Il giorno della Memoria a Bergamo, per non dimenticare

431408_896217_SF01000000_15024369_medium.jpgGiorni dedicati al ricordo quelli dei cosiddetti Giorni della Memoria.
Anche Bergamo rende omaggio ed un sentito e doveroso ricordo a tutte le persone che persero la vita nei terribili anni della seconda guerra mondiale, uno dei periodi storici più catastrofici della storia e che segnarono indelebilmente il secolo scorso ed i decenni a venire, compresi i temi in cui viviamo oggi.

Bergamo mette in campo diversi momenti a partire da domenica 27 gennaio quando alle ore 10 avverrà la posa di una corona d’alloro ai piedi della lapide nel Parco delle Rimembranze, in ricordo degli ebrei bergamaschi deportati nei campi di sterminio.

Alle 11 la cerimonia si ripeterà al binario 1 della stazione Ferroviaria di Bergamo, in memoria dei lavoratori delle fabbriche di Sesto San Giovanni deportati nei campi di concentramento.

Mezzora dopo un forte momento di raccoglimento in memoria dei 20 bambini ebrei uccisi nel campo di Neuengamme, a Palazzo Frizzoni, sede del Comune di Bergamo.

Tre momenti forti, significativi, perchè se anche di tempo ne è passato è comunque doveroso e giusto ricordare le vittime di una guerra tanto assurda, sbagliata e stupida che colpì duramente anche la nostra città.

Soprattutto perchè è giusto non dimenticare, pensando anche agli stupidi atti vandalici compiuti non più di poche settimane fa presso la Malga Lunga, dove il locale museo dedicato alla resistenza venne imbrattato da un manipolo di ignoranti.

Non dimenticare affinchè non si ripetano più tali aberranti mostruosità.

Ricco programma per la nuova stagione teatrale del Teatro Creberg di Bergamo

224831_640124_Pubblico_9_11558224_medium.jpgLa nuova stagione teatrale 2012-13 del Teatro Creberg di Bergamo si è aperta il 31 ottobre con lo spettacolo inaugurale affidato quest’anno a Neri Marcorè con la sua novità assoluta Le mie canzoni altrui, omaggio al cantautorato italiano di ieri e di oggi.

Per il secondo anno consecutivo la stagione è affidata alla gestione dell’Ente Fiera Promoberg che punta ad una struttura che viva a 360 gradi, spaziando dall’offerta teatrale a quella culturale, convegnistica e commerciale

Il programma di quest’anno si presenta ricchissimo, con oltre 30 appuntamenti che vogliono offrire un carnet ricchissimo di spettacoli sia sotto l’aspetto qualitativo che numerico.

La musica sarà come sempre una delle componenti chiave della stagione del Creberg: oltre al già citato Marcorè sul palco bergamasco arriveranno il 16 novembre Irene Grandi & Stefano Bollani, il 20 dicembre Massimo Ranieri, il 19 gennaio 2013 il maestro Franco Battiato, il 15 marzo gli Stadio ed infine il 20 marzo 2013 andrà in scena il grandissimo rock dei Negrita.

Tanti anche gli appuntamenti con la comicità: da da Ale e Franz con lo spettacolo Aria Precaria del 24 novembre a Gaspare e Zuzzurro, quindi il grandissimo Giorgio Panariello con il nuovo show In mezzo @ voi in prima regionale il 14 dicembre.

A Capodanno l’ultima notte dell’anno verrà animata da Teo Teocoli, mentre l’anno nuovo vedrà in scena il 24 gennaio i Fichi d’India con il loro spettacolo Attori per caso.
Due giorni dopo toccherà agli Oblivion e quindi sarà il turno, il 2 febbraio, del divertentissimo Giuseppe Giacobazzi a cui succederà quindi Paolo Migone il 22 febbraio.

Poi vedremo Angela Finocchiaro l’8 marzo per la festa delle donne, Paolo Cevoli e il suo nuovo e nostalgico Il sosia di lui il 16 marzo e Maurizio Battista il 6 aprile.

