bergamo – cortile Palazzo Frizzoni
Lucchettino (Italia) in Lucchettino Show
www.lucchettino.com

martedì 17 luglio ore 21:30
Bergamo – Auditorium Piazza Libertà
Patrik Cottet Moine (Francia) in Mime de rien
www.cottetmoine.com

martedì 24 luglio ore 21:30
Bergamo – cortile Palazzo Frizzoni
Michele Cremaschi (Italia) in Méliès & me
www.michelecremaschi.it

Tiziano Ferro, Arisa e J-Ax a Bergamo col Summer Sound Festival

j-ax.jpgEstate è sinonimo di vita all’aria aperto, di svago, divertimento e… buona musica!
E la buona musica la si ascolta dal vivo in concerti che spesso restano impressi nella memoria singola e collettiva per anni e anni.

Non saremo sui livelli del concerto di Bruce Springsteen a Milano però anche a Bergamo qualcosa si muove in estate.

Anche questa estate infatti ci saranno dei concerti di tutto rispetto ed interesse per giovani e meno giovani, grazie al Summer Sound Festival, l’evento musicale estivo della bergamasca.

Il Summer Sound Festival è alla sua terza edizione e gode della collaborazione col Comune di Bergamo ed Ente Fiera Promoberg e quest’anno porterà a Bergamo dei nomi davvero interessanti sul panorama musicale italiana.

Si parte sabato 30 giugno all’Arena estiva della Fiera di Bergamo con il concerto di Tiziano Ferro, uno degli artisti più apprezzati ed amati non solo in Italia ma anche all’estero.

L’appuntamento successivo sarà con una artista un pò particolare, sicuramente simpatica e bravissima, in data lunedì 16 luglio sul palcoscenico del Creberg Teatro di Bergamo: si tratta di Arisa, vincitrice del Festival di Sanremo del 2009.
Last but not least, mercoledì 18 luglio sarà il turno di un grande della nostra musica, uno che le masse le fa saltare, ballare, divertire come pochi durante i suoi concerti: lui è J-Ax ed il suo nome fa rima con la storia dell’hip hop italiano.

Insomma, un trittico di eccellenza che accontenta tutti, ragazzini e adulti, che spazio dal pop italiano fino all’hip hop ed al rock.

Rock on!

Palio di Città Alta

358081_77525_medium.jpgSembra ieri quando assistavamo alla primissima edizione del neonato Palio di Città Alta ed ecco che siamo già giunti alla sua terza edizione.

Anche se in passato la pioggia ha visitato gli eventi del Palio di Città Alta, il suo successo è comunque stato buono: tanti turisti, visitatori o semplici curiosi hanno partecipato alle giornate del Palio e si sono divertiti.

Quest’anno il Palio si terrà nel week-end che comincia venerdì 1 giugno e si conclude domenica 3 giugno 2012.

La speranza naturalmente è che il tempo sia clemente e la pioggia non disturbi un avvenimento che anno dopo anno mira ad entrare di diritti in quella ristretta lista di eventi cosiddetti tradizionali.

Musica, divertimento, risate, festa: non mancherà nulla al Palio di Città Alta per far divertire e coinvolgere grandi e piccini.

Diversi gli eventi in programma che si possono trovare direttamente sul sito de l’Eco di Bergamo, naturalmente il clou sarà il classico Palo della Cuccagna che si terrà domenica 3 giugno in Piazza Vecchia.

Incrociamo le dita e speriamo di avere una bella giornata di sole. Il divertimento, quello, è assicurato!

 

 

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2012/05/358081_77525_medium.jpg)

Happy Days con Fonzie al CrebergTeatro

fonzie.jpgVe lo ricordate Fonzie, alias di Fonzarelli, il fighissimo protagonista di una delle serie TV più famose di sempre che andava in onda nei lontani anni ’80 del secolo scorso?

La serie si chiamava Happy Days e oggi questa serie sbarca a teatro e più precisamente al CrebergTeatro nella giornata di domenica 15 gennaio alle ore 21:00.

Questo bellissimo musical è opera della Compagnia della Rancia ed è scritto da Garry Marshall, regista di film famosi (Pretty Woman) e interpretato dalla famiglia Cunningham: Howard con la moglie Marion, i figli Richie e Joanie e poi Pinky, Ralph, Potsie, Chachi, Alfred e Lori Beth.

Naturalmente non poteva mancare lui, il mitico Fonzie!
IL gellatissimo protagonista del telefilm cult sarà naturalmente il motore del musical, il centro dell’attenzione, col suo mitico giubbotto di pelle e quella inconfondibile espressione (HEY!) che ha reso il suo personaggio unico, inimitabile.

Si riderà, si ballerà, si canterà, il pubblico non passera sicuramente una serata noiosa e statica, c’è da scommetterci.
Appuntamento quindi al CrebergTeatro e se andate a vederlo, diteci com’è andata!

