Vall’Alta si traveste di Medioevo

0219_Vall_Alta_Medioevale_2007.jpgSalve a te viaggiatore, Dama o Messere che tu sia! Benvenuto a visitar codesto loco, colmo di storia e mistero. L’antico borgo di Vall’Alta ti attende per portarti indietro nel tempo, nel medioevo…”.

Si presenta così la festa di Vall’Alta Medievale, la oramai tradizionale festa che si tiene ogni anno in quel di Vall’Alta, frazione di Albino.

Una 3 giorni all’insegna delle atmosfere medievale che tanto di moda vanno in questi anni, per visitare uno dei tantissimi borghi meritevoli di essere riscoperti e degnamente valorizzati sul nostro territorio.

Nel week-end medievale si potranno ammirare duelli tra cavalieri, musiche medievali, spaccati di vita dell’epoca ma senza dubbio il grande appuntamento della 3 giorni Vallaltese è quello di domenica 1 luglio, quando alle ore 16 si terrà la sfilata dei gruppi partecipanti alla manifestazione medievale.

Una rievocazione che non manca ogni anno di ammaliare e stupire tutti, bambini e adulti, grandi e piccini, grazie alla presenza di tanti gruppi invitati dagli organizzatori ed alla bravura ed alla passione dei tantissimi figuranti.

Ulteriori informazioni in merito alla festa sono visibili direttamente sul sito ufficiale dell’evento.

 

Eco Cafè: il giornale incontra i suoi lettori al bar

giornale+al+bar.jpgMi piace segnalare l’iniziative dell’Eco di Bergamo, il quotidiano locale più famoso e “storico”, chiamata L’Eco Cafè.

Si tratta essenzialmente di un viaggio che l’Eco di Bergamo compierà in alcuni locali della nostra provincia per incontrare i propri lettori e con essi condividere pareri, opinioni, raccogliere informazioni e critiche, consigli e apprezzamenti.

Una bella occasione per scendere in strada nel vero senso della parola e toccare con mano le realtà locali per capire come la gente vede il quotidiano oggi, nell’era di internet e degli smartphones.

Gli appuntamenti sono tanti e coprono un pò tutta la provincia bergamasca: si comincia con Gandino il 29 giugno, in occasione della locale tradizione della Corsa delle uova per salire poi più in valle fino a Castione, il 30 giugno, in occasione della chiusura dei Campionati europei di tiro con l’arco.

E poi via per altri paesi come Pagazzano (dal 13 al 15 luglio), Calusco (21 luglio), Sarnico e Lovere e poi ancora Trescore e Romano.
Dalle valli alla bassa, dal lago al confine col milanese; un giro della bergamasca di una iniziativa sicuramente apprezzabile e che a mio avviso porterà risultati sia nei lettori per quel che riguarda la percezione di come viene confezionata una notizia, sia nei giornalisti dell’Eco per quel che riguarda l’approccio alle notizie del loro quotidiano,

Lascio un link al volantino dell’iniziativa.

Class action atalantina contro Doni

Una class action ad opera dei tifosi della Dea contro Cristiano Doni: negli ultimi giorni questa notizia ha avuto spazio sui media locali suscitando opinioni diversi tra i tifosi e la gente “normale”.

Alla base dell’iniziativa c’è il desiderio di un gruppo di tifosi di vedere riconosciute le proprie ragioni nell’ambito dello scandalo calcioscommesse in cui l’ex-capitano ed ex-bandiera atalantina è coinvolto: la tesi dei tifosi che promuovono la class action è l’essere stati danneggiati materialmente e moralmente dal calcio-scommesse e nello specifico dall’operato di Doni.

Abbonamenti alle TV a pagamento per vedere le gare dell’Atalanta, biglietti dello stadio, ma anche giocate in ricevitoria che riguardassero l’Atalanta: tutto era già combinato e quindi gli ignari tifosi ne avrebbero ricavata un danno economico innanzitutto, ma anche morale visto che invece di spendere del tempo e  – soprattutto – della passione verso l’Atalanta avrebbero potuto rivolgere le loro attenzioni su altre cose.

Ora sarà interessante capire se il numero dei promotori della class action – a quanto pare una trentina – lieviterà con il passare dei giorni, e come si muoverà la società Atalanta.

Non dimentichiamo infatti che il presidente Percassi – colui che in passato aveva indicato Doni come un possibile futuro presidente… – aveva dichiarato in passato di valutare la possibilità di rivalersi contro chi aveva danneggiato così tanto l’Atalanta.

Danneggiata anche in questo caso sia economicamente che moralmente: danni di immagine, danni avuti dalla penalità dello scorso anno e da quella che ci sarà anche nel prossimo campionato, danni morali ai tifosi.

E chissà che anche altre squadre ed altre tifoserie si rivalgano contro i loro ex-beniamini… ne vedremmo sicuramente delle belle!!!

Grandi nomi a Clusone Jazz

clusone-jazz-festival-verdello_articleimage.jpgLa XXXII edizione di Clusone Jazz prende il via venerdì 22 giugno proponendo un programma dove si fondono artisti di statura internazionale e alcuni talenti emergenti di questo genere.

Clusone Jazz promuoverà le note e le particolari melodie di questo genere in ben 10 comuni, bergamaschi e non, fino al 29 luglio 2012.

Il tentativo di promozione del Jazz valicherà infatti i confini della Val Seriana e della bergamasca sconfinando ben al di fuori della nostra provincia, andando a toccare per esempio località come Calolziocorte, Finale Ligure e Malegno, quest’ultimo nel bresciano.

Tanti gli artisti che si avvicenderanno sui palchi di Clusone Jazz: dall’apertura affidata al Massa-Bon duo all’Artchipel Orchestra, dal chitarrista Ermanno Maria Signorelli a Francesco Bearzatti.

Non solo musica a Clusone Jazz, ma anche presentazione di libri, mostre, scambi culturali ed artistici di grande spessore.

Il programma è ricchissimo ed i musicisti di spicco sono tanti, è possibile consultare l’intero programma di Clusone Jazz visitandone il sito ufficiale.

Bergamo si anima con Vivi Bergamo il giovedì

movida.jpgLe prime 2 edizioni sono state un successo oltre ogni previsioni, ecco quindi in arrivo la terza edizione di Vivi Bergamo il giovedì.

Quest’anno però ci sarà una grande novità per i giovedì da vivere in centro città: si tratterò infatti di serate a tema ben definite ed il calendario è già stato reso noto.
Si parte il 21 giugno con la serata dedicata alla danza, quindi si prosegue il 5 luglio con lo sport per scivolare via fino al 19 luglio quando il tema sarà quello della musica, ed infine l’ultimo giovedì della serie di eventi vedrà di scena la moda, nella serata del 13 settembre.

Vivi Bergamo il giovedì naturalmente punta ad aggregare giovani, ragazzi, persone di tutte le età, a far riscoprire il centro di Bergamo come luogo di unità e condivisione e anche a rilanciare l’economia locale formata dai tanti negozi e locali che stanno vivendo pure loro una fase di crisi evidente.

L’orario sarà quello delle precendenti edizioni, ovvero dalle 20 in poi, quando il centro città si animerà di migliaia di persone, se le previsioni ed i numeri delle precedenti edizioni verranno ripetuti.

Largo alla voglia di stare insieme divertendosi e al desiderio di vivere Bergamo diversamente da come la si vive durante le ore di luce, perchè Bergmao è bella anche la sera e non è la città morta che alcuni sostengono essere.

E anche per dimostrare che la città può essere animata senza creare disordini e senza causare disturbo ai residenti.

Campionati Europei di Tiro con l’Arco in Presolana

campionati%20europei%20tiro%20con%20l%27arco%20-%20tiri%20di%20prova%20allo%20stadio%20piccola.jpgI Campionati Europei di Tiro con l’Arco 2012 si terranno dal 23 al 30 giugno nella bellissima cornice della Presolana.

Si tratta di una manifestazione di caratura internazionale a cadenza biennale che verrà a dare ancora maggior risalto e notorietà alla nostra bellissima terra, in questo caso alla Presolana.

Le gare vedranno coinvolte ben 16 nazione europee per un totale di oltre 1000 atleti di diverse categorie e diverse età: gli arcieri in gara infatti andranno dai 7 ai 70 anni!!!

Un evento di spessore e di grandissimo ritorno di immagine e di lavoro per tutta la Presolana: gli albergatori contano su un giro di circa 2000 persone tra atleti e accompagnatori al seguito, il che significa un ottimo numero di presenza e di ritorno economico per i paesi del comprensorio della Presolana.

Ma su tutto c’è la manifestazione sportiva che ci si augura possa svolgersi senza contrattempi e con grandissima soddisfazione per tutti i partecipanti, con l’augurio che altre gare simili possano tenersi di nuovo nella nostra provincia.

Tiziano Ferro, Arisa e J-Ax a Bergamo col Summer Sound Festival

j-ax.jpgEstate è sinonimo di vita all’aria aperto, di svago, divertimento e… buona musica!
E la buona musica la si ascolta dal vivo in concerti che spesso restano impressi nella memoria singola e collettiva per anni e anni.

Non saremo sui livelli del concerto di Bruce Springsteen a Milano però anche a Bergamo qualcosa si muove in estate.

Anche questa estate infatti ci saranno dei concerti di tutto rispetto ed interesse per giovani e meno giovani, grazie al Summer Sound Festival, l’evento musicale estivo della bergamasca.

Il Summer Sound Festival è alla sua terza edizione e gode della collaborazione col Comune di Bergamo ed Ente Fiera Promoberg e quest’anno porterà a Bergamo dei nomi davvero interessanti sul panorama musicale italiana.

Si parte sabato 30 giugno all’Arena estiva della Fiera di Bergamo con il concerto di Tiziano Ferro, uno degli artisti più apprezzati ed amati non solo in Italia ma anche all’estero.

L’appuntamento successivo sarà con una artista un pò particolare, sicuramente simpatica e bravissima, in data lunedì 16 luglio sul palcoscenico del Creberg Teatro di Bergamo: si tratta di Arisa, vincitrice del Festival di Sanremo del 2009.
Last but not least, mercoledì 18 luglio sarà il turno di un grande della nostra musica, uno che le masse le fa saltare, ballare, divertire come pochi durante i suoi concerti: lui è J-Ax ed il suo nome fa rima con la storia dell’hip hop italiano.

Insomma, un trittico di eccellenza che accontenta tutti, ragazzini e adulti, che spazio dal pop italiano fino all’hip hop ed al rock.

Rock on!

La solidarietà di Bergamo verso i terremotati dell’Emilia Romagna

news-grana_padano_terremoto.jpgIl terremoto che ha colpito duramente la vicina Emilia ha esaltato ancora una volta il grande cuore dei bergamaschi.

Si è saputo dai mass media che uno dei grandi danni economici causati dal terremoto ha colpito proprio una delle eccellenza culinarie di quella regione, ovvero il Grana Padano, che in diverse celle è crollato frantumando le forme e obbligando così i proprietari a venderlo in tempi celeri onde evitare di buttarlo, con un danno economico ingentissimo.

Ebbene, la vendita di Grana Padano proveniente dalle zona terremotate dell’Emilia organizzato presso il Parco della Trucca ha fatto il cosiddetto botto: ben 1500 forme vendute in pochissime ore, anticipando la fine della vendita che era stata fissata per le 18 di domenica 10 giugno.

Una gara alla solidarietà che mette in mostra la grande voglia dei bergamaschi di aiutare chi sta male e di evitare anche il danno economico legato al deperimento di una delizia italiana come il formaggio Grana Padano.

La vendità del Grana contribuirà ad aiutare le oltre 7000 aziende agricole colpite dal terremoto, di cui circa 2000 messe letteralmente in ginocchio.

Un piccolo gesto dal significato grandissimo, sia sotto l’aspetto economico che quello morale.

Grande musica all’Happening delle Cooperative Sociali

happening-coop.-sociali1.jpgL’Happening delle Cooperative Sociali torna in scena al Lazzaretto di Bergamo in 7 serate che vanno da martedì 12 (apertura col concerto di Niccolò Fabi) fino a lunedì 18 giugno.

L’evento quest’anno assume un rilievo particolare perchè quello che stiamo vivendo è l’anno internazionale della cooperazione.
Una realtà da festeggiare e valorizzare sempre più se si pensa che le Cooperative danno lavoro in tutto il mondo ad oltre 100 milioni di persone (4500 le persone che vi lavorano nella realtà bergamasca).

Un dato che fa riflettere e che fa capire quale e quanta sia la rilevanza delle cooperative oggigiorno, in un epoca contrassegnata dalla crisi e dalla perdita di posti di lavoro che invece non tocca le cooperative, l’unica realtà dove ancora oggi si assume.

L’Happening delle Cooperative Sociali è un occasione ghiotta nel panorama musicale bergamasco per gli amanti della buona musica: già ho detto di Niccolò Fabi, un’artista a tutto tondo che non ha bisogno di presentazioni, ma non c’è solo lui.

Mercoledì 13 giugno suonano Nena and The Superyeahs festeggiando il loro 200esimo concerto, il 14 giugno si guarda tutti insieme la partita dell’Italia per gli Europei di calcio mentre il 15 giugno alle ore 20:30 è il momento del teatro di Casales su Immigrazione e Mafia, mentre alle 21:45 suonano gli Ottocento, ambasciatori della musica di De Andrè.
Sabato 16 giugno è il momento di Marta sui tubi e Karenina ed infine domenica 17 giugno va in scena l’orchestra di musicisti autistici La nota in più.

Non solo musica però: sarà aperta anche una mostra fotografica che documenta la storia dell’Happening delle Cooperative, ed inoltre sarà possibile acquistare prodotti (come latte e formaggi) della cooperativa Aretè (http://www.aretecoop.it/), cooperativa che ha sede nell’Emilia Romagna recentemente colpita dal terremoto.

Il grande blues a Bergamo con il Bergamo Blues Festival

Robi_Zonca.jpgE’ ai nastri di partenza la primissima edizione del Bergamo Blues Festival, rassegna musicale dedicata ad uno degli stili più inconfondibili di sempre.

Bergamo Blues Festival avrà la direzione artistica e la produzione di Geomusic, e porterà a Bergamo i migliori rappresentanti mondiali di questo genere.

Si parte sabato 9 giugno con una esposizione di 50 chitarre legate in vari modi ai mitici Rolling Stones, rock band che ha sempre messo nel suo sound una vena di blues.
La mostra si chiama Rolling Custer guitar collection  e sarà aperta nel cortile del Palazzo della Provincia in via Tasso a Bergamo, dalle ore 14 in poi.
Alle 17 poi la vera musica: si comincia con Fabrizio Poggi e i Soul 7ma.

A dare un tocco di bergamaschità al concerto ci sarà, dopo la fine dell’esibizione, una degustazione di prodotti tipici della Valle Seriana: salumi, formaggi e biscotti, il tutto offerto da Promoserio.

Giovedì 21 giugno alle ore 21
Treviglio – Centro Civico Culturale c/o Biblioteca Comunale
ERIC BIBB & STAFFAN ASTNER(Usa/Svezia)
In apertura: CEK

Venerdì 20 luglio alle ore 21,45
Ambria frazione di Zogno – Campo sportivo
BUD SPENCER BLUES EXPLOSION
In apertura:
THERE WILL BE BLOOD (nell’ambito dell’Ambria Music Festival)

Mercoledì 25 luglio alle ore 21,30
Monasterolo del Castello – Parco La Fonte
THE ROYAL SOUTHERN BROTHERHOOD(Usa)

Domenica 29 luglio alle ore 21
Calusco d’Adda – Piazza San Fedele
ELLIOTT MURPHY BAND(Usa/Francia)
In apertura: LITTLE PAUL Duo

Venerdì 10 agosto alle ore 21
Sarnico – Piazza XX Settembre
BLUES EXPLOSION con
VIVIAN VANCE KELLY, TEXAS SLIM, ANDY JUST ed altri(Usa/Italia)

Sabato 11 agosto alle ore 21
Spinone al Lago – Largo Marinai d’Italia
VERONICA SBERGIA & RED WINE SERENADERS CHEMAKO (nell’ambito di Notte Sotto le Stelle festival)

Martedì 14 agosto
Valbondione
BLUES MADE IN ITALY
Dalle ore 17 nel centro storico:
BLUES BUSKER FESTIVAL con ALESSANDRA CECCALA e MAURO FERRARESE CEK, JOE LA VIOLA TRIO, MAX PRANDI, NICOLA CONTI e MARCO VALIETTI
Ore 21 al Palazzetto dello Sport: TREVES BLUES BAND