Appuntamento col carnevale a Bergamo

TARABASTAL-bergamo-16.2.2010-7.jpgE arrivò anche il Carnevale!
Quest’anno la festa tanto amata dai bambini (ma anche dai loro papà e dalle loro mamme) arriva presto, il week-end lungo che comincia venerdì 8 e finisce il martedì grasso sarà tutto dedicato alle tante sfilate che si tengo sia in città che nei paesi della provincia.

Le manifestazioni programmate in bergamasca sono tantissime e sarebbe impossibile riportarle tutte, mi limito quindi a segnalare un link nel quale visionare alcune delle sfilate presenti in provincia e qualche evento programmato in città.

Domenica 10 gennaio il Museo Archeologico apre le sue porte ai bambini organizzando un interessante laboratorio per costruire una maschera teatrale romana, da utilizzare magari già subito dopo per le vie della città.

Per le strade di Bergamo domenica 10 nel pomeriggio vagheranno tanti simpatici Arlecchini che distribuiranno dolci e caramelle ai bambini e si esibiranno in alcuni spettacoli per intrattenere e divertire i passanti.

Presso l’Auditorium di Piazza della Libertà alle ore 14:30 sarà presente Elide Fumagalli per presentare la sua narrazione con disegni dal titolo  La fuga della Zeta e Company.

Un’ora dopo sempre con Elide Fumagalli andrà in scena il laboratorio  Burattini di carta ed emozioni  pensato per i bambini dai 3 ai 6 anni.

Non mancheranno le maschere per le vie della nostra bella città, sia quella bassa che quella alta.
Carnevale piace proprio perchè libera anche le persone più grandi portandole ad aprirsi e scoprirsi in comportamenti che riportano alla superficie la loro natura più libera e pura, quella che contraddistingue i bambini.

Una giornata da vivere in serenità e divertimento, anche per dimenticare per qualche ora le preoccupazioni che accompagnano solitamente le nostre giornate.

Salutiamo l’anno con Teocoli o in piazza

1178_z_Veglione_A_casa_tua.jpgUltimo dell’anno con tanti appuntamenti interessanti in giro per la città, e non solo!

Al Creberg Teatro di Bergamo la notte dell’ultimo dell’anno sarà tutta del grande Teo Teocoli: attore, cantante, comico, imitatore, presentatore, un personaggio poliedrico e simpatico.

Lunedì 31 dicembre alle ore 22 Teocoli calcherà il palcoscenico del Creberg Teatro Bergamo per presentare il suo nuovo, grande one man show: “Teo Teocoli Show”.

Un evento unico, irripetibile, con un Teo come non l’avete mai visto da quando ha deciso di frequentare poco la TV e di dedicare al cinema solo alcuni apprezzati camei (è al cinema nel film I Soliti Idioti).

La vita d’artista verrà raccontata attraverso gli occhi disincantati, l’improvvisazione sublime e la gestualità unica di un grande showman: questi gli elementi del  Teo Teocoli Show.

In più di 2 ore di divertimento i monologhi raccontano un passato che appartiene a tutti, con la riproposizione di immagini e aneddoti della nostra memoria collettiva; gli appunti comici e l’effervescenza dei personaggi creati da Teo, presentati come veri e propri pamphlet teatrali, che restituiscono al pubblico un fuoriclasse della comicità.

Sul palco, alle spalle di Teocoli ci sarà la Doctor Beat Band.

Per chi volesse festeggiare all’aperto 2 gli appuntamenti: in centro città verrà allestito il palco in Piazza Matteotti con musica e divertimento.
Quest’anno spazio anche ai bambini: sarà presente Oreste Castagna per intrattenere i bambini con storie e giochi, per i grandi tanta musica con i DJ e col Vava.

Un pò più di sobrietà invece in Piazza Vecchia, anche per via del luogo già di per sè più morigerato.
Anche in città alta non mancherà comunque la musica e la voglia di stare insieme divertendosi, per salutare questo 2012 che, tra alti e bassi, se ne va per fare spazio ad un anno nuovo, il 2013, che ci auguriamo tutti sia foriero di buone notizie, sia private che comunitarie.

BUON ANNO A TUTTI!!!

La meraviglia del presepe vivente di Villongo

AA.jpgIl presepio vivente di Villongo è senza dubbio uno dei presepi viventi più famosi di tutto il Nord Italia, sicuramente il più conosciuto, rinomato ed apprezzato della bergamasca.

