Orobie Beer Festival: birra artigianale di qualità

festa-Birra.jpgEstate è sinonimo di vita all’aperto, di sole, caldo, mare e… serate in compagnia accompagnate da una buona birra.

Va quindi segnalata la seconda edizione dell’Orobie Beer Festival che si terrà a Nembro dall’1 al 3 luglio.

Protagoniste una trentina di birre artigianali di altissima qualità, perchè in festival come questi è doveroso uscire dagli schemi classici delle birre commerciali ed ampliare i propri orizzonti – ed i propri gusti – assaggiando birre prodotte da micro-birrifici che sono sì lontani dalla grande distribuzione ma che, gli intenditori lo sanno bene, propongono spesso delle ottime birre, frutto di ricerche e gusti personali molto originali.

L’appuntamento del primo week-end di luglio è uno di quelli da non perdere per gli amanti della bevanda ambrata, le 3 giornate si terranno nei locali dell’ex Cupola, adesso The Dome, in Via Case Sparse Europa 15 a Nembro.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito ufficiale della manifestazione.

 

 

(foto presa da http://www.eventiintoscana.it/wp-content/uploads/2009/06/festa-Birra.jpg)

Esterno Notte: appuntamento col cinema d’estate

cinema20allaperto.jpgEsterno Notte è diventato negli anni un classico appuntamento estivo per tutti gli amanti del buon cinema, che d’estate fanno fatica a trovare novità cinematografiche e cinema aperti e quindi… si spostano sulle visioni di buoni film di qualità proiettati all’aperto.

Nel caso di Esterno Notte 2011 la location è quella della Biblioteca Caversazzi di via Tasso, 4, a Bergamo, e la rassegna – giunta all’edizione numero 29 – è la numero 1 per Bergamo città e provincia.

I numeri: 76 serate di proiezioni, 66 film in programma, migliaia gli spettatori che si contano alla fine di ogni edizione di Esterno Notte.

I titoli del cartellone dell’estate 2011?
Diversi i film made in Italy, come Il primo incarico di di Giorgia Cecere o Benvenuti al Sud di Luca Miniero, con uno spassosissimo Claudio Bisio nei panni di un direttore di un ufficio poste “lumbard” che viene spedito per punizione a dirigere l’ufficio postale di un paesino campano.

Ma anche Gianni e le donne di Gianni di Gregorio, La solitudine dei numeri primi di Costanzo o Habemus Papam di Nanni Moretti, quest’ultimo un film ad alto contenuto di “discussione” socio-politica.

Tra i film stranieri cito Vi presento i nostri, spassosissimo, Hereafter di Clint Eastwood, Un’altra donna di Woody Allen e Il discorso del re di Tom Hooper.

Ce n’è per tutti i gusti, per tutti i generi, per una estate che la sera offre qualcosa di interessante anche per gli amanti del buon cinema.
Film magari non di primissimo “pelo” ma che con una visione outdoor possono magari rivelare qualcosa di nuovo.

Ulteriori informazioni sul sito di Lab80.

 

(foto presa da http://1.bp.blogspot.com/_lBhiNVK1ZlU/SkOe8twB3dI/AAAAAAAAAi4/WNKFJM-Jcuo/s400/cinema20allaperto.jpg)

Bergamo col brivido della Notte Gialla

Notte%20gialla_medium.jpgBergamo si colora di giallo per una notte, quella della Notte Gialla, la manifestazione in programma per sabato 25 giugno in centro città.

Il giallo naturalmente richiamo il colore del brivido, del mistero, del delitto irrisolto, dell’assassino da scovare e l’enigma da risolvere.

Molto ricco e interessante il programma delle iniziative che verranno proposte nell’ambito della Notte Gialla 2011: il Sentierone verrà animato da installazioni di giovani artisti e all’altezza dello storico Balzer ci sarà il Ristogiallo, ovvero il ristorante sotto le stelle con piatti da brivido, il cortile di Palazzo Frizzoni sarà teatro di musica dal vivo e spettacoli di cabaret, ma entreranno in scena anche altri luoghi della città come il Quadriportico, dove saranno presenti alcuni autori che verranno intervistati e ci sarà una zona “letteratura”.

Alle 23:30 presso piazza della Libertà ci sarà la Yellow Midnight, una Jam session di cabaret e musica con Alberto Patrucco, Stefano Covri, Fabrizio Canciani, Daniele Caldarini, e improvvisatori vari.

Una serata bergamasca diversa dal solito, intrisa di mistero, di brivido, e perchè no… anche di magia, per vivere la città sotto una veste diversa, insolita.

Segnalo che in caso di pioggia gli spettacoli si terranno all’interno del Teatro Donizetti.

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2008/06/Notte%20gialla_medium.jpg)

Summer Sound Festival con Modà e Subsonica

modà,subsonica,fiera,bergamo,concerto,liveLa grande musica sarà di casa a Bergamo anche per l’estate 2011: dopo il bel concerto dei riuniti Litfiba dello scorso anno, per questa estate altre stelle ci aspettano presso il palco che stazionerà nel piazzale della Fiera, in via Lunga.

L’edizione 2011 del Summer Sound Festival si annuncia infatti interessante: si parte subito alla grandissima con i Subsonica, il 7 luglio.
La banda di Torino è sulla cresta dell’onda dopo la pubblicazione del bellissimo album Eden, accompagnato da un singolo superlativo come Istrice (quanto è bello il video di questa canzone=?).

Il 9 luglio è invece il momento dei Modà, un gruppo pure sulla cresta dell’onda dopo la partecipazione a Sanremo 2011 con Arriverà, e spinto da un album altrettanto bello, ricco di sonorità che hanno già stregato migliaia di fans.
E non dimentichiamo che il bassista è un nostro conterraneo!

Infine il 12 luglio il Summer Sound Festival si copre di un aurea di internazionalità aprendo le sue porte agli inglesi Asian Dub Foundation, per la prima volta in concerto in Italia.

I biglietti per i 3 concerti costano… beh, dipende dal gruppo: 23 euro per vedere i Subsonica dal vivo, 34.50 per andare al concerto dei Modà mentre per gli Asian Dub Foundation siamo a 25 euro.
Un pò caruccio in effetti quello dei Modà, soprattutto se confrontato ai Subsonica.

Ci sarà uno sconto riservato ai possessori della Giovani Card, per i quali ci sono ben 300 biglietti a prezzo scontato da acquistare allo Spazio Polaresco

Per ulteriori informazioni: www.giovani.bg.it

 

 

(foto presa da http://www.sorrisi.com/wp-content/uploads/2011/02/mod%C3%A0.jpg)

Appuntamento con le meravigliose Cascate del Serio!

cascate del serio,valbondione,maslana,rifugio,curò,escursione,montagna,bergamoLe aperture delle Cascate del Serio sono un appuntamento fisso e per molti imperdibile nell’arco di ogni estate “bergamasca”.
Sono infatti migliaia i turisti che ad ogni apertura si affollano nei pressi delle cascate per ammirare il sublime spettacolo naturale del triplice salto della cascata, nel momento in cui le acque vengono liberate dalle chiuse della diga artificiale del lago Barbellino.

Un triplice salto di 315 metri che rende queste cascate le seconde più alte in Europa e le prime in assoluto sul nostro suolo nazionale.

L’occasione dell’apertura delle cascate è anche buona per una bella scampagnata con i propri figli, amici, parenti negli splendidi scenari di Valbondione: che sia la zona della Maslana o il rifugio del Curò, gli scenari sono sempre molto belli e agiscono da “tonificante” sia per il corpo che per lo spirito, un occasione ghiotta per vivere una giornata a contatto con un angolo di natura ancora viva.

Come ogni anno sono 5 gli appuntamenti con le aperture delle cascate del serio, di seguito il calendario:

26 giugno  dalle ore 11:00 alle ore 11:30
16 luglio  apertura notturna dalle ore 22:00 alle ore 22:30
21 agosto  dalle ore 11:00 alle ore 11:30
18 settembre  dalle ore 11:00 alle ore 11:30
9 ottobre  dalle ore 11:00 alle ore 11:30

Un ultima nota: oltre a vivere una giornata nella natura, promuoviamone anche il rispetto agendo noi per primi in questo modo, non gettando cartacce, mozziconi di sigaretti, bottigliette e via dicendo.
Diamo noi tutti un buon esempio di amore e rispetto per la montagna.

 

(foto presa da http://webstorage.mediaon.it/media/2009/08/85489_416578_SDC11116_7720591_medium.jpg)

Difficile annoiarsi con Bergamo Estate 2011!

bergamo_estate.jpgVediamo se qualcuno ha ancora il coraggio di affermare che durante l’estate Bergamo divanta una città deserta e senza vita.

Basta uno sguardo alle cifre dell’iniziativa denominata Bergamo Estate 2011 per rendersi conto che chi resta in città non avrà modo di annoiarsi, che sia un single, un giovane, una coppia con figli, un anziano.

Il programma di Bergamo Estate 2011 mette in campo un vero e proprio “esercito” di eventi: spettacoli teatrali per bambini, musica live per ragazzi e giovani, iniziative d’incontro per anziani, visite nei musei per gli appassionati d’arte, e poi spettacoli di danza, divertimento, gite, visite guidate, e tanto altro ancora.

Lo slogan di Bergamo Estate 2011 è “Vivi il meglio della città” e devo dire che lo slogan è azzeccato: Bergamo è una bella città, offre squarci di splendidi panorami e angoli storici e culturali di primo piano, ma anche tante occasioni di divertimento e possibilità di vivere al meglio il proprio tempo libero e Bergamo Estate 2011 raccoglie al meglio tutte queste potenzialità e le declina nelle iniziative che fanno parte del programma.

Bergamo Estate 2011 ha un suo sito internet ben fatto, accattivante nella grafica e ben strutturato per quel che riguarda l’offerta di eventi: si possono consultare infatti giorno per giorno oppure vedere raggruppati per gruppi di riferimento, quali le feste per ragazzi, le iniziative per i più piccoli, sport e tempo libero, musica e spettacolo, eventi nei quartieri e arte e cultura.

Cliccando sulla macro area si visualizzeranno a schermo tutti gli eventi di quel genere.

Un plauso all’amministrazione comunale e ai responsabili dell’organizzazione di questo evento, diventato oramai una piacevole abitudine nelle caldi estate bergamasche.

 

 

(foto presa da http://www.eventiesagre.it/images/upload/image/2011/vari/lombardia/giugno/bergamo_estate.jpg)

La partita più difficile di mister Mondonico

mondonico01g_2.jpgL’obiettivo salvezza è stato raggiunto: al termine di una palpitante partita contro il mai domo Piacenza allenato dal bergamasco “Mindo” Madonna, l’Albinoleffe ha acciuffato l’ultimo posto utile per garantirsi l’ennesima stagione di serie B, l’ennesimo scudetto di una squadra che ogni anno stupisce tutti gli addetti ai lavori per la grinta e la tenacia che mette in campo.

Alla gioia per la salvezza purtroppo si è unita la tristezza per l’addio alla panchina di mister Mondonico, l’allenatore che in tutti questi anni ha incarnato al meglio la filosofia della squadra seriana.

Mondonico deve combattere contro un male che ancora non lo ha lasciato, un brutto male che mina la sua salute e che gli impedisce di concentrarsi al 100% sulla sua passione, il calcio.

E’ stata davvero toccante la conferenza stampa di lunedì 13 giugno durante la quale lui ed il presidente hanno annunciato l’addio alla panchina del mister per motivi di salute.
Mondonico non ha saputo trattenere la commozione così come noi tifosi che abbiamo visto le immagini in TV.

Si leggeva tanta sofferenza sul volto del mister, sia dovuto al dolore nel dare la notizia che a causa della malattia che ancora non è stata completamente vinta.

Sembreranno parole banali, scontate, ma per Mondonico è questa LA partita della vita, quella più importante e più difficile, quella che dovrà combattere da solo, contro un avversario subdolo, ostico, difficile.

A Mondonico va tutto il nostro affetto e la nostra vicinanza in questi momenti difficili, certi che la grinta che ha sempre messo in campo sarà anche in questo caso la sua arma migliore per sconfiggere definitivamente la malattia.

E vederlo così nuovamente sulla panchina dell’Albinoleffe, alla ricerca dell’ennesimo miracolo chiamato salvezza.

 

 

(foto presa da http://www3.lastampa.it/fileadmin/media/sport/calcio/mondonico01g_2.jpg)

Finita la scuola è tempo di CRE in tutti i paesi della provincia

CRE%202006%202%20037r.jpgCon la conclusione dell’anno scolastico è cominciata per moltissimi studenti – non tutti in verità, in quanto alcuni sono impegnati negli esami – la lunga stagione della pausa estiva: all’incirca 3 mesi di tempo per scaricare le tensioni e le fatiche accumulate durante i 9 mesi di percorso scolastico, ma anche l’occasione buona per divertirsi, svagarsi, e godersi un meritato periodo di riposo.

Per molte famiglie però questo può rappresentare un piccolo, grande problema: come accudire i propri figli, soprattutto quelli in età più giovane, per esempio quelli della scuola materna o primaria?

A chi lasciarli durante le ore del lavoro?

Fortunatamente in soccorso dei genitori arrivano in tantissimi paesi i Centri Ricreativi Estivi, o CRE, momenti importanti sia per lo svago dei bambini e dei ragazzi che vi partecipano sia per la loro formazione.

Bergamo e provincia hanno una tradizione fortissima nell’organizzazione dei CRE, una storia lunga decenni e che ha avuto origine dalle cosiddette “colonie estive” marine o montane nelle quali venivano mandati i figli negli anni ’60 e ’70.

Le proposte sono davvero tantissime e qualcuno ha anche provato ad elencarle, con una lista di qualche decina di questi CRE: oltre alle proposte parrocchiali e comunali ci sono anche i Centri Ricreativi con focus più mirati, per esempio naturalistici o sportivi (Atalanta e FoppaPedretti), ma anche artistici e circensi.

Una proposta ricca, diversificata, vicina a tutte le esigenze e a tutte le “tasche”: un esperienza che costa tanta fatica da parte di chi organizza e gestisce questi Centri Ricreativi Estivi ma che alla fine lascia anche tanto sotto l’aspetto umano.

 

 

(foto presa da http://www.santacaterinabg.it/Oratorio/img/CRE_2006/CRE%202006%202%20037r.jpg)

Musica e spettacolo all’Happening delle Cooperative Sociali

259942884.jpgCasino Royale, i Fratelli Rossi, ma anche cabaret con Bebo Storti e Paolo Cevoli, e cultura con Erri De Luca: è questo un assaggio di quello che offre il cartellone dell’Happening delle Cooperative Sociali, che quest’anno si terrà da mercoledì 8 giugno fino a lunedì 13 giugno.

In tutto 6 serate con ingresso gratuito per gustare un programma di primissimo livello.
Sono soprattutto i Carino Royale a stuzzicare la curiosità, visto che il gruppo torna a suonare dal vivo dopo un periodo di silenzio, ed il loro sound ben si sposa nella cornice del Lazzaretto di Bergamo.

Da segnalare e sottolineare per bene anche lo spettacolo conclusivo di lunedì 13 giugno, considerato il risvolto benefico che lo caratterizza: Happening Ridens vede in fatto in scena i comici di Zelig Paolo Cevoli, Sergio Sgrilli e Verduci. Una serata tutta da ridere!

All’interno del Lazzaretto sarà presente anche una mostra fotografica speciale dedicata ai 20 anni della legge sulla cooperazione sociale.

FoppaPedretti Volley Bergamo: è SCUDETTO!!!

La secca sconfitta per 3-0 subita al palazzetto di Bergamo in gara 4 sembrava il preludio al successo di Villa Cortese nella finale scudetto contro le nostre ragazze della FoppaPedretti Volley Bergamo.

Gara 5 era in programma lunedì 6 giugno al Forum di Assago, quindi in trasferta, e alla vigilia le speranze di acciuffare lo scudetto grazie ad una impresa si mescolavano al timore dettato dall’occasione buttata in gara 4, nonchè alla rimonta subita in gara 2.

Ebbene, le splendide ragazze di mister Mazzanti (il tecnico più giovane a vincere uno scudetto a soli 34 anni d’età) hanno giocato nell’ultima partita della serie scudetto quella che si è soliti definire una gara praticamente perfetta.

nobiltarossoblu-300x200.jpgPartite maluccio nel primo set, perso per 25-19, le ragazze della Foppa si sono poi rincuorate giocando 3 set di altissimo livello, quelli che hanno permesso di arrivare alla vittoria di gara 5 che è valsa l’ottavo tricolore nella bacheca della FoppaPedretti.

Uno scudetto attesa da ben 5 anni ed arrivato in una stagione partita sottotraccia e rivelatasi invece stupenda, se si pensa che la squadra ha anche raggiunto la finale di Coppa Italia (poi persa proprio contro Villa Cortese).

Un plauso ed un ringraziamento a tutto il gruppo, partendo dalle ragazze per passare al mister e a tutta la dirigenza, perchè quando si raggiungono risultati così prestigiosi per diversi anni significa che la struttura societaria che è alle spalle delle ragazze che scendono in campo è di primissimo piano, composta da gente che di volley ne capisce e che sa gestire al meglio ogni situazione, dentro e fuori dal campo.

Una vittoria del gruppo quindi, una vittoria ancor più bella perchè arrivata quando tutto sembrava ormai compromesso, segno che le ragazze non mollano mai, come è nel DNA del vero bergamasco! 🙂

Largo ai festeggiamenti adesso, sperando che anche la Foppa abbia gli stessi onori che pochi giorni fa sono stati riservati ai giocatori dell’Atalanta, perchè se lo meritano e perchè se lo merita questo sport tanto bello quanto poco seguito dai mass-media.

Ultimo pensiero al Palazzetto dello Sport: una squadra di livello come la FoppaPedretti si merita un palazzetto di tutto rispetto, che non è sicuramente quello dove è costretta a giocare oggi.