Enrico Brignano è Tutto suo Padre al Creberg Teatro

enrico-brignano-pesaro_large.jpgEnrico Brignano penso e spero lo conoscano tutti: definirlo solo un comico di successo mi semrba riduttivo perchè Brignano è uno dei pochi comici per definizione che riesce non solo a far ridere, cosa di per sè tutt’altro che facile, ma anche a far pensare, a volte all’interno dello stesso spettacolo.

Enrico Brignano è in questi giorni (10 – 11 – 12 Gennaio) al Creberg Teatro di Bergamo con la prima nazionale del suo nuovo spettacolo Tutto Suo Padre.

In questo spettacolo Brignano spazia a tutto campo, parlando di vita, amore, amicizia, sempre col suo piglio a metà tra il serio e lo scanzonato e quell’ironia casereccia tipica dei comici romani.

Si può dire che nel panorama nazionale il bravo Brignano sia uno dei pochi comici, o meglio, artisti, capace di arrivare dritti al cuore dello spettatore.
I suoi spettacoli sono tutto tranne che scontati e la sua grande capacità è quella di guardare alle piccole cose delle vita e di metterne alla luce gli aspetti più surreali e divertenti, salvo poi concludere con riflessioni profonde che da un comico non ti aspetteresti.

Tutto suo Padre è un chiaro omaggio al padre di Brignano, al quale era molto legato. Ricordo che lo stesso Brignano in una intervista di qualche tempo fa raccontava che decise di andare in scena il giorno dopo la morte del padre perchè lui avrebbe voluto così, perchè suo padre era fiero di questo figlio arrivato al successo nazionale e non lo avrebbe voluto vedere triste e mogio.

Bravo Enrico, e speriamo che passi sempre più spesso dalle nostre parti!

Capodanno con Bertolino o in piazza vecchia?

new+year+2012+background+pictures.gifSan Silvestro al Creberg con il comico Enrico Bertolino: può essere una delle idee per trascorrere l’ultima serata del 2011 in attesa del brindisi di mezzanotte.

Il comico milanese sarà a teatro con il suo ultimo spettacolo Passata è la tempesta? – Nuovi lampi di ovvietà, uno spettacolo ricco di divertimento ed ironia, un modo sicuramente diverso di rilettura degli accadimenti, anche tragici, che stanno attraversando la nostra società.

Non mancheranno gli immancabili accenni alla politica attuale ma ci sarà anche un accenno alla realtà bergamasca con un personaggio tipico della comicità di Bertolino (il muratore bergamasco) e con qualche battuta, già anticipata, sullo scandalo del calcioscommesse che ha colpito duramente Bergamo e la sua Atalanta, nella figura dell’ex-idolo Doni.

Per chi volesse invece aspettare il capodanno in compagnia anche quest’anno non mancheranno le occasioni per viverlo in piazza: nella splendida cornice di piazza Vecchia in città alta oppure in città bassa, in piazza Matteotti.

Mi aspetto una grandissima partecipazione visto il tempo abbastanza clemente di questo periodo e soprattutto la carenza di disponibilità economica di molto bergamaschi che quindi presumibilmente ripiegheranno su feste low-cost come le 2 organizzate nelle piazze cittadine.

A tutti i lettori del blog un caloroso augurio di buon anno, con la speranza che il 2012 sia ricco di soddisfazioni private e lavorative… alla faccia dei Maya!!!

Diga del Gleno, col Bepi per non dimenticare

800px-Diga_del_Gleno.jpgPer non dimenticare, si potrebbe facilmente riassumere: si parla della diga del Gleno, bellissima località della Val di Scalve meta di tanti “scarpinatori” e tristemente legata alla strage avvenuta 88 anni fa quando l’invaso si rovesciò a valle dopo il crollo della diga e portando via con sè le vite di circa 500 persone.

L’appuntamento è fissato per sabato 6 agosto alle ore 9:30 quando presso la diga del Gleno si terrà una bellissima manifestazione “per non dimenticare”.
Protagonista il giornalista Emanuele Turelli che attraverso le parole del suo racconto “Gleno, 1 dicembre 1923” ripercorrerà i momenti di quel terribile giorno di 88 anni fa, un giorno che segnò irreparabilmente la Val di Scalve e la Val Camonica e le rispettive comunità, quasi come se quell’avvenimento segni un “prima” ed un “dopo” all’interno della storia di entrambe le comunità valligiane.

Le parole del racconto di Turelli saranno accompagnate dalla musica del Bepi e della sua band The Prismas, per un progetto che ha visto in campo nell’organizzazione la locale Comunità Montana di Scalve e la Coperativa sociale Il Leggio.

Lo spettacolo – anche se definirlo spettacolo mi suona riduttivo e banalizzante per quelli che sono i contenuti – verrà ripetuto domenica 7 agosto alle ore 17:30 presso la tensostruttura allestita a Schilpario.

Per non dimenticare, si diceva in apertura, perchè anche se estate è sinonimo di relax e di svago è giusto però trovare anche in questi momenti degli spazi di riflessione seria e profonda su come l’uomo stia spingendo troppo verso un equilibrio sempre più precario il suo rapporto con la Natura.