Quella di quest’anno è la 16esima edizione del presepe vivente e come da tradizione consolidata i numeri relativi ai personaggi portati in scena, ai quadri viventi realizzati ed ai visitatori che ci si aspetta nei 6 giorni di “esposizione” sono e saranno di grande rilievo.

Partiamo con le date nelle quali si potrà ammirare il presepio vivente di Villongo: 24, 25, 26 e 30 dicembre 2012, 01 e 06 gennaio 2013. Gli orari sono visibili consultanto la locandina sul sito ufficiale.
Perchè tanto successo per questo presepe vivente?
Solo per i tanti quadri viventi, o per la location particolare, o per altro ancora?

A mio avviso per le ragioni già citate e anche perchè la rappresentazione vivente del presepe offre un qualcosa di credibile, di tangibile, perchè le scene sono composte con maestria e semplicità, utilizzando oggetti e arnesi veri e non riproduzioni plastificate made in China.

Ecco allora spiegato il motivo di tanto successo, delle migliaia di visitatori che ad ogni edizioni con il loro incedere salgono la collina ammirando i quadri viventi realizzati con ammirazione e stupore, incuranti del freddo, della folla, del traffico per arrivarci e per tornarsene poi a casa.

Un successo realizzato anche grazie all’opera di tante persone che da mesi offrono parte delle loro ore libere per preparare e realizzare al meglio questa opera d’arte vivente, a loro va naturalmente il nostro plauso congiuntamente agli auguri di un sereno Natale.

Montagne Magiche, giochi e animazione sulle piste da sci

kinder_schifahren_04.jpgLa splendida cornice delle montagne di Foppolo e di Lizzola ospiteranno la seconda edizione di Montagne Magiche, la manifestazione ludico-culturale dedicata ai bambini e alle loro famiglie.

Montagne Magiche si articola su 2 domeniche: si comincia domenica 16 dicembre a Foppolo e si continua il 23 dicembre a Lizzola.

L’evento prevede laboratori, divertimento e animazione in compagnia degli attori della Melevisione di Rai Yo Yo, guidati dal simpatico Oreste Castagna, i quali andranno alla scoperta delle belle storie che hanno come protagoniste la montagna ed in particolare le nostre bellissime Orobie.

Portare grandi e piccini a riscoprire alcuni dei luoghi più belli delle nostre Orobie è proprio uno degli obiettivi di questo evento, per ridare alla montagna quella dimensione di gioco e di aggregazione per le famiglie che negli anni si è forse un pò persa.

La manifestazione prevede anche skipass gratuiti per tutti i bambini fino a 12 anni che si presenteranno in biglietteria col coupon di Montagne magiche.

Ulteriori informazioni sul sito qui linkato.

Santa Lucia, tra tradizione, storia e bancarelle in centro

Santa_Lucia.GIFSanta Lucia è oramai alle porte, la santa più amata dai bambini passerà in serata a consegnare doni, regali, giocattoli e dolci a migliaia di bambini e bambine, per la gioia di tanti genitori che vivranno questo splendido momento di gioia con loro.

L’origine della festa si perde nella notte dei tempi: Santa Lucia è una martire cristiana, uccisa durante le persecuzioni di Diocleziano in quel di Siracusa nei primi secoli dopo la morte di Cristo.

Lucia venne uccisa con decapitazione e solo la leggenda popolare aggiunse il macabro fatto degli occhi strappati.
Lucia è infatti protettrice della vista per via del suo nome, non per il martirio al quale venne sottoposta.

Come Santa Lucia divenne poi la santa dei doni ai bambini è un mistero avvolto nella notte dei tempi, ma sembra che sia cominciato solo nell’ultimo secolo.
Ai nostri nonni veniva raccontato che Santa Lucia attraversava la bergamasca la notte del 12 dicembre, e nel suo passaggio lasciasse doni e dolci ai bambini più bravi, aiutata in questo dal suo asinello.

Per questo motivo era buona prassi lasciare del fieno e dell’acqua per il buon asinello, così che potesse rifocillarsi dalle fatiche del viaggio.

Santa Lucia arrivava poi ai confini col milanese, sull’Adda, e quindi tornava indietro, passando in quelle case dove la notte precendente non era riuscita a lasciare i suoi doni.

