Spazio ai golosi con la Fiera del Cioccolato

Fiera-del-cioccolato-2.jpgIl Sentierone di Bergamo si addolcisce nel primo week-end di Febbraio con la primissima edizione della Fiera del cioccolato.

Per la verità non si tratta di una fiera originalissima visto che sono già diverse le manifestazioni di questo tipo anche all’interno della nostra provincia (a Selvino, giusto per citare una località che già la presenta da anni), però questa novità viene accolta con piacere soprattutto perchè i golosi di cioccolato sono tanti, tantissimi, e un’occasione in più per gustarlo è sempre la benvenuta.

La prima edizione della Fiera del cioccolato è organizzata dall’Anva Confesercenti e vedrà la presenza di ben 15 stand dove apprezzatissimi mastri cioccolatai proveniente da tutta Italia metteranno in mostra la propria arte per la gioia dei visitatori della Fiera.

Il cioccolato lo si potrà degustare in tutte le sue declinazioni e varianti, da quello bianco a quello fondente, in tutti i formati possibile ed immaginabili realizzati grazie all’inventiva degli espositori presenti, tra i quali non mancheranno 2 rappresentanti locali.

Sabato 2 febbraio l’immancabile angolo dei record, grazie alla realizzazione di una tavoletta di cioccolato che sarà lunga ben 20 metri… e che poi dovrà essere obbligatoriamente consumata!

Grandi aspettative quindi per questa prima edizione della Fiera del Cioccolato, facile anche aspettarsi un buon riscontro di pubblico, soprattutto se il tempo sarà clemente.

Il giorno più bello con Bergamo Sposi

bergamo_sposi.jpgUna delle fiere più attese da tantissimi bergamaschi e non è quella dedicata agli sposi, ovvero BERGAMO SPOSI.

Un successo che si perpetua edizione dopo edizione e che nel corso degli anni si è arricchiata di eventi che l’hanno resa ancor più ricca di fascino ed attrattiva.

BergamoSposi si tiene quest’anno nel primo week-end di febbraio, da venerdì 1 a domenica 3 febbraio e l’obiettivo minimo degli organizzatori è quello di ripetere, se non superare il successo delle edizioni passate.

BergamoSposi è la vetrina di tutto il business (perchè tale è) che gira attorno al matrimonio: dai ristoranti dove festeggiare con parenti ed amici agli abiti da cerimonia, dai fotografi alle bomboniere, tutti gli stand della fiera sono dedicati esclusivamente agli indimenticabili attimi che rimarranno poi inevitabilmente impressi dentro gli sposi per tutta la loro vita.

Le future spose possono anche cimentarsi su una passerella a loro dedicata per sfilare, anche assieme ai loro futuri mariti, per aggiudicarsi il titolo di Miss BergamoSposi, oltre a quello di Coppia dell’Anno.

Vestite e truccate a meraviglia, le future spose potranno così trasformarsi per qualche ora in modelle e concorrere all’assegnazione di un titolo che, se da un lato è per sempre un premio legato alla manifestazione fieristica, dall’altro diventa un momento altresì da ricordare legato a questo evento così importante.

Tutte le informazioni per iscriversi a questi 2 concorsi si possono trovare sul sito ufficiale della fiera unitamente ai dettagli per accedere ai padiglioni di Via Lunga per visitare gli stand.

BergamoAntiquaria, a Bergamo la fiera dell’antiquariato

id_1035_Antiquario.jpgEsistono settori commerciali che sembrano non risentire troppo della crisi economica in atto oramai da diversi anni, ed uno di questi è quello relativo al settore dell’antiquariato nella sua accezione più ampia.

Bergamo ospita per 9 giorni una delle fiera dell’antiquariato più importanti del settore, BergamoAntiquaria.
Giunta alla sua nona edizione, BergamoAntiquaria si svolgerà nei padiglioni della Fiera di via Lunga da sabato 19 a domenica 27 gennaio 2013.

Un evento molto importante per il settore dell’antiquariato e le migliaia di amanti ed appassionati di oggetti di antiquariato che affollano i padiglioni di via Lunga durante ogni edizione della fiera.

Quest’anno gli espositori sono un’ottantina, selezionati tra le Gallerie migliori presenti sul panorama italiano, quindi non solo quelle operanti su Bergamo e provincia ma bensì in tutta Italia, da nord a sud e da est a ovest.
Una visione globale molto interessante per rappresentare al meglio il quadro di questo settore sempre molto interessante ed affascinante, anche tra i non appassionati delle opere di antiquariato.

Mobili, argenteria, arredi, quadri e dipinti: la varietà dell’offerta che verrà presentata durante i giorni della Fiera è ricca e variegata a riprova del valore di questo evento che da lustro anche alla città di Bergamo.

Appuntamento per gli appassionati per venerdi 18 gennaio alle ore 19 per l’inaugurazione di BergamoAntiquaria.

L’asse interurbano dimezzato per le troppo buche

91574_428368_foto__asse_7898945_medium.jpgL’asse interurbano è troppo pericoloso a causa delle tante buche e dei dissesti del manto stradale segnalati nel tratto che va da Treviolo a Bonate ed ecco allora che perentorio arriva l’ordine di restringimento su di una sola carreggiata lungo questo tratto.

La Provincia dimezza quindi la capacità di percorrenza del tratto incriminato dell’asse interurbano in entrambi i sensi: troppo i rischi per gli automobilisti ma tante anche le domande che sorgono in merito alla bontà dei lavori eseguiti nella costruzione di questo tratto autostradale.

Come sia possibile che una strada, per quanto percorsa giornalmente da diverse migliaia tra automobili e camion, possa cedere così rapidamente aprendo buche e dissesti è un mistero. O forse no?

Non stiamo parlando di una strada vecchia di decenni, di un valico alpino sottoposto a temperature gelide e a precipitazioni massive, nè di un tratto che percorre un terreno sabbioso, tutt’altro.
Ho percorso diverse strade di valico in Alto Adige dove le temperature sono molto rigide, piove e nevica parecchio e transitano anche diversi TIR eppure una situazione simile a quella dell’asse interurbano non l’ho mai visto.

E così le migliaia di persone che percorrono l’asse interurbano in entrambe le direzioni dovranno armarsi di una massiccia dose di pazienza e mettere in conto ritardi, magari anche pesanti, in direzione delle loro destinazioni.

Non è difficile prevedere rallentamenti anche chilometrici in entrambe le direzioni, soprattutto nei periodi di alta percorrenza dei pendolari ovvero la mattina e nel tardo pomeriggio.
Anche perchè i lavori di rifacimento del manto stradale da parte dell’ANAS non partiranno prima della fine dell’inverno e quindi i disagi si protrarranno per diverse settimane, se non mesi.

Chi pagherà per tutto questo?
Sicuramente non chi ha realizzato il manto stradale nè chi l’ha commissionato.
In primis pagheranno gli automobilisti con i disagi che subiranno e noi contribuenti con lo sperpero di soldi pubblici spesi per la realizzazione di un’opera che già fa acqua, in secondo luogo un pò tutti perchè questo non è altro che un malcostume che si protrae praticamente da sempre, al Nord come al Sud d’Italia, in Lombardia come in Sicilia.

 

AGGIORNAMENTO:
La Provincia di Bergamo ha deciso di NON chiudere il tratto come dell’asse interurbano come inizialmente previsto, bensì… attenzione attenzione… di piazzarvi un bell’autovelox con limite di percorrenza a 50 Km/h.

Capito come si sistemano le strade costruite male e dissestate? Appioppando tante belle multe ai poveri automobilisti, che oltre ai dissesti del manto stradale adesso rischiano anche di dover pagare multe salate se solo andranno oltre il limite fissato.

Insomma, un bel cornuti-e-mazziati, non vi sembra?
Per fortuna che tra poco si va a votare!!!

 

(foto presa da http://lightstorage.ecodibergamo.it/media/2009/09/91574_428368_foto__asse_7898945_medium.jpg)

Ryanair pagherà le tasse in Italia

Ryanair.jpgRyanair alla fine ha ceduto: la compagnia aerea low-cost più grande del mondo pagherà i contributi dovuti in Italia, paese dove genera ricchezza.

La sentenza è contenuta nel comma 1 dell’articolo 38 del decreto Crescita 2.0 recentemente approvato dall’uscente governo e tale decisione obbliga Michael O’Leary a pagare regolarmente i contributi per i dipendenti italiani in Italia e non in Irlanda, sede della compagnia e nazione dove le tasse sono più basse.

O’Leary dovrà quindi farsene una ragione e ubbidire alla legge italiana, versando i contributi come già fanno altre compagnie aeree rivali che in passato denunciarono questa situazione anomala.

Situazione che naturalmente avvantaggiava Ryanair congiuntamente ad altri fattori, permettendo alla compagnia di attuare politiche dei prezzi molto aggressive.

Si attendono adesso le mosse del signor O’Leary, mosse che sicuramente non si faranno attendere e che probabilmente scateneranno altri dibattiti e discussioni.
Dibattiti come quelli sorti in parlamento durante la fase di studio e di voto di questo comma, che sembrava poter saltare per via dello sbarramento messo in campo da parlamentari di un partito (PDL) contrati alla norma.

Giusto che Ryanair paghi le tasse in Italia come giusto è che faccia volare i suoi aerei con i pieni di carburante a norma, cosa che invece non sembra sempre accadere, come denunciato anche da diversi piloti della stessa Ryanair.

Il Salone del Mobile compie 10 anni

2009-milano-09.jpgDoppio appuntamento per il Salone del Mobile, la tradizionale manifestazione promossa da Promoberg in collaborazione con Ascom Bergamo, che sarà presente nel polo fieristico di via Lunga dal 17 al 19 e dal 22 al 25 novembre 2012.

Quest’anno il Salone del Mobile taglia il traguardo delle 10 edizioni e questo è sicuramente un traguardo significativo per una manifestazione che riguarda un settore commerciale molto significativo sia per la nostra provincia che per l’intera regione.

Le presenze stimate si attestano attorno alle 40.000 unità e quindi assicurarsi uno spazio espositivo presso i padiglioni di via Lunga è sempre più un esigenza forte unitamente ad una operazione di marketing molto importante per le aziende del settore.

Il Salone del Mobile ha un’alta eco in tutto il Nord Italia proprio per la qualità e la cura degli espositori che vengono invitati all’esposizione: curare qualità, dettagli, rifiniture, in poche parole volgersi ad operazioni di eccellenza è divenuta negli anni una caratteristica irrinunciabile per questo settore, toccato duramente dalla crisi economica generale.

Simpatica e succulenta novità di questa doppia edizione del Salone del Mobile è la joint-venture con 35 ristoratori di Bergamo città e Provincia, i quali offriranno ai loro clienti i biglietti omaggio per l’ingresso al Salone.

Per ulteriori informazioni su orari, espositori e altro vi invito a visitare il sito ufficiale di BergamoFiera.

 

 

 

(foto presa da http://www.cortezari.it/foto/x2/cz-eventi/2009-milano-09.jpg)

Settimana per l’Energia, si studia la Smart City

thumbnail_526_treehouse.jpgLa Smart City è il tema portante della quarta edizione della  Settimana per l’Energia. Dal Green allo Smart: ieri, oggi, domani  che si terrà dal 5 all’11 novembre

L’organizzazione dell’evento è curato dall’Associazione Artigiani con Confidustria, Ordini degli Architetti e degli Ingegneri, Ufficio Scolastico Lombardia e Università di Bergamo.

La città intelligente è quindi il tema che verrà dibattuto ed affrontato durante la settimana da ingegneri, dottori, studenti, comuni cittadini.
Quando si parla di Smart City gli ambiti sono diversi ed infatti verranno affrontati attraverso convegni, studi, workshop, laboratori: gli ambiti sono quelli dell’economia, della mobilità, dell’ambiente, delle persone, degli stili di vita e della cosiddetta governance.

Parlare di Smart City oggi, in una fase economica e sociale depressa come quella attuale, è tutt’altro che banale: significa guardare oltre, provare a pensare alla realizzazione di un ambito cittadino che sia più a misura di uomo ma soprattutto che ponga in primo piano la tecnologia al servizio dell’uomo e delle sue necessità, senza penalizzare l’ambiente e le realtà che vivono attorno alle grandi città.

Istituzioni pubbliche e aziende privati devono lavorare insieme per realizzare una città intelligente che valorizzi le eccellenze locali, sia in termini di risorse naturali del territorio sia in termini di eccellenze industriali e sociali.

La Settimana dell’Energia si svolgerà in diverse aree di Bergamo e sarà operativa anche in altre città lombarde come Varese, Como e Brescia.

Ulteriori informazioni sul programma e gli eventi sono disponibili sul sito ufficiale della Settimana per l’Energia.

Novità ed innovazione alla Fiera Campionaria di Bergamo

eboli.fiera.campionaria.jpgLa Fiera Campionaria di Bergamo sarà la protagonista presso il Polo fieristico di Bergamo a partire da sabato 27 ottobre fino a domenica 4 novembre.

L’obiettivo è quello di superare le circa 130mila presenze della scorsa edizione, arrivati a Bergamo da ogni regione italiana e anche dall’estero.