I musical saranno anche quest’anno tanti e di grande interesse: si parte con uno spettacolo bellissimo come Shrek il 4 dicembre, quindi l’intramontabile Grease il 12 gennaio e il nuovissimo Frankenstein Jr il 27 febbraio.

Il 3 febbraio tocca ad Alandin, quindi una settimana dopo è il turno di Heidi, e poi Zorro, il nuovo musical di Stefano D’Orazio con le musiche dei Pooh il 23 febbraio.

Full Monty l’11 e Biancaneve il 17 marzo per completare il quadro il 13 aprile con Siddharta, un musical spirituale, novità unica nel suo genere.

Un pò più di impegno, se così si può dire, col nuovo spettacolo di Marco Travaglio e Isabella Ferrari l’1 marzo 2013, il 2 marzo invece a tutta magia con La grande magia del Mago Silvan.
Dal 21 al 23 aprile 2013 chiudono la stagione I Legnanesi col nuovo spettacolo Lasciate che i pendolari vengano a me.

Spazio anche alla solidarietà grazie allo spettacolo di Gioele Dix Nascosto dove c’è più luce il 13 febbraio, e di Pinocchio di Babilonia Teatri in scena il 6 marzo 2013.

Per ulteriori informazioni e per la prenotazione dei biglietti consiglio di tenere sempre un occhio sul sito ufficiale del Creberg Teatro di Bergamo.
www.crebergteatrobergamo.it

La crisi taglia anche il prestito interbibliotecario?

camion.jpgChi ama i libri e frequenta, magari anche non assiduamente e regolarmente, le biblioteche di Bergamo e provincia conosce il servizio di prestito interbibliotecario provinciale.

Attivo nelle biblioteche della provincia, il servizio permette agli utenti registrati di poter prenotare da casa un libro, un manuale, una guida che non hanno trovato all’interno dell’offerta della propria biblioteca di riferimento o che non era al momento disponibile perchè già in prestito.

Un servizio molto apprezzato come si può facilmente capire perchè permette all’utente di avere a propria disposizione una biblioteca virtualmente quasi infinita, con tutte le novità più recenti ed anche i libri più difficili da cercare sempre (o quasi) a propria disposizione.

Purtroppo la crisi economica con i relativi tagli stanno mettendo a rischio anche questo apprezzatissimo servizio.
Servizio che, tutto sommato, non dovrebbe nemmeno comportare spesi ingenti se non quelle della benzina delle vetture che spostano i libri tra le varie biblioteche aderenti al servizio.

A Bergamo questo servizio collega i 5 sistemi intercomunali di tutta la provincia al sistema urbano della città permettendo così di avere un’unica libreria bergamasca dotata di migliaia e migliaia di libri pronti a raggiungere i loro lettori.

Un servizio utilissimo soprattutto per quelle piccole comunità che o non hanno una loro biblioteca comunale, oppure se ce l’hanno non possono permettersi di avere un numero fornito di libri e soprattutto le ultime novità letterarie.

I dati dicono che nel 2011 sono stati oltre 217 mila i lettori registrati che hanno usufruito di questo servizio, per un prestito complessivo di oltre 2 milioni di libri.
Oltre 400 mila i libri che si sono spostati da una biblioteca all’altra.

La speranza naturalmente è quella che almeno questo servizio non venga toccato perchè si andrebbe ad eliminare una eccellenza apprezzatissima ed utilissima da migliaia di bergamaschi.

Anche perchè, alla luce di tutte le sconcezze causate dalla classe politica di ogni livello, per una volta tanto sarebbe auspicabile che a pagare fossero loro e non sempre noi normali cittadini.

Si torna al medioevo al Castello di Malpaga

CASTELLO_MALPAGA.jpgIl consiglio per il primo week-end di novembre, quello che cade a ridosso della festa di Tutti i Santi e del ricordo dei Morti, vede di scena il bellissimo Castello di Malpaga.

Qui infatti va in scena una iniziativa volta a far conoscere al pubblico le bellezze artistiche ed architettoniche di uno dei castelli più belli e meglio conservati dell’intera bergamasca.

Le sale del Castello di Malpaga apriranno al pubblico nelle giornate di sabato 3 novembre dalle 15:00 alle 18:00 e domenica 4 novembre dalle 10:00 alle 12:00 e nel pomeriggio dalle 14:00 alle 18:00.

Le sale del castello in queste 2 giornate verranno allestite con arredi del ‘400 e animate da figuranti in costume dell’epoca Colleonesca, portati in scena dai ricostruttutori storici della Compagnia D’Arme del Carro, i quali narreranno al pubblico episodi e curiosità sulla vita di corte dell’epoca.

Questo particolare weekend fa parte di P.e.R. Malpaga, un progetto molto importante ed impegnativo di  rivalutazione territoriale e ambientale punta a riportare agli antichi fasti questo bellissimo Feudo medievale, grazie ad eventi che riportino il pubblico all’interno del castello.

Avendo visitato diversi anni fa le sale di questo castello posso testimoniare che vale davvero la pena passarci un paio d’ora per ammirarne la bellezza e, attraverso i figuranti ed i loro racconti, tuffarsi in un periodo tanto affascinante quanto ancora poco conosciuto come quello medievale.

Purtroppo non conosco gli eventuali costi del biglietto d’ingresso, ho contattato l’indirizzo email di riferimento ma senza ricevere alcune risposta. Se desiderate ulteriori informazioni, andate sul sito ufficiale del Castello di Malpaga o provate anche voi via email scrivendo a r.breno@new-target.it

Marcorè cantante apre la stagione teatrale al Creberg Teatro di Bergamo

neri-marcore-in-questo-nostro-amore.jpeg?-3600Le mie canzoni altrui   dell’eclettico artista Neri Marcorè è lo spettacolo deputato ad inaugurare la stagione teatrale 2012/2013 al Creberg Teatro di Bergamo.

Marcorè calcherà il palco del Creberg Teatro mercoledì 31 ottobre con il suo nuovo spettacolo in esclusiva assoluta per la nostra regione, uno spettacolo decisamente originale e, visto il grandissimo spessore autoironico ed interpretativo di Marcorè, di grande successo.

Le mie canzoni altrui  già dal titolo lascia intuire la vena ironica e divertita di Neri Marcorè.
L’artista interpreterà alcune canzoni composte da grandissimi cantautori più o meno attuali: De André padre e figlio, il Liga, il principe De Gregori, e poi ancora Fossati, Bennato, e altri ancora.

La componente comico-ironica sarà naturalmente immancabile, visto la natura del personaggio, e per questo motivo è facile pronosticare del sano divertimento per uno spettacolo decisamente diverso da quello classico di teatro.

Marcorè sarà naturalmente accompagnato sul palco da una band che sarà composta da Marco Caronna (chitarre, bouzouki, aggeggi), Primiano Di Biase (piano, fisarmonica), Domenico Mariorenzi (chitarra, piano), Guerino Rondolone (contrabasso), Simone Talone (percussioni) e Alessandro Tomei (fiati).

Le prevendite sono aperte da giovedì 11 ottobre andando sul sito TicketOne www.ticketone.it  o presso la biglietteria del Creberg Teatro Bergamo.

Buon divertimento (assicurato) a tutti!!!

A Festivalettura si parla di giornalismo

libri-per-bambini.jpg&h=300&w=630&zc=1&q=100Festivalettura 2012 è arrivato alla sua seconda edizione e come accaduto nella precedente edizione d’esordio il programma è ricco e variegato per gli autori che vi parteciperanno.