La tradizione di Santa Lucia rimane viva ancora oggi anche se, purtroppo, il lato commerciale-economico l’ha vilemente deturpata.
Giochi e giocattoli la fanno da padrona e la bellezza di questa tradizione ne è rimasta svilita, ma non è questo un motivo per cancellarla.

A Bergamo sono poi tradizione nella tradizione le bancarelle di Santa Lucia, sul Sentierone in città.
Ogni anno migliaia di famiglie vanno a visitarle per acquistarvi dolci e, magari, farsi qualche idea sui possibili regali…

In arrivo il primo week-end di dicembre

mercatini_krabi.jpgE siamo arrivati a dicembre, al primo week-end del periodo pre-natalizio, quello che apre le porte del mese conclusivo dell’anno.

Tanti gli appuntamenti di questo week-end che portano con sè un sapore natalizio ben definito, tanti i mercatini che andranno a popolare i paesi della provincia bergamasca, dalle valli alla pianura fino ai paesi dell’hinterland.

Nella frazione di Curnasco di Treviolo domenica 2 dicembre ci saranno le bancarelle natalizie sulla piazza del paese, una prima per la frazione del paese confinante con Bergamo che merita di essere menzionata.

Spostandoci in Val Seriana, a Nembro, la locale biblioteca organizza in piazza Italia la manifestazione Bergame, una giornata dedicata ai giochi, da provare, riprovare, scoprire, testare… da giocare, insomma.

Senza dimenticare gli immancabili spettacoli teatrali, per grandi, piccini, famiglie, una tradizione questa molto florida e variegata in terra bergamasca.

Ricordiamo per esempio lo spettacolo Hansel e Gretel fratelli di cuore in programma domenica 2 dicembre presso l’Auditorium di piazza della Libertà a Bergamo, uno spettacolo pensato e realizzato per i più piccoli ma che non mancherà di piacere anche ai loro genitori.

Un week-end ricco, nel quale il tempo dovrebbe essere clemente anche se le temperature tenderanno a scendere.
Siamo a dicembre, il mese di Santa Lucia, del Natale, della neve. Non potrebbe che essere così.

Appuntamento con Creattiva, il salone delle arti manuali

bergamo_creattiva1.jpgCreattiva è la fiera delle arti creative che un paio di volte l’anno raccoglie nel polo fieristico di Via Lunga centinaia di espositori e migliaia di spettatori.

Giunto alla sua nona edizione, questo salone delle arti manuali organizzato da Promoberg andrà in scena dal 4 al 7 ottobre prossimi e come già accaduto nelle edizioni passate si annuncia un successo assicurato in termini di pubblico catturato e iniziative programmate (oltre 1100 corsi a disposizione del pubblico).

Basti pensare che per la prima volta la nona edizione di Creattiva andrà ad occupare tutti e 3 i padiglioni della Fiera di Bergamo, proprio per via della sempre crescente attenzione che attira un numero sempre più elevato di espositori e migliaia di persone provenienti anche dall’estero.

Le novità principali di questa edizione di Creattiva, oltre all’allungamento di una giornata della fiera, sono le aree dedicate al ricamo e alle creazioni realizzate nei laboratori di 6 penitenziari lombardi.

La Fiera delle arti manuali è il momento clou per i tanti appassionati di hobbistica e di bricolage presenti non solo sul territorio locale, quello di Bergamo e provincia, ma nazionale e addirittura estero (e in questo caso la vicinanza dell’aeroporto aiuta, eccome!).
I 238 espositori metteranno in mostra i loro bellissimi lavori e le loro creazioni: dal già citato ricamo al patchwork ma tantissime sono le aree di applicazione della fantasia degli espositori.

Quest’anno Creattiva ospiterà anche uno spazio dedicato ai bambini: sabato e domenica verrà allestita l’area di GIOCHINFIERA per i bambini di età tra i 4 e i 12 anni dove questi potranno cimentarsi in diversi laboratori.

Dalla realizzazione di addobbi natalizi fino ai più classici truccabimbi, baby dance e le immancabili storie animate.

Per ulteriori aggiornamenti il consiglio è quello di visitare il sito ufficiale di Creattiva.

Mercatino di Via Loj a Monasterolo: spettacoli, divertimento e solidarietà

Cecilia.pngConsigliare un evento per il giorno di ferragosto è davvero impresa ardua considerata l’enorme mole di appuntamenti presenti a Bergamo città e nei paesi della provincia, dal lago fino alle valli.

