Ma la mafia c’è anche a Bergamo?

saviano.jpgAllora, decidiamoci: la mafia c’è anche qui al Nord, in Lombardia, a Bergamo, oppure Saviano ha preso un granchio colossale?

A me fa una pena enorme sentire parlamentari, senatori, dirigenti pubblici, eminenti cariche dello Stato smentire quello che ha detto Saviano, addirittura chiedergli un risarcimento per danno d’immagine (qui ci sarebbe da ridere per non piangere…).

Saviano ha detto quello che tanti, se non tutti, sanno e vedono: la mafia, intesa come un’organizzazione criminosa che vuole fare affare illecitamente, c’è anche al Nord. Anche in Lombardia. Anche a Bergamo, forse.

Quando leggiamo di appalti pubblici per opere che devono essere realizzate in 2-3 anni e poi ce ne vogliono una decina o più per vedere la luce, con costi che raddoppiano, triplicano, e via così… non viene a nessuno il dubbio che lì vi si possano essere insinuati interessi poco puliti?

Possibile che quando si viene citati in primo piano, invece di fare un sano esame di coscienza ci si sappia solo difendere, magari perchè colti nell’orgoglio?
Perchè la mafia è una cosa degli “altri”, del Sud, mentre qui al Nord siamo tutti lavoratori virtuosi ed indefessi. Magari un pò fessi, ma di sicuro puliti e trasparenti?

Io sono dell’idea che laddove vi siano grossi giri di soldi, si possano purtroppo insinuare interessi poco puliti, sia al Sud come al Centro ed al Nord.

Sul tema è intervenuto anche il questore vicario di Bergamo e primo dirigente della Polizia di Stato, Francesco Messina, il quale nel corso di un convegno in un paese della nostra provincia ha ribadito il concetto che purtroppo la mafia descritta da Saviano nel suo programma su Rai3 potrebbe esserci anche da noi, a Bergamo.

Qualche tempo fa fu arrestato a Parre, in Val Seriana, un boss del narcotraffico, segno che purtroppo anche da noi si possono celare personaggi poco puliti.

Insomma, invece di spendere energie nello smentire Saviano con le parole, sarebbe auspicabile farlo con i fatti, dimostrando che Bergamo è pulita e vuole restarlo, sempre.

Intanto però è importante parlarne, perchè tacere vorrebbe dire fare il gioco delle organizzazioni malavitose.

 

(foto presa da http://www.adnkronos.com/IGN/Assets/Imgs/F/fazio_saviano–400×300.jpg)

Ma la mafia c’è anche a Bergamo?ultima modifica: 2010-11-23T08:09:00+00:00da admin

Un pensiero su “Ma la mafia c’è anche a Bergamo?

  1. vale sempre la politica: PIOVE, GOVERNO LADRO!!!
    le mafie? si sono sempre stato e ci saranno sempre anche a Bergamo, fa parte della natura umana e certi tromboni televisivi ci campano su questa loro “politica”.
    ci ricordiamo di sciasia che scriveva: mi fa paura la mafia dell’antimafia?
    d’altro canto i miliardi i patrimoni sequestrati alla mafia chi li amministra? chi ci guadagna? maroni sembra che stia tentando di fare chiarezza in questa situazione poco chiara………
    il fatto che nelle nostre amministrazioni, pubbliche o private, ci sia qualcuno che prende le bustarelle c’è e c’è sempre stato, non è una novità. nel mio privato anch’io sono vittima di proposte di “ordinaria amministrazione” che sistematicamente rifiuto e respingo al mittente…….. anche se nel privato ci potrebbe anche stare, ma diventa un problema di moralità individuale, personale, che c’è o non c’è……… poi uno che prende 400/800 mila euro per andare in tv a menarci per il naso, fa ridere, se non piangere, anche perchè la mafia a lui non offrirebbe quelle cifre……
    diciamoci invece che è “mafioso” chi fa fare anche i cosiddetti lavoretti in casa e non chiede la fattura, magari anche solo con l’iva ridotta al 10%. come pure quelli che hanno la colf, magari extracomunitaria, e la pagano in nero anzichè assicurarla anche solo con i buoni previdenziali.
    anche queste sono a loro modo delle mafie. il governo sta perseguendo questo andazzo e lo dimostrano le entrate fiscali che, sia pure in tempo di crisi, sono aumentate nel 2008, nel 2009 e pare anche nel 2010.
    e fermiamoci qui…

Lascia un Commento