La rassegna di libri e autori di quest’anno è dedicata al tema del giornalismo: sui palchi di Festivalettura si alterneranno autori diversi, famosi e meno famosi, nei diversi incontri aperti al pubblico che si terranno nelle biblioteche del sistema Bibliotecario Intercomunale: autori famosi al grande pubblico come Claudio Brachino, Vittorio Feltri e Michele Mirabella ed altri forse meno rinomati ma sicuramente ricchi di appeal e che magari diventeranno una piacevole “scoperta” per chi li conosce poco.

Il primo appuntamento, quello di apertura del lungo calendario, si è tenuto giovedì 11 ottobre al cascinetto di Stezzano con la Presentazione del Festival alla presenza di Claudio Brachino e Valentina Lietti.

Il ricchissimo calendario, che qui sotto riporto, prosegue poi fino alla sua conclusione fissata con l’ultimo incontro del 2 dicembre nella Sala consiliare di Curno con Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini, letto da Alberto Salvi.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito del Sistema Bibliotecario
dell’Area di Dalmine, di seguito il programma dei prossimi incontri della rassegna:

venerdì 26 ottobre   ore 18:00
Biblioteca di Boltiere
Pensare con i piedi e con le mani
con Ferruccio Filipazzi – la voce che racconta e Claudio Fabbrini alla chitarra

ore 20:45
Passo doppio: la storia del giornalismo sportivo
Incontro con Luigi Colombo

domenica 28 ottobre   ore 17:30
Il cascinetto Stezzano
Il profumo.
Dall’omonimo romanzo di Patrick Suskind
Con Giorgio Personelli

venerdì 2 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Comun Nuovo
Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini
Araucaima Teater
Voce: Alberto Salvi, fisarmonica: Gino Zambelli

sabato 3 novembre   ore 18:00
Centro sociale di Osio Sotto
Il profumo
Dall’omonimo romanzo di Patrick Suskind
Con Giorgio Personelli

Buffet
VeryBritish: parlare del mondo agli italiani
Incontro con Antonio Caprarica

venerdì 9 novembre   ore 19:00
Biblioteca di Verdello
Pensare con i piedi e con le mani
con Ferruccio Filipazzi – la voce che racconta e Claudio Fabbrini alla chitarra

Buffet
ore 20:45
Ultima frontiera: parlare di scienza agli italiani
Incontro con Giovanni Caprara

sabato 10 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Arcene
Clissold Park
Compagnia Brincadera
con voci narranti/cantanti di Giuseppe Goisis e Anna Zanetti. Musica dal vivo, un repertorio prog-rock dei primi anni ’80 londinesi, riarrangiato per chitarra e percussioni

giovedì 15 novembre   ore 20:45
Auditorium scuole medie di Mozzo
TG online, la sfida della comunicazione
Incontro con Alma Grandin

venerdì 16 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Villa d’Almè
Clissold Park
Compagnia Brincadera
con voci narranti/cantanti di Giuseppe Goisis e Anna Zanetti. Musica dal vivo, un repertorio prog-rock dei primi anni ’80 londinesi, riarrangiato per chitarra e percussioni

domenica 18 novembre   ore 20:30
Mensa scolastica di Ciserano
Il mistero del diario sepolto
Cena con delitto a cura dell’Associazione studionovecento

giovedì 22 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Azzano san Paolo
Il mestiere del direttore
Incontro con Vittorio Feltri

venerdì 23 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Dalmine
Cantami, o mouse
Incontro con Michele Mirabella

sabato 24 novembre   ore 17:00
Biblioteca di Treviolo
Il potere dell’informazione
Incontro con Roberta Rizzo

sabato 24 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Osio Sopra
Brico-news, giochi di giornalismo combinatorio
La Voce delle Cose
Iscrizione presso la biblioteca di Urgnano

domenica 25 novembre   ore 16:00
Parco della Rocca di Cologno al Serio
Libri nel vuoto catodico: quando il telegiornale diventa romanzo
Incontro con Tito Giliberto

Aperitivo
Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini
Araucaima Teater
Voce: Alberto Salvi, fisarmonica: Gino Zambelli

giovedì 29 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Dalmine
Brico-news, giochi di giornalismo combinatorio
La Voce delle Cose

venerdì 30 novembre   ore 20:30
Biblioteca-Sala civica di Paladina
Delitto sull’oceano
Cena con delitto a cura dell’Associazione studionovecento

sabato 1 dicembre   ore 20:45
Biblioteca di Brembate
Clissold Park
Compagnia Brincadera
con voci narranti/cantanti di Giuseppe Goisis e Anna Zanetti. Musica dal vivo, un repertorio prog-rock dei primi anni ’80 londinesi riarrangiato per chitarra e percussioni

domenica 2 dicembre   ore 17:00
Biblioteca-Sala civica di Paladina
Il profumo. Dall’omonimo romanzo di Patrick Suskind
Con Giorgio Personelli, voce; Pierangelo Frugnoli, strumento; Daniele Ghisleri, elettronica. Musiche: originali e di Mozart.

domenica 2 dicembre   ore 20:45
Sala consiliare di Curno
Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini
Voce: Alberto Salvi, fisarmonica: Gino Zambelli

Papa Giovanni XXIII ricordato in uno spettacolo

C_22_articolo_7025_lstParagrafi_paragrafo_0_upiFoto.jpgPer questo week-end vi segnalo un appuntamento un pò diverso da quelli che vi segnalo solitamente.
Si tratta dello spettacolo di Tiziano Manzini GIOVANNI XXIII. Una finestra sul mondo, un ricordo di Papa Roncalli, il Papa buono, che si terrà a Bottanuco sabato 6 ottobre alle ore 21:00 nella Sala della Comunità di via Locatelli.

Lo spettacolo viene realizzato in un periodo storico non indifferente visto che ci stiamo avvicinando a 2 anniversari importanti per la storia del Papa Buono: il 50esimo anniversario dell’apertura del CONCILIO ECUMENICO VATICANO II, l’11 ottobre 2012, ed il 50esimo anniversario della morte di papa Giovanni, il 3 giugno 2013.

Insomma, 2 avvenimenti storici che ci riavvicinano alla esperienza umana di uno dei Papi più amati degli ultimi secoli, tanto che si arrivò a chiamarlo proprio il Papa buono.

Papa Giovanni XXIII, vero nome di Battesimo Angelo Roncalli, ha lasciato un segno indelebile ed immortale non solo nella storia millenaria della Chiesa ma anche nella storia del secolo scorso.

Un segno tangibile che molti portano ancora nel proprio cuore: citare il Papa buono ai nostri vecchi significa scatenare ricordi, aneddoti, curiosità, eventi che hanno segnato la loro vita.
Chi si ricorda un discorso, una parola, un pellegrinaggio fatto a Sotto il Monte, paese natale di Papa Giovanni XXIII, chi altro ancora.

Un ricordo che resta forte anche dopo mezzo secolo dalla sua scomparsa perchè il bene fatto e l’amore donato continua a perpetrarsi nelle persone, prima che nei libri di storia.

Lo spettacolo prevede un costo d’ingresso di 6 euro, per ulteriori informazioni consiglio di visitare il sito di Pandemonium Teatro.

Cortolovere, il Festival Internazionale del Cortometraggio

91968_429173_e2482_7929366_medium.jpgArriva finalmente il momento di Cortolovere: da giovedì 27 a sabato 29 settembre andrà in scena la quindicesima edizione del Festival Internazionale del Cortometraggio.

Quest’anno il Presidente della giuria sarà l’attore italiano Silvio Orlando, artista con alle spalle una quarantina di film come interprete e tante grandi interpretazioni a teatro. Il nostro Bruno Bozzetto continuerà ad esercitare la sua carica di presidente onorario della manifestazione.

La prima serata di CortoLovere sarà dedicata alla proiezione di La passione di Carlo Mazzacurati, film dove il presidente di giuria Silvio Orlando è protagonista, e si terrà al cinema teatro Crystal di Lovere.

La seconda giornata è pensata e realizzata per i ragazzi delle scuole superiori, i quali verranno eruditi sulla lavorazione e realizzazione di un corto, mentre la serata finale sarà come da tradizione dedicata alla premiazione dei cortometraggi vincitori.

Durante la serata ci sarà anche la presentazione del nuovo corto di Bozzetto Meritocrazia. Grande attesa dunque per CortoLovere, manifestazione che negli anni ha visto crescere senza sosta la propria importanza anche grazie all’arrivo di tantissime star del mondo del cinema.

Su e giù per Bergamo con la Millegradini

284902_709311_GVF_7250_12713662_medium.jpgDomenica 16 settembre arriva la seconda edizione di una manifestazione molto, molto particolare: la Millegradini.

Nata lo scorso anno, la Millegradini la si può definire come una manifestazione podistica culturale di successo in quanto lo scorso anno, alla sua prima edizione, aveva registrato un buonissimo afflusso di pubblico, attorno alle 600 unità.

Quest’anno è lecito pensare che il numero sia anche maggiore, magari aiutati dalle buone condizioni atmosferiche, cosicchè questa simpatica e singolare manifestazione possa definitivamente prendere piede nella nostra bella città di Bergamo.+

Il nome – Millegradini – è già abbastanza auto-esplicativo sulla natura dell’evento: protagoniste sono le tante scalette che uniscono Bergamo Bassa e Bergamo Alta.

I 3 percorsi facenti parte del programma della Millegradini vanno incontro alle esigenze ed alla preparazione atletica di tutti i partecipanti: il percorso più impegnativo è sicuramente quello lungo 16km e che conta più di 1000 gradini da salire, poi ci sono quello da 13,5 km con circa 1000 gradini ed infine il più breve lungo 10 km con circa 1000 gradini sul percorso.

Il percorso più lungo avrà il via alle ore 9:00 mentre gli altri 2 percorsi un quarto d’ora più tardi, alle ore 9:15.

Dicevamo che l’evento ha un risvolto culturale: infatti alcuni musei cittadini (GAMeC, Museo archeologico, Bernareggi, ecc…) nella giornata di domenica 16 saranno accessibili gratuitamente a tutti gli iscritti della Millegradini.

Ulteriori informazioni le trovate sul sito ufficiale della manifestazione.

Seconda edizione del Tour delle Dimore Storiche di Bergamo

dimore.jpgE’ cominciato ieri, domenica 9 settembre 2012, il Tour delle Dimore Storiche di Bergamo, importante manifestazione culturale del nostro territorio.

Sono quattro le dimore storiche coinvolte nel progetto: Palazzo Moroni, Palazzo Terzi, Palazzo Agliardi e Villa Grismondi Finardi.

I visitatori potranno ammirare i saloni, le stanze, le opere d’arte, i giardini di queste 4 residenze durante la 4 domeniche del mese di settembre: già detto di ieri 9 settembre, le altre 3 giornate della manifestazione saranno le domeniche del 16, 23 e 30 settembre negli orari 10:30 – 12:30 e 14:30 – 18:30.

I 4 mercoledi del 12, 19, 26 settembre e 3 ottobre avranno invece luogo alcuni incontri con i designer che si racconteranno interagendo col pubblico all’interno dei saloni delle dimore da loro interpretate; ad intervistarli ci saranno il direttore della GAMeC, da Giacinto di Pietrantonio, e Stefano Raimondi.

Spazio anche ai bambini: quest’anno l’edizione di Dimoredesign ha pensato anche a loro organizzando alcuni laboratori – grazie alla regia di DOREMILAB – all’interno delle 4 dimore che ospiteranno le giornate della manifestazione.

Un programma ricco di eventi, per informazioni visitare il sito ufficiale della manifestazione.