Autovelox al via sull’asse interurbano

3639-postazione-fissa-autovelox1.jpgE’ arrivata l’ora dell’Asse interurbano: non è uno scherzo di carnevale, anche se i contorni della vicenda potrebbero indurci a pensarlo, ma piuttosto il via del tanto decantato – e criticato – monitoraggio con gli autovelox del tratto posto sotto il limite dei 50 Km/h, a causa delle numerose buche presenti sul manto stradale.

Ancora non si sa se il primo giorno dell’entrata degli autovelox sarà mercoledì 13 o giovedì 14, fatto sta che la “quaresima” degli automobilisti di quel tratto stradale coinciderà con quella cristiana.

Come molti di voi sapranno anche grazie al precedente articolo pubblicato in merito a questa notizia, gli autovelox sono stati posti non per dare multe (…) ma per garantire l’incolumità agli automobilisti che transitano sul tratto dell’Asse interurbano diventano un gruviera.

Quindi, come si era già detto, a pagare saranno in ogni caso i cittadini: con i soldi pubblici versati tramite le tasse per riparare il tratto disastrato e, nei casi più “sfortunati”, con una bella multa per aver superato il limite di 50 Km/h.

Ricordo che il tratto incriminato è quello compèreso tra lo svincolo per la Dalmine-Villa d’Almè e la galleria San Roberto.

Ricordo pure che prendersela è inutile, questa è solo l’ennesima beffa di chi è posto a governarci e purtroppo non sa garantire quei servizi che ogni cittadino si merita e si aspetta, per esempio visionando i lavori di costruzione e pavimentazione dei tratti stradali inserendo penali per le ditte che realizzano male le loro opere.

I cittadini hanno solo un modo per esprimere il proprio disappunto: il voto.
Non dimentichiamocelo.

Autovelox al via sull’asse interurbanoultima modifica: 2013-02-13T07:15:00+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento