Ancora una sconfitta per i nerazzurri

Non è bastata una prova superlativa di Livaja, attaccante arrivato a gennaio in comproprietà dall’Inter nell’affaire Schelotto (in gol nel derby meneghino), per arginare la Roma di Andreazzoli, pur priva di 2 calibri da 90 come De Rossi e Totti.

La gara sembrava non dovesse nemmeno giocarsi a causa della fitta nevicata in corso sulla bergamasca, e forse non giocare sarebbe stata la soluzione migliore viste le condizioni in cui si è giocata buona parte della gara.

Partita molto bene l’Atalanta con un bel gol di Livaja, in pochi minuti avviene il sorpasso romano con 2 gol che hanno lasciato un pò l’amaro in bocca, soprattutto il gol su punizione di Pjanic (che giocatore!).

Livaja riporta nuovamente la Dea in parità ed il secondo tempo i nerazzurri lo giocano alla pari, facendo pensare a tutti che il risultato di parità sarà anche quello finale.

Purtroppo l’ennesima disattenzione difensiva permette a Torosidis (ma chi lo doveva marcare???) di siglare il gol del 3-2 finale a favore dei romani.

Dopo Torino, ancora una sconfitta che fa scivolare lentamente ma inesorabilmente la Dea a ridosso della zona calda, quella della retrocessione.

Non è bastato un campioncino come Livaja, vero affare nell’operazione Schelotto, a portare punti preziosi in casa nerazzurra.
Purtroppo continua l’astinenza di Denis in zona-gol ma soprattutto la sua scarsa incisività, ben lontana da quella dello scorso campionato dove da solo faceva reparto.

Le prossime gare andranno giocate col coltello fra i denti: le partite che mancano da qui alla fine sono tutte decisive e bisognerà giocarsele come fossero tutte delle finali, altrimenti non si andrà da nessuna parte.

Sperando che poi a Giugno la squadra venga ridisegnata e rinforzata in maniera intelligente.

Ancora una sconfitta per i nerazzurriultima modifica: 2013-02-25T09:01:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento