Settimana per l’Energia, si studia la Smart City

thumbnail_526_treehouse.jpgLa Smart City è il tema portante della quarta edizione della  Settimana per l’Energia. Dal Green allo Smart: ieri, oggi, domani  che si terrà dal 5 all’11 novembre

L’organizzazione dell’evento è curato dall’Associazione Artigiani con Confidustria, Ordini degli Architetti e degli Ingegneri, Ufficio Scolastico Lombardia e Università di Bergamo.

La città intelligente è quindi il tema che verrà dibattuto ed affrontato durante la settimana da ingegneri, dottori, studenti, comuni cittadini.
Quando si parla di Smart City gli ambiti sono diversi ed infatti verranno affrontati attraverso convegni, studi, workshop, laboratori: gli ambiti sono quelli dell’economia, della mobilità, dell’ambiente, delle persone, degli stili di vita e della cosiddetta governance.

Parlare di Smart City oggi, in una fase economica e sociale depressa come quella attuale, è tutt’altro che banale: significa guardare oltre, provare a pensare alla realizzazione di un ambito cittadino che sia più a misura di uomo ma soprattutto che ponga in primo piano la tecnologia al servizio dell’uomo e delle sue necessità, senza penalizzare l’ambiente e le realtà che vivono attorno alle grandi città.

Istituzioni pubbliche e aziende privati devono lavorare insieme per realizzare una città intelligente che valorizzi le eccellenze locali, sia in termini di risorse naturali del territorio sia in termini di eccellenze industriali e sociali.

La Settimana dell’Energia si svolgerà in diverse aree di Bergamo e sarà operativa anche in altre città lombarde come Varese, Como e Brescia.

Ulteriori informazioni sul programma e gli eventi sono disponibili sul sito ufficiale della Settimana per l’Energia.

Marcorè cantante apre la stagione teatrale al Creberg Teatro di Bergamo

neri-marcore-in-questo-nostro-amore.jpeg?-3600Le mie canzoni altrui   dell’eclettico artista Neri Marcorè è lo spettacolo deputato ad inaugurare la stagione teatrale 2012/2013 al Creberg Teatro di Bergamo.

Marcorè calcherà il palco del Creberg Teatro mercoledì 31 ottobre con il suo nuovo spettacolo in esclusiva assoluta per la nostra regione, uno spettacolo decisamente originale e, visto il grandissimo spessore autoironico ed interpretativo di Marcorè, di grande successo.

Le mie canzoni altrui  già dal titolo lascia intuire la vena ironica e divertita di Neri Marcorè.
L’artista interpreterà alcune canzoni composte da grandissimi cantautori più o meno attuali: De André padre e figlio, il Liga, il principe De Gregori, e poi ancora Fossati, Bennato, e altri ancora.

La componente comico-ironica sarà naturalmente immancabile, visto la natura del personaggio, e per questo motivo è facile pronosticare del sano divertimento per uno spettacolo decisamente diverso da quello classico di teatro.

Marcorè sarà naturalmente accompagnato sul palco da una band che sarà composta da Marco Caronna (chitarre, bouzouki, aggeggi), Primiano Di Biase (piano, fisarmonica), Domenico Mariorenzi (chitarra, piano), Guerino Rondolone (contrabasso), Simone Talone (percussioni) e Alessandro Tomei (fiati).

Le prevendite sono aperte da giovedì 11 ottobre andando sul sito TicketOne www.ticketone.it  o presso la biglietteria del Creberg Teatro Bergamo.

Buon divertimento (assicurato) a tutti!!!

Novità ed innovazione alla Fiera Campionaria di Bergamo

eboli.fiera.campionaria.jpgLa Fiera Campionaria di Bergamo sarà la protagonista presso il Polo fieristico di Bergamo a partire da sabato 27 ottobre fino a domenica 4 novembre.

L’obiettivo è quello di superare le circa 130mila presenze della scorsa edizione, arrivati a Bergamo da ogni regione italiana e anche dall’estero.

Numeri imponenti come quelli degli espositori, oltre 250, e soprattutto impegnati a portare novità e qualità: il processo di selezione è accurato e permette ai visitatori di arrivare ai padiglioni della Fiera e scoprire prodotti, soluzioni e novità di grande interesse e innovazione.

L’alto numero di visitatori è anche legato al fatto che l’ingresso è gratuito: inutile nascondercelo e fare tanti giri di parole inutili, la gratuità dell’ingresso si offre come possibilità di spendere qualche ora in serenità senza spendere nulla, con il plus di visitare padiglioni altamente qualificati e magari farsi nuove idee su come migliorare la propria casa, il proprio hobbit, ecc…

L’edizione 2012 porta con sè la novità rappresentata da Acquario Natura, un salone dedicato alla filiera dell’acquariologia, interessante e curioso anche per chi non vive direttamente questa passione.
Basti pensare che oltre 1000mq dei padiglioni della Fiera ospiteranno acquari di ogni forma, colore, dimensione, con 20 espositori impegnati nell’arricchire ed animare questo nuovo spazio.

La dislocazione degli espositori sarà anche quest’anno ordinata in base ai settori merceologici con un percorso obbligato: il Padiglione A sarà dedicato a beni e servizi, al comparto terziario, ai servizi all’impresa e alla persona, associazioni, energie rinnovabili, sistemi fotovoltaici e di sorveglianza,
condizionamento e riscaldamento.
Il Padiglione B ospiterà il comparto automotive, tessile, abbigliamento, mentre il Padiglione C sarà l’area delle delizie alimentari con particolare focus sulle eccellenze bergamasche.
Bergamo, la Città dei Mille Sapori è il marchio della Camera di Commercio di Bergamo per la promozione e valorizzazione dei prodotti agro-alimentari tipici del nostro territorio che sarà presente per, è proprio il caso di dirlo, la delizia di tutti i palati.

Nei 3 pomeriggi festivi gli alpini della Celadina offriranno le caldarroste da loro preparate, con offerta libera per finanziare alcuni progetti in ambito sociale, e non mancheranno gli svaghi per i bambini rappresentati dagli immancabili gonfiabili presenti nell’area esterna.

Gli orari?
sabato e feriali dalle ore 16:30 alle ore 22:30, nei festivi dalle ore 10:00 alle ore 20:00.
Ulteriori informazioni sul sito ufficiale della Fiera Campionaria di Bergamo.

Conosciamo Bergamo grazie al Bepi Quiss

Bepi33Luci.jpgPoteva non arrivare la seconda edizione del Bepi Quiss, il gioco a quiz tutto Made in Bergamo ideato e condotto dal simpaticissimo cantautore bergamasco Tiziano Incani, in arte il Bepi.

Il Bepi Quiss ha riscosso un buonissimo successo di pubblico nella sua prima edizione e per questo motivo c’è molto interesse e curiosità nei confronti della sua seconda riproposizione.

Il programma andrà in onda sulla TV locale Bergamo Tv (canale 17 – 842 Sky) ogni giovedì alle ore 20:45 a partire dalla prima puntata già andata in onda giovedì 18 ottobre.

Il formato del quiz a premi più seguito in bergamasca (…) manterrà il suo stile diretto, semplice e ricco di genuinità ed ironia.
Una garanzia col Bepi in studio a condurre la trasmissione anche perchè, dopo qualche momento di ambientamente nelle prime puntate, il nostro Bepi è via via diventato sicuro e deciso nella conduzione lasciandosi andare a battute e gag molto simpatiche.

La gara prevede che in ogni puntata 2 coppie di concorrenti si diano battaglia su usi, storia, costumi, gastronomia, tradizioni, dialetto, notizie e altro ancora che riguardano Bergamo e la nostra meravigliosa provincia, dalla bassa alle valli, dai laghi ai colli.

Chi vince si aggiudica non soldi ma prodotti tipici della nostra terra proprio per sottolineare la genuinità del programma e la sua finalità primaria di divertire sia il pubblico sia chi vi partecipa.
E, magari, imparare qualche cosa di nuovo sulla nostra meravigliosa Bergamo!

Chi volesse partecipare come pubblico deve telefonare al numero 035-325401 dalle ore 14 alle ore 19 oppure mandare una email all’indirizzo lorenzo.serblin@bergamotv.it

 

 

(foto presa da http://3.bp.blogspot.com/_eolJgIGTelU/Rl_IhZdMoxI/AAAAAAAAAEI/mzqtyjIiv4U/s320/Bepi33Luci.jpg)

A Festivalettura si parla di giornalismo

libri-per-bambini.jpg&h=300&w=630&zc=1&q=100Festivalettura 2012 è arrivato alla sua seconda edizione e come accaduto nella precedente edizione d’esordio il programma è ricco e variegato per gli autori che vi parteciperanno.

La rassegna di libri e autori di quest’anno è dedicata al tema del giornalismo: sui palchi di Festivalettura si alterneranno autori diversi, famosi e meno famosi, nei diversi incontri aperti al pubblico che si terranno nelle biblioteche del sistema Bibliotecario Intercomunale: autori famosi al grande pubblico come Claudio Brachino, Vittorio Feltri e Michele Mirabella ed altri forse meno rinomati ma sicuramente ricchi di appeal e che magari diventeranno una piacevole “scoperta” per chi li conosce poco.

Il primo appuntamento, quello di apertura del lungo calendario, si è tenuto giovedì 11 ottobre al cascinetto di Stezzano con la Presentazione del Festival alla presenza di Claudio Brachino e Valentina Lietti.

Il ricchissimo calendario, che qui sotto riporto, prosegue poi fino alla sua conclusione fissata con l’ultimo incontro del 2 dicembre nella Sala consiliare di Curno con Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini, letto da Alberto Salvi.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito del Sistema Bibliotecario
dell’Area di Dalmine, di seguito il programma dei prossimi incontri della rassegna:

venerdì 26 ottobre   ore 18:00
Biblioteca di Boltiere
Pensare con i piedi e con le mani
con Ferruccio Filipazzi – la voce che racconta e Claudio Fabbrini alla chitarra

ore 20:45
Passo doppio: la storia del giornalismo sportivo
Incontro con Luigi Colombo

domenica 28 ottobre   ore 17:30
Il cascinetto Stezzano
Il profumo.
Dall’omonimo romanzo di Patrick Suskind
Con Giorgio Personelli

venerdì 2 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Comun Nuovo
Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini
Araucaima Teater
Voce: Alberto Salvi, fisarmonica: Gino Zambelli

sabato 3 novembre   ore 18:00
Centro sociale di Osio Sotto
Il profumo
Dall’omonimo romanzo di Patrick Suskind
Con Giorgio Personelli

Buffet
VeryBritish: parlare del mondo agli italiani
Incontro con Antonio Caprarica

venerdì 9 novembre   ore 19:00
Biblioteca di Verdello
Pensare con i piedi e con le mani
con Ferruccio Filipazzi – la voce che racconta e Claudio Fabbrini alla chitarra

Buffet
ore 20:45
Ultima frontiera: parlare di scienza agli italiani
Incontro con Giovanni Caprara

sabato 10 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Arcene
Clissold Park
Compagnia Brincadera
con voci narranti/cantanti di Giuseppe Goisis e Anna Zanetti. Musica dal vivo, un repertorio prog-rock dei primi anni ’80 londinesi, riarrangiato per chitarra e percussioni

giovedì 15 novembre   ore 20:45
Auditorium scuole medie di Mozzo
TG online, la sfida della comunicazione
Incontro con Alma Grandin

venerdì 16 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Villa d’Almè
Clissold Park
Compagnia Brincadera
con voci narranti/cantanti di Giuseppe Goisis e Anna Zanetti. Musica dal vivo, un repertorio prog-rock dei primi anni ’80 londinesi, riarrangiato per chitarra e percussioni

domenica 18 novembre   ore 20:30
Mensa scolastica di Ciserano
Il mistero del diario sepolto
Cena con delitto a cura dell’Associazione studionovecento

giovedì 22 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Azzano san Paolo
Il mestiere del direttore
Incontro con Vittorio Feltri

venerdì 23 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Dalmine
Cantami, o mouse
Incontro con Michele Mirabella

sabato 24 novembre   ore 17:00
Biblioteca di Treviolo
Il potere dell’informazione
Incontro con Roberta Rizzo

sabato 24 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Osio Sopra
Brico-news, giochi di giornalismo combinatorio
La Voce delle Cose
Iscrizione presso la biblioteca di Urgnano

domenica 25 novembre   ore 16:00
Parco della Rocca di Cologno al Serio
Libri nel vuoto catodico: quando il telegiornale diventa romanzo
Incontro con Tito Giliberto

Aperitivo
Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini
Araucaima Teater
Voce: Alberto Salvi, fisarmonica: Gino Zambelli

giovedì 29 novembre   ore 20:45
Biblioteca di Dalmine
Brico-news, giochi di giornalismo combinatorio
La Voce delle Cose

venerdì 30 novembre   ore 20:30
Biblioteca-Sala civica di Paladina
Delitto sull’oceano
Cena con delitto a cura dell’Associazione studionovecento

sabato 1 dicembre   ore 20:45
Biblioteca di Brembate
Clissold Park
Compagnia Brincadera
con voci narranti/cantanti di Giuseppe Goisis e Anna Zanetti. Musica dal vivo, un repertorio prog-rock dei primi anni ’80 londinesi riarrangiato per chitarra e percussioni

domenica 2 dicembre   ore 17:00
Biblioteca-Sala civica di Paladina
Il profumo. Dall’omonimo romanzo di Patrick Suskind
Con Giorgio Personelli, voce; Pierangelo Frugnoli, strumento; Daniele Ghisleri, elettronica. Musiche: originali e di Mozart.

domenica 2 dicembre   ore 20:45
Sala consiliare di Curno
Scritti corsari di Pier Paolo Pasolini
Voce: Alberto Salvi, fisarmonica: Gino Zambelli

105 candeline per la nostra Atalanta

bergamo-atalanta-tifosi-1.jpgTanti auguri Dea!
Quest’anno le candeline sono 105 e la società ha deciso di festeggiare come si deve, riservando qualche bella sorpresa per i tantissimi appassionati della squadra bergamasca.

Le belle sorprese riguardano il portafoglio dei tantissimi tifosi che ogni settimana la seguono e quelli che acquistano prodotti ufficiali: per questi ultimi è previsto uno sconto del 10% sui prodotti ufficiali mentre per i tifosi che vanno allo stadio è operativa una mega-promozione che prevede biglietti a prezzi stracciati.

Ogni abbonato potrà acquistare biglietti per la partita di domenica col Siena a prezzi irrisori: 1 euro per le curve, 2 euro per la tribuna centrale e quella laterale Creberg, parterre Creberg, distinti Nord e parterre; 5 euro infine per la tribuna laterale.

Promozione che sta facendo andare letteralmente a ruba i biglietti anche perchè quella di domenica col Siena, per l’Atalanta Bergamasca Calcio è una partita tanto dura quanto importante.
Tre punti con una diretta concorrente per la lotta a non retrocedere sono un obiettivo vitale in questa fase della stagione in cui i nostri sembrano leggermente in calo, più di risultati che di prestazioni a dire il vero.

Per la gara di domenica 20 ottobre è anche prevista a distribuzione allo stadio di bandierine celebrative per questi 105 anni di storia, di grande storia.

Il massimo sarebbe celebrare questo compleanno con una grande prestazione incorniciata da 3 punti: incrociamo le dita e tutti a tifare Atalanta!

Festival dei narratori Presente Prossimo

presente-prossimo-2012-logo.jpgIl Festival dei narratori Presente Prossimo, promosso dal Sistema Bibliotecario della Valle Seriana, arriva alla sua quinta edizione: si terrà a partire dal 13 ottobre fino al 2 dicembre 2012 con il coinvolgimento di 6 tra i più rinomati scrittori del panorama italiano.

Gli scrittori si offriranno al pubblico in 6 giornate in 5 paesi della Val Seriana: Albino, Clusone, Nembro, Ranica, Villa di Serio e infine Treviglio, nella bassa bergamasca.

Il festival gode della direzione di Raul Montanari ed è diventato negli anni un festival di enorme rilievo, soprattutto se si considera che gli incontri non avvengono in rinomate libreria del centro città ma bensì in paesi della provincia, più o meno popolosi ma sempre e comunque paesi di provincia.

La prima data è stata quella di sabato 13 ottobre a Villa di Serio con Andrea Bajani, scrittore vicino al romanzo sociale, capaca di rendere con grande bravura le interazioni personali dei suoi personaggi.

Il 20 ottobre il pubblico incontra Massimo Carlotto ad Albino, scrittore noir tra i più rinomati del panorama italiano.
Una settimana dopo si va a Ranica per incontrare la scrittrice Barbara Garlaschelli, mentre sabato 10 novembre a Clusone è il turno di Piersandro Pallavicini, di professione ricercatore chimico ma impostosi anche come grande scrittore.

Sabato 17 novembre un’altra donna, Patrizia Cavalli, in quel di Nembro: grande poetessa che non mancherà di deliziare il suo pubblico mentre il 24 novembre a Treviglio il nome forse più noto al grande pubblico, quello di Niccolò Ammaniti, autore di storie di grande spessore.

Un’edizione ricca di spunti e arricchita di nomi importanti che copre diversi generi per la gioia del pubblico che sicuramente anche in questa edizione non farà mancare il suo apporto, sia in termini quantitativi che qualitativa.

Un offerta culturale importante soprattutto se si considera il periodo storico-economico nel quale si inserisce, e le quotidiane difficoltà nell’organizzare eventi e reperire i necessari finanziamenti per portarli alla luce.

Mi piace sottolineare anche il fatto che alcuni di questi scrittori incontreranno gli alunni di alcune scuole superiori della Val Seriana.
Un momento importante perchè permette ai lettori di oggi ma soprattutto di domani di entrare in contatto con scrittori di grande fama e scoprire lati inesplorati e sconosciuti sia del loro mestiere che delle loro storie personali.

Una proposta sicuramente rilevante perchè arriva in un periodo, quello dell’adolescenza e della giovinezza, dove la lettura può apparire come un passatempo vecchio ed obsoleto e legato solo allo studio scolastico.

Così non è e far toccare con mano agli studenti i creatori di diversi libri di successo aiuterà sicuramente molti di questi studenti nello sviluppare un diverso approccio col libro e con la lettura, più legato al movimento di ricerca e di svago che non di obbligo legato ai doveri scolastici.

Nel mese di dicembre l’evento si concluderà con un workshop di scrittura creativa aperto a tutti gli amanti della scrittura.

Ulteriori dettagli sono reperibili sul sito ufficiale del festival Presente Prossimo.

Il teatro sociale diventa La Casa delle Arti

Teatro-sociale-Bergamo-web.jpgLa Casa delle Arti giunge alla sua terza edizione, forte di 2 precedenti ricchi di successi e consensi sia in termini di pubblico che di critica.

La Casa delle Arti è il programma artistico che va in scena da 2 anni a questa parte nella splendida cornice del Teatro Sociale di città alta, riportato con maestria agli antichi splendori dopo i restauri di qualche anno fa.

Antichi splendori che ben si addicono a questo teatro, di fatto il secondo teatro cittadino dopo il Donizetti di Bergamo bassa.

Organizzata dall’Assessorato alla Cultura e Spettacolo del Comune di Bergamo, La Casa delle Arti è una unione di ben 11 rassegne di tipo diverso che si intersecano tra loro durante l’anno.
Ovvero, non una sequenza di una rassegna dopo l’altra ma spettacoli di diverse rassegne che si succedono incastrandosi e offrendo così al pubblico una varietà di spettacoli unica nel suo genere.

Una sorta di sperimentazione che nei primi 2 anni ha mietuto un successo forse anche per molti versi inaspettato ma decisamente meritato.  E che, c’è da scommettere, non mancherà nemmeno in occasione di questa terza edizione.

Quali sono le rassegne?
Sono 11, come dicevo prima:
MOLTE FEDI SOTTO LO STESSO CIELO
GIOCARTEATRO
DANZA
TEATRI CIVILI
TEATRO VIVO
NUOVA DRAMMATURGIA
CIRCO-TEATRO
NUOVE TECNOLOGIE IN SCENA
RADIO E TV A TEATRO
I CANTIERI DI TEATRO
COMMEDIA DELL’ARTE

Ce n’è per tutti i gusti: bambini, ragazzi, famiglie, adulti, amanti degli spettacoli di teatro in senso stretto ma anche musica, danza, teatro, arte… insomma, un programma completo da ogni punto di vista.

La Casa delle Arti è già partita con la rassegna MOLTE FEDI SOTTO LO STESSO CIELO e gli spettacoli delle rassegne si succederanno fino al mese di giugno 2013, quando si concluderà il programma.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito del Comune di Bergamo.

Alla scoperta di Gromo nella Giornata delle bandiere arancione

immagini%5Ccontenuti%5Carticoli_27_000009_gromo_camper.jpgSarà il bellissimo borgo di Gromo a rappresentare Bergamo e la bergamasca durante la Giornata delle bandiere arancione, evento organizzato dall’Associazione dei Paesi Bandiera Arancione sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Ministro del Turismo e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Domenica 14 ottobre 2012 dalle ore 10:00 alle ore 14:30 si terranno infatti nel paese della Val Seriana diversi eventi aperti a tutti.

In particolare un percorso storico-artistico di grande interesse per questo borgo che dal 2008 è insignito della qualifica di Borgo Medievale e della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano: dal Castello Ginami al Palazzo Comunale, dal Museo delle Pergamene e sala delle Armi alla Chiesa di San Gregorio, da Castello Avogadro fino alla Chiesa Parrocchiale.

La visita guidata è a cura della locale Proloco ed il percorso offrirà l’opportunitò di scoprire un bellissimo borgo ai più ancora sconosciuto, ricco di elementi di interesse sia artistico che storico.
La storia di Gromo è ricca di avvenimenti importanti grazie soprattutto al ruolo che il paese ebbe nel passato per via delle sue miniere, le quali arricchirono alcune famiglie che fecero edificare costruzioni oggi ricche di storia e arte.

Durante la giornata si terranno anche visite guidate per i bambini dai 4 ai 14 anni e verrà loro offerta la possibilità di partecipare a laboratori didattici e letture, alla scoperta del vicino bosco.

La giornata sarà allietata anche da un mercatino che si snoderà lungo le vie del borgo di Gromo.

E poi non mancheranno le degustazioni dei prodotti tipici di Gromo e dintorni.
Insomma, l’ideale per una bella gita in valle alla scoperta di un pezzo di arte e storia delle nostre bellissime valli.

Gusti europei sul Sentierone di Bergamo con Mercatanti in Fiera

Mercatanti2_medium.jpgMercatanti in Fiera torna sul Sentierone di Bergamo nelle giornate del 12, 13 e 14 ottobre 2012.

Si tratta dell’undicesima edizione dell’iniziativa organizzata da Anva e Confersercenti in collaborazione con il Comune di Bergamo.

Mercatanti in Fiera raggruppa espositori proveniente da tutta Europa che, nella 3 giorni bergamasca, offrono la possibilità di degustare e acquistare i prodotti tipici delle nazioni di provenienza degli espositori.

Mercatanti in Fiera ha un respiro internazionali, con espositori che arrivano da nazioni come la Francia, la Germania, la Spagna, l’Olanda, ma anche espositori italiani e locali.

La manifestazione aprira i battenti venerdì 12 ottobre alle ore 11:30 e si concludera domenica nel tardo pomeriggio.

Complice necessario per la buona riuscita della manifestazione è naturalmente il bel tempo.
Le scorse edizioni hanno sempre riscontrato degli ottimi numeri in termini di presenza di pubblico e acquisti dei prodotti.

Passeggiare nel “salotto” della nostra Bergamo bassa e degustare qualche prelibatezza locale o straniera è infatti un elemento di alto interesse per i bergamaschi, da sempre abituati a cibi buoni e salutari e palati sopraffini.

Mercatanti in Fiera offre loro un apertura internazionale grazie ai gusti ed ai sapori provenienti da diverse parti d’Europa.