La solidarietà di Bergamo verso i terremotati dell’Emilia Romagna

news-grana_padano_terremoto.jpgIl terremoto che ha colpito duramente la vicina Emilia ha esaltato ancora una volta il grande cuore dei bergamaschi.

Si è saputo dai mass media che uno dei grandi danni economici causati dal terremoto ha colpito proprio una delle eccellenza culinarie di quella regione, ovvero il Grana Padano, che in diverse celle è crollato frantumando le forme e obbligando così i proprietari a venderlo in tempi celeri onde evitare di buttarlo, con un danno economico ingentissimo.

Ebbene, la vendita di Grana Padano proveniente dalle zona terremotate dell’Emilia organizzato presso il Parco della Trucca ha fatto il cosiddetto botto: ben 1500 forme vendute in pochissime ore, anticipando la fine della vendita che era stata fissata per le 18 di domenica 10 giugno.

Una gara alla solidarietà che mette in mostra la grande voglia dei bergamaschi di aiutare chi sta male e di evitare anche il danno economico legato al deperimento di una delizia italiana come il formaggio Grana Padano.

La vendità del Grana contribuirà ad aiutare le oltre 7000 aziende agricole colpite dal terremoto, di cui circa 2000 messe letteralmente in ginocchio.

Un piccolo gesto dal significato grandissimo, sia sotto l’aspetto economico che quello morale.

La solidarietà di Bergamo verso i terremotati dell’Emilia Romagnaultima modifica: 2012-06-13T06:57:00+00:00da admin

2 pensieri su “La solidarietà di Bergamo verso i terremotati dell’Emilia Romagna

  1. Molte persone in questi giorni hanno chiesto al Consorzio di Tutela di acquistare Grana Padano danneggiato dal terremoto.
    Quello che serve, al momento, è che coloro che vogliono manifestarci la loro solidarietà comprino più Grana Padano nei tradizionali punti vendita.

    Quello che noi del Consorzio possiamo fare per voi consumatori è continuare a garantire, come facciamo del resto da sempre, che tutto il Grana Padano messo in commercio sia regolare, assolutamente sicuro e ineccepibile dal punto di vista qualitativo e sanitario, vigilando e verificando che non ci siano ingiustificati rialzi dei prezzi al consumo.

    I nostri alleati in questa sciagura sono prima di tutto i consumatori e poi la distribuzione organizzata seria, che sapranno accompagnarci in questa impresa di rinascita.
    Come ha affermato Stefano Berni, direttore Generale Tutela Grana Padano, “Tutti insieme siamo più forti del terremoto”

Lascia un Commento