Il consiglio cade comunque su un evento che si tiene nel bellissimo centro storico di Monasterolo del Castello: mi riferisco al famoso Mercatino di Via Loj, che ha il suo momento clou nella giornata del 14 agosto.

Dalle 12 alla mezzanotte il centro storico di Monasterolo si riempie di vita: spettacoli, arte, artigianato, teatro, musica, il tutto in oltre 100 stand vivaci e colorati.

La giornata sarà animata da spettacoli come le parate sui trampoli, giochi di clown, giochi con l’acqua per adulti e bambini, musica dal vivo e in serata il  gran finale: la rievocazione storica della Dama Bianca ed il meraviglioso spettacolo dei fuochi d’artificio.

Il Mercatino di Via Loj non è solo divertimento ma anche solidarietà: il ricavato della giornata verrà donato per finanziare un progetto di solidarietà a Balaka, nel Malawi, dove opera l’associazione A casa di Cecilia.

L’associazione nasce in ricordo di Cecilia, una bimba morta a poco più di 1 anno di età a causa di una meningite fulminante.
I genitori di Cecilia hanno creato l’associazione a lei dedicata e con il supporto dei Missionari Monfortani di Redona puntano allo sviluppo di un centro di aggregazione ed educazione per bambini orfani che già oggi si occupa di oltre 500 bambini.

Ulteriori informazioni sul mercatino le trovate qui, vi lascio anche la pagina dell’Associazione A Casa di Cecilia (che vi consiglio caldamente di visitare).

Caccia alle stelle cadenti a Selvino e a Brembate

stelle-cadenti-notte-di-sal-lorenzo.jpgCosa fare nel week-end che introduce alla settimana di Ferragosto?

Beh, le occasioni sono tantissime tra sagre, feste, iniziative in località di montagna e lago, ma poichè venerdì 10 agosto è San Lorenzo e da tradizione questa giornata coincide con la “caccia” alle stelle cadenti, allora voglio concentrarmi sugli eventi legati alle… stelle!

Il primo è pensato per famiglie e bambini e si tiene in quel di Selvino.
Da qualche anno il 10 agosto a Selvino si festeggia con il naso all’insù passeggiando di parco in parco, tra animazione e balli.

Ai bambini all’iscrizione verranno consegnati alcuni gadget mentre a conclusione della serata ci sarà un bel falò.
Il tutto in compagnia di tanti bambini e tante famiglie, guidate dalla mascotte Berto il Castoro.

Altre iniziative legate agli astri non potevano mancare al Parco Astronomico La Torre del Sole di Brembate Sopra.

Qui gli appuntamenti sono tanti lungo tutto l’arco del mese di Agosto ma in prossimità del 10 agosto ci saranno alcuni eventi molto particolari come la Serata osservativa dedicata alle stelle cadenti (da venerdì 10 a martedì 14 agosto), o lo spettacolo al Planetario  Favole e animali del cielo  che è realizzato appositamente per i bambini.

Week-end col naso all’insù… sperando naturalmente nel bel tempo e in un cielo limpido!!!

Vall’Alta si traveste di Medioevo

0219_Vall_Alta_Medioevale_2007.jpgSalve a te viaggiatore, Dama o Messere che tu sia! Benvenuto a visitar codesto loco, colmo di storia e mistero. L’antico borgo di Vall’Alta ti attende per portarti indietro nel tempo, nel medioevo…”.

Si presenta così la festa di Vall’Alta Medievale, la oramai tradizionale festa che si tiene ogni anno in quel di Vall’Alta, frazione di Albino.

Una 3 giorni all’insegna delle atmosfere medievale che tanto di moda vanno in questi anni, per visitare uno dei tantissimi borghi meritevoli di essere riscoperti e degnamente valorizzati sul nostro territorio.

Nel week-end medievale si potranno ammirare duelli tra cavalieri, musiche medievali, spaccati di vita dell’epoca ma senza dubbio il grande appuntamento della 3 giorni Vallaltese è quello di domenica 1 luglio, quando alle ore 16 si terrà la sfilata dei gruppi partecipanti alla manifestazione medievale.

Una rievocazione che non manca ogni anno di ammaliare e stupire tutti, bambini e adulti, grandi e piccini, grazie alla presenza di tanti gruppi invitati dagli organizzatori ed alla bravura ed alla passione dei tantissimi figuranti.

Ulteriori informazioni in merito alla festa sono visibili direttamente sul sito ufficiale dell’evento.