Conosciamo Bergamo grazie al Bepi Quiss

Bepi33Luci.jpgPoteva non arrivare la seconda edizione del Bepi Quiss, il gioco a quiz tutto Made in Bergamo ideato e condotto dal simpaticissimo cantautore bergamasco Tiziano Incani, in arte il Bepi.

Il Bepi Quiss ha riscosso un buonissimo successo di pubblico nella sua prima edizione e per questo motivo c’è molto interesse e curiosità nei confronti della sua seconda riproposizione.

Il programma andrà in onda sulla TV locale Bergamo Tv (canale 17 – 842 Sky) ogni giovedì alle ore 20:45 a partire dalla prima puntata già andata in onda giovedì 18 ottobre.

Il formato del quiz a premi più seguito in bergamasca (…) manterrà il suo stile diretto, semplice e ricco di genuinità ed ironia.
Una garanzia col Bepi in studio a condurre la trasmissione anche perchè, dopo qualche momento di ambientamente nelle prime puntate, il nostro Bepi è via via diventato sicuro e deciso nella conduzione lasciandosi andare a battute e gag molto simpatiche.

La gara prevede che in ogni puntata 2 coppie di concorrenti si diano battaglia su usi, storia, costumi, gastronomia, tradizioni, dialetto, notizie e altro ancora che riguardano Bergamo e la nostra meravigliosa provincia, dalla bassa alle valli, dai laghi ai colli.

Chi vince si aggiudica non soldi ma prodotti tipici della nostra terra proprio per sottolineare la genuinità del programma e la sua finalità primaria di divertire sia il pubblico sia chi vi partecipa.
E, magari, imparare qualche cosa di nuovo sulla nostra meravigliosa Bergamo!

Chi volesse partecipare come pubblico deve telefonare al numero 035-325401 dalle ore 14 alle ore 19 oppure mandare una email all’indirizzo lorenzo.serblin@bergamotv.it

 

 

(foto presa da http://3.bp.blogspot.com/_eolJgIGTelU/Rl_IhZdMoxI/AAAAAAAAAEI/mzqtyjIiv4U/s320/Bepi33Luci.jpg)

Cortolovere, il Festival Internazionale del Cortometraggio

91968_429173_e2482_7929366_medium.jpgArriva finalmente il momento di Cortolovere: da giovedì 27 a sabato 29 settembre andrà in scena la quindicesima edizione del Festival Internazionale del Cortometraggio.

Quest’anno il Presidente della giuria sarà l’attore italiano Silvio Orlando, artista con alle spalle una quarantina di film come interprete e tante grandi interpretazioni a teatro. Il nostro Bruno Bozzetto continuerà ad esercitare la sua carica di presidente onorario della manifestazione.

La prima serata di CortoLovere sarà dedicata alla proiezione di La passione di Carlo Mazzacurati, film dove il presidente di giuria Silvio Orlando è protagonista, e si terrà al cinema teatro Crystal di Lovere.

La seconda giornata è pensata e realizzata per i ragazzi delle scuole superiori, i quali verranno eruditi sulla lavorazione e realizzazione di un corto, mentre la serata finale sarà come da tradizione dedicata alla premiazione dei cortometraggi vincitori.

Durante la serata ci sarà anche la presentazione del nuovo corto di Bozzetto Meritocrazia. Grande attesa dunque per CortoLovere, manifestazione che negli anni ha visto crescere senza sosta la propria importanza anche grazie all’arrivo di tantissime star del mondo del cinema.

Esterno Notte, tradizionale rassegna di cinema all’aperto

cinema20allaperto.jpgHa preso il via lo scorso 16 giugno e si concluderà il prossimo 2 settembre, abbracciando tutto l’arco del periodo estivo.
Stiamo parlando della edizione 2012 di Esterno Notte, la tradizionale rassegna di cinema all’aperto che anche quest’anno viene organizzata da Lab 80, con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo.

Una rassegna storica, e non esageriamo se si pensa che è cominciata nel lontano 1983.
Ogni anno Esterno Notte propone grandi successi cinematografici, film indimenticabili e film da grandi incassi stagionali, il tutto per tenere compagnia ai tanti bergamaschi appassionati di cinema che si trovano in città durante il periodo estivo.

Vedere il film all’aperto è poi una suggestione diversa da quella che si vive in sala, soprattutto oggi che viviamo nell’epoca dei grandi multisala.

La rassegna Esterno Notte si terrà anche quest’anno nel cortile della biblioteca Caversazzi in via Tasso 4 a Bergamo, con inizio degli spettacoli fissato per le ore 21:30 nei mesi di giugno e luglio, mentre sarà alle 21:15 ad agosto e alle ore 21:00 a settembre.

I film in programma saranno quest’anno sia italiani che straniere: commedia, gialli, film d’avventura, ce n’è davvero per tutti i gusti.

Il programma completo è visibile sul sito ufficiale di Lab80.

Bergamo Film Meeting compie 30 anni

bergamo-film-meeting1.jpgBergamo Film Meeting taglia quest’anno l’importante traguardo delle 30 edizioni: dal 10 al 18 marzo 2012 si attivano i riflettori su questa iniziativa culturale che per la nostra città è un evento di notevole spessore.

Il calendario si presenta ricco come sempre: i film proposti superano le 80 unità, tra opere inedite e stimolanti retrospettive, documentari, alcune anteprime e non potevano mancare i cult movies.

Ma anche workshop, incontri con alcuni autori di rilievo, coinvolgimento di scuole con proiezioni a loro dedicate, e tanto, tantissimo altro ancora.

Bergamo Film Meeting è un momento di incontro che negli anni ha assunto un ruolo importante non solo in Italia, ma anche in Europa.
E’ un laboratorio culturale e di idee, uno spazio dove guardare alle nuove tendenze cinematografiche e rivisitare le passate, rivedere capolavori, scambiare opinioni e commenti.

9 giorni imperdibili per tutti gli amanti del cinema che vedranno in scena anche un concorso internazionale di lungometraggi.

Ci piace rimarcare l’impegno degli organizzatori segnalando che in Piazza Libertà verrà allestito un Meeting Point dove sarà operativo un servizio di ristorazione, uno spazio per incontri, dibattiti, conferenze stampa, e altro ancora.

Ulteriori informazioni sono visibili sul sito ufficiale di Bergamo Film Meeting.

 

foto presa da http://www.lederniercri.it/wp-content/uploads/2011/03/bergamo-film-meeting1.jpg

Original is Better: film in lingua originale

Programs_Production_IHS_MFA_film_reels-anteprima-400x300-448224.jpgMi piace segnalare la rassegna Original is Better, la rassegna di film in lingua originale che si terrà da ottobre 2011 a marzo 2012 presso il Cinema Conca Verde di Via Mattioli 65 a Longuelo.

Tanti film di sicuro interesse per un appuntamento imperdibile per gli amanti dei film in lingua originale, un’occasione unica per gustarsi i film nella loro purezza, liberi da traduzioni, sottotitoli e rimaneggiamenti che spesso impoveriscono – o addirittura rovinano – capolavori e anche semplici film.

Gli appuntamenti non sono tantissimi, 5, ma i film portati sul grande schermo sono pellicole che hanno riscosso successi di pubblico e critica, ognuno in ambiti e su fasce di pubblico diverse.

Giovedì 6 ottobre è andato in scena THE KING’S SPEECH, ovvero IL DISCORSO DEL RE di Tom Hooper, mentre a Novembre – il 3 – sarà il turno di TAMARA DREWE, TRADIMENTI ALL’INGLESE di Stephen Frears.

Il giorno primo DICEMBRE un grandissimo film amato sia dai ragazzini che dai loro genitori: HARRY POTTER AND THE DEATHLY HALLOWS: PART II, alias HARRY POTTER E I DONI DELLA MORTE (PARTE II), mentre il 2 FEBBRAIO 2012 è il turno di ROUTE IRISH, tradotto ne L’ALTRA VERITÀ, del regista Ken Loach.

Iltimo film – ma solo in ordine temporale – è BURKE AND HARE, o LADRI DI CADAVERI di John Landis, in scena il giorno 1 MARZO 2012.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito della SAS.

E venne un grande regista: Ermanno Olmi

ermanno-olmi-sul-set-del-film-cento-chiodi-31376.jpgSeppure con un giorno di ritardo non potevo lasciare passare inosservato il compleanno di uno dei bergamaschi più illustri di sempre, un regista cinematografico sui generis che ha portato Bergamo e la sua storia contadina nei cinema di tutta Italia ed Europa: sto parlando di Ermanno Olmi, che domenica 24 luglio ha tagliato il traguardo degli 80 anni.

Nato nel 1931 a Treviglio da una famiglia contadina, arriva alle riprese cinematografiche quasi per caso, grazie ad un incarico assegnatogli dall’azienda in cui lavorava, che gli commissiona le riprese delle attività produttive.

Per Olmi è un segno del destino e da bravo autodidatta mette nel lavoro tutta la passione e l’originalità che l’hanno contraddistinto lungo tutta la sua carriera, attraverso le opere di successo che l’hanno portato ad essere uno dei registi cinematografici più acclamati in Italia e tra i più apprezzati anche fuori dai nostri confini.

Sicuramente il nome di Olmi è ricordato soprattutto per una delle sue opere, ovvero il mitico L’Albero degli Zoccoli: il film narra della vita di una famiglia contadina, delle disavventure che le occorrono e dei tentativi e degli sforzi che il capofamiglia compie per assicurare alla propria famiglia un presente degno di onore.

Un film molto bello perchè racconta uno spaccato di vita vera della società contadina di fine ‘800, rappresentato da attori non professionisti (una costante nei film di Olmi) che sotto la regia e la guida di Olmi arrivano a rappresentare al meglio le idee ed i pensieri del regista.

Da menzionare anche l’altro suo capolavoro, la biografia del nostro Papa bergamasco narrata nel film …E venne un uomo del 1965.

Ermanno Olmi è stato in questi 80 anni un grande ambasciatore del cinema, un narratore attento soprattutto alle storie che coinvolgono l’uomo, quello normale, povero, quello che vive in povertà ma è ricco di onore e di Fede.

Ad Olmi un grandissimo augurio ed un ringraziamento per quanto fatto nel corso della sua splendida carriera.

Decima edizione del Festival internazionale di Cinema d’Arte

1129545782.jpgCon in programma una serata speciale – quella inaugurale del 16 luglio – dedicata al grandissimo Ugo Tognazzi, torna dal 16 al 23 luglio 2011 il Festival internazionale di Cinema d’Arte.

Giunto alla sua decima edizione, il Festival si terrà nella splendida cornice del chiostro del Seminarino in Città Alta.

Saranno 2 le sezioni in concorso in questa edizione del festival internazionale: “Cinema d’arte” e “Art Lab“.

La prima è dedicata alle opere che si focalizzano sugli artisti e sui movimenti, mentre la seconda cattura opere che si sono concentrate su scelte stilistiche particolari nel raccontare il linguaggio audiovisivo.

Un occasione di grande spessore per la nostra città per tornare protagonista ospitando un festival che negli anni ha assunto uno spessore internazionale di grande interesse, a dimostrazione che anche Bergamo può ospitare festival di grande levatura, come questo dedicato al grande cinema, al Cinema d’Arte.

 

 

(foto presa da http://europa1.myblog.it/media/00/01/1129545782.jpg)

Esterno Notte: appuntamento col cinema d’estate

cinema20allaperto.jpgEsterno Notte è diventato negli anni un classico appuntamento estivo per tutti gli amanti del buon cinema, che d’estate fanno fatica a trovare novità cinematografiche e cinema aperti e quindi… si spostano sulle visioni di buoni film di qualità proiettati all’aperto.

Nel caso di Esterno Notte 2011 la location è quella della Biblioteca Caversazzi di via Tasso, 4, a Bergamo, e la rassegna – giunta all’edizione numero 29 – è la numero 1 per Bergamo città e provincia.

I numeri: 76 serate di proiezioni, 66 film in programma, migliaia gli spettatori che si contano alla fine di ogni edizione di Esterno Notte.

I titoli del cartellone dell’estate 2011?
Diversi i film made in Italy, come Il primo incarico di di Giorgia Cecere o Benvenuti al Sud di Luca Miniero, con uno spassosissimo Claudio Bisio nei panni di un direttore di un ufficio poste “lumbard” che viene spedito per punizione a dirigere l’ufficio postale di un paesino campano.

Ma anche Gianni e le donne di Gianni di Gregorio, La solitudine dei numeri primi di Costanzo o Habemus Papam di Nanni Moretti, quest’ultimo un film ad alto contenuto di “discussione” socio-politica.

Tra i film stranieri cito Vi presento i nostri, spassosissimo, Hereafter di Clint Eastwood, Un’altra donna di Woody Allen e Il discorso del re di Tom Hooper.

Ce n’è per tutti i gusti, per tutti i generi, per una estate che la sera offre qualcosa di interessante anche per gli amanti del buon cinema.
Film magari non di primissimo “pelo” ma che con una visione outdoor possono magari rivelare qualcosa di nuovo.

Ulteriori informazioni sul sito di Lab80.

 

(foto presa da http://1.bp.blogspot.com/_lBhiNVK1ZlU/SkOe8twB3dI/AAAAAAAAAi4/WNKFJM-Jcuo/s400/cinema20allaperto.jpg)

Al posto del cinema, qualche garage

cinema.jpgFa molta tristezza leggere la notizia relativa allo smantellamento dello storico cinema Apollo di Bergamo.
Il cinema infatti lascerà posto a 45 box che verranno costruiti nei prossimi mesi, un progetto che ha ottenuto il placet ed ora si aspetta la data di inizio lavori.

Una zona strategica quella della rotonda dei 1000, la costruzione di 45 box sicuramente porterà un pò più di comodità per gli abitanti della zona e c’è da scommettere che non ci vorrà molto per vendere tutti e 45 i box.

Lascia invece l’amaro in bocca la conclusione di una storia così bella come quella del cinema Apollo, una storia purtroppo non isolata ma comune a tanti altri cinema storici della città che negli anni hanno dovuto chiudere i battenti, causa l’avanzare imperterrito della concorrenza rappresentata dai cinema multisala.

Personalmente sono stato diverse volte all’Apollo perchè era molto comodo parcheggiare l’automobile nel parcheggio soprastante e quindi scendere a vedere il film in programma. Pochi passi e si arrivava in centro a Bergamo per finire la serata in un bar o a spasso per via XX settembre.

Un abitudine che purtroppo oggi non è più così viva poichè i multisala della provincia garantiscono evidentemente una maggiore comodità sia in sala che all’esterno della sala, con i molteplici servizi che offrono.

Con la chiusura del cinema Apollo e la sua rimozione “fisica” si chiude davvero un epoca, un periodo ben definito per la nostra città, alla faccia dei tanti progetti di rilancio e riqualificazione del centro.

I cinema in questo progetto non sono inclusi, a quanto sembra.

Pupi Avati presidente della giuria di Cortolovere

pupiavati.jpgSi terrà dal 23 al 25 settembre la 13esima edizione di CortoLovere, il festival internazionale dedicato ai cortometraggi in scena a Lovere, festival che punta ogni anno a premiare i cortometraggi realizzati dai talenti emergenti di questo settore.

Quest’anno il presidente della giuria sarà il grandissimo regista Pupi Avati, attivo anche come sceneggiatore e produttore cinematografico, un maestro del cinema italiano con al suo attivo una cinquantina circa di film, tra i quali ricordiamo I cavalieri che fecero l’impresa, Il cuore altrove, La seconda notte di nozze.

Quest’anno la giornata di apertura di CortoLovere si terrà ad Iseo, il giorno 23 settembre, con la proiezione dei cortometraggi vincitori delle precedenti edizioni.

Le premiazioni avverranno nella serata conclusiva di sabato 25 settembre nel corso del Gran Galà della manifestazione presso il Teatro Crystal di Lovere, dove sarà presente Pupi Avati in qualità di ospite d’onore.

Il festival dedicato al mondo dei cortometraggi è nato 13 anni fa e ogni anno ha assunto importanza sempre maggiore sia a livello nazionale che internazionale.
Tanti i personaggi di spicco passati nel corso degli anni da Lovere per presentare i propri lavori o per far parte della giuria, a dimostrazione del grande livello raggiunto dal festival loverese.
Citiamo per esempio l’attore bergamasco Alessio Boni, la grande regista Lina Wertumeller, ma anche l’attore Enrico Lo Verso, tanto per citarne alcuni.

Altro bergamasco presente al festival sarà il cartoonist Bruno Bozzetto, che di CortoLovere è presidente onorario e quest’anno farà parte della giuria.

 

(foto presa da http://www.alcinema.info/wp-content/uploads/avati.jpg)