Numeri imponenti come quelli degli espositori, oltre 250, e soprattutto impegnati a portare novità e qualità: il processo di selezione è accurato e permette ai visitatori di arrivare ai padiglioni della Fiera e scoprire prodotti, soluzioni e novità di grande interesse e innovazione.

L’alto numero di visitatori è anche legato al fatto che l’ingresso è gratuito: inutile nascondercelo e fare tanti giri di parole inutili, la gratuità dell’ingresso si offre come possibilità di spendere qualche ora in serenità senza spendere nulla, con il plus di visitare padiglioni altamente qualificati e magari farsi nuove idee su come migliorare la propria casa, il proprio hobbit, ecc…

L’edizione 2012 porta con sè la novità rappresentata da Acquario Natura, un salone dedicato alla filiera dell’acquariologia, interessante e curioso anche per chi non vive direttamente questa passione.
Basti pensare che oltre 1000mq dei padiglioni della Fiera ospiteranno acquari di ogni forma, colore, dimensione, con 20 espositori impegnati nell’arricchire ed animare questo nuovo spazio.

La dislocazione degli espositori sarà anche quest’anno ordinata in base ai settori merceologici con un percorso obbligato: il Padiglione A sarà dedicato a beni e servizi, al comparto terziario, ai servizi all’impresa e alla persona, associazioni, energie rinnovabili, sistemi fotovoltaici e di sorveglianza,
condizionamento e riscaldamento.
Il Padiglione B ospiterà il comparto automotive, tessile, abbigliamento, mentre il Padiglione C sarà l’area delle delizie alimentari con particolare focus sulle eccellenze bergamasche.
Bergamo, la Città dei Mille Sapori è il marchio della Camera di Commercio di Bergamo per la promozione e valorizzazione dei prodotti agro-alimentari tipici del nostro territorio che sarà presente per, è proprio il caso di dirlo, la delizia di tutti i palati.

Nei 3 pomeriggi festivi gli alpini della Celadina offriranno le caldarroste da loro preparate, con offerta libera per finanziare alcuni progetti in ambito sociale, e non mancheranno gli svaghi per i bambini rappresentati dagli immancabili gonfiabili presenti nell’area esterna.

Gli orari?
sabato e feriali dalle ore 16:30 alle ore 22:30, nei festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale della Fiera Campionaria di Bergamo.

Specchiati nei laghi, alla scoperta delle bellezze nostrane

altosebinoGRprova.jpgTorna anche quest’anno l’evento Specchiati nei laghi, la 2 giorni di apertura al pubblico (definiamola così…) dei 38 comuni bergamaschi sui laghi che aderiscono a questa iniziativa.

Dopo il successo delle scorse edizioni, anche quest’anno si punta a far conoscere le bellezze naturali ed artistiche dei comuni bergamaschi che si affacciano sui laghi: natura, monumenti, ma anche itinerari artistici e naturali, i sapori della buona cucina locale unita alle tradizioni, e poi anche i mestieri di una volta che si sono, ahimè, spesso persi nella nebbia dei tempi…

Specchiati nei laghi occupa i 2 giorni del week-end, sabato 12 e domenica 13 (e speriamo che il tempo regga…).

Abitiamo, viviamo, lavoriamo a poca distanza da bellezze naturali ed artistiche di cui spesso non ci rendiamo nemmeno conto, non per ignoranza nostra ma perchè forse diamo tutto per scontato.

Ecco, Specchiati nei laghi vuole proprio alzare il velo sulle tantissime bellezze che ci circondano, far conoscere angoli e storie che a volte non conosciamo perchè poco sponsorizzate o perchè siamo presi dalla vita frenetica di tutti i giorni.

Abbiamo la fortuna di abitare in un territorio ricco di bellezze… allora è giunto il momento di prendere l’occasione di andare a visitarle, conoscerle ed apprezzarle.

Nei comuni aderenti all’evento verranno organizzati diversi eventi, si potrà alloggiare e mangiare in hotel aderenti all’iniziativa, degustare piatti preparati con grande sapienza e maestria.
E ad animare queste attività saranno proprio gli abitanti dei paesi e dei borghi aderenti, quindi c’è da aspettarsi il massimo dell’impegno.

Per ulteriori dettagli consiglio di visitare il sito   http://www.specchiatineilaghi.it/home/index.php
  o di inviare una email all’indirizzo  info@specchiatineilaghi.it