Luci spente nell’Ora della Terra

512e25b756e40c17c6359512.jpgL’Ora della Terra torna sabato 23 MARZO dalle 20:30 alle 21:30, un evento che ha un impatto globale e che porta con sè un messaggio carico di speranza e fiducia nel futuro.

L’Ora della Terra prevede lo spegnimento delle luci nella fascia oraria riportata, creando momenti unici grazie al fatto che monumenti, paesaggi, strade, piazze assumono per qualche minuto un aspetto totalmente nuovo, sconosciuto, ma non per questo meno affascinante.

L’obiettivo dell’Ora della Terra è quello di richiamare l’attenzione sulla necessità di intervenire contro il riscaldamento globale mediante un gesto semplice ma concreto: spegnere la luce per 1 ora nel giorno e nell’ora stabilita.

Il risparmio energetico ha infatti come effetto diretto quello di generare minori emissioni di anidride carbonica, che è la principale responsabile dei famigerati gas serra.
 
L’evento punta anche alla riduzione dell’inquinamento luminoso e nel 2008 è coinciso con l’inizio della National Dark Sky Week (settimana nazionale del cielo buio) negli Stati Uniti.
 
Nelle scorse edizioni parteciparono all’Ora della Terra migliaia di città e milioni di persone, nel nostro piccolo ognuno di noi può rendere importante questa ora grazie al proprio contributo.

 

(foto presa da http://2night.s3.amazonaws.com/pics/articles/cropped/554×260/982/512e25b756e40c17c6359512.jpg)

Paolo Cevoli al Creberg Teatro di Bergamo

paolo-cevoli-cartoceto.jpegDoppio appuntamento al Creberg Teatro di Bergamo in questo week-end di fine inverno: sabato 16 marzo alle ore 21 spazio alle risate con Paolo Cevoli, divenrtentissimo protagonista di Il sosia di lui, mentre domenica 17 marzo alle ore 16 spazio alla fantasia di Biancaneve-Il Musical, il family show campione d’incassi della scorsa stagione teatrale.

In Il sosia di lui, monologo comico-storico, il simpaticissimo Paolo Cevoli veste i panni del meccanico Pio Vivadio detto Nullo, sullo sfondo della sua Riccione degli anni ’30 e ’40, fra politica, tradimenti, feste da ballo, purghe, fasti e splendori, donne e motori. Rivive così sulla scena la Romagna balneare di quegli anni, un mondo fatto di speranze, voglia di divertirsi, paure, poesia, emozioni e tante, tante, pataccate in stile Cevoli. La collaborazione fra Paolo Cevoli, autore e attore comico, e Daniele Sala, regista teatrale e televisivo, continua dopo il successo de La Penultima Cena, monologo che è stato rappresentato in tutta Italia con oltre 200 repliche.

Dopo il successo della scorsa stagione teatrale (40.000 spettatori), torna in scena con un cast eccezionale il family show Biancaneve-il Musical, dove emozionarsi è naturale. Uno dei classici della letteratura mondiale scritto dai Fratelli Grimm, adesso in una versione musical adatta al pubblico di tutte le età. Splendidi e artistici costumi, scenografie da favola, inedite musiche orchestrali sposate con eccelse coreografie e una regia curata in ogni minimo particolare, ci proiettano direttamente nel magico mondo della fiaba, dove la Natura è protagonista. Nel cast Martha Rossi (Biancaneve) e Simone Sibillano (cacciatore). La regia è di Enrico Botta e la direzione artistica e i costumi di Annalisa Benedetti.

Per l’acquisto dei biglietti e ulteriori informazioni, consultate il sito web del Creberg Teatro di Bergamo.

31esima edizione di Bergamo Film Meeting

bergamo-film-meeting1.jpgFervono i preparativi per la 31esima edizione di Bergamo Film Meeting, che dal 9 al 17 marzo animerà la città di Bergamo con un ricco calendario di eventi.

Oltre 80 film in programma durante i 9 giorni di proiezioni, per conoscere le nuove tendenze e gli autori del cinema contemporaneo e gustare le opere più suggestive della storia del cinema. Tra gli appuntamenti che il Festival proporrà agli appassionati di cinema e non ci saranno un concorso internazionale di lungometraggi, opere inedite, omaggi e retrospettive, documentari, anteprime e cult movies, oltre che incontri con gli autori, workshop e mostre.

Verrà anche dato spazio alle scuole per avvicinare i ragazzi al cinema d’autore, con proiezioni e film dedicati a giovani e giovanissimi. Non mancheranno inoltre le occasioni di svago: Piazza Libertà ospiterà infatti il Meeting Point, una tensostruttura con spazio per gli incontri con gli autori, dibattiti, concerti, punto ristoro, serate speciali e feste.

Il concorso di Bergamo Film Meeting vedrà lottare fra loro per la vittoria finale 7 lungometraggi di nuovi autori, lungometraggi che si contraddistinguono per l’originalità delle proposte linguistiche e narrative con cui affrontano i temi della contemporaneità.

Ad assegnare le prime 3 piazze di questo concorso saranno le preferenze espresse da tutto il pubblico del festival.

Ci sarà inoltre una selezione di 15 produzioni indipendenti di film documentari provenienti da tutto il mondo.

Il festival anche quest’anno introdurrà la 35esima edizione di Bergamo Jazz con la performance dal vivo del sassofonista Daniel Kinzelman e del gruppo Pylon.
Un programma ricco ed intenso, come da tradizione per questa interessante manifestazione.

Ancora una sconfitta per i nerazzurri

Non è bastata una prova superlativa di Livaja, attaccante arrivato a gennaio in comproprietà dall’Inter nell’affaire Schelotto (in gol nel derby meneghino), per arginare la Roma di Andreazzoli, pur priva di 2 calibri da 90 come De Rossi e Totti.

La gara sembrava non dovesse nemmeno giocarsi a causa della fitta nevicata in corso sulla bergamasca, e forse non giocare sarebbe stata la soluzione migliore viste le condizioni in cui si è giocata buona parte della gara.

Partita molto bene l’Atalanta con un bel gol di Livaja, in pochi minuti avviene il sorpasso romano con 2 gol che hanno lasciato un pò l’amaro in bocca, soprattutto il gol su punizione di Pjanic (che giocatore!).

Livaja riporta nuovamente la Dea in parità ed il secondo tempo i nerazzurri lo giocano alla pari, facendo pensare a tutti che il risultato di parità sarà anche quello finale.

Purtroppo l’ennesima disattenzione difensiva permette a Torosidis (ma chi lo doveva marcare???) di siglare il gol del 3-2 finale a favore dei romani.

Dopo Torino, ancora una sconfitta che fa scivolare lentamente ma inesorabilmente la Dea a ridosso della zona calda, quella della retrocessione.

Non è bastato un campioncino come Livaja, vero affare nell’operazione Schelotto, a portare punti preziosi in casa nerazzurra.
Purtroppo continua l’astinenza di Denis in zona-gol ma soprattutto la sua scarsa incisività, ben lontana da quella dello scorso campionato dove da solo faceva reparto.

Le prossime gare andranno giocate col coltello fra i denti: le partite che mancano da qui alla fine sono tutte decisive e bisognerà giocarsele come fossero tutte delle finali, altrimenti non si andrà da nessuna parte.

Sperando che poi a Giugno la squadra venga ridisegnata e rinforzata in maniera intelligente.

Paolo Migone e Zorro protagonisti al Creberg Teatro di Bergamo

2402yc00_medium.jpgL’ultimo weekend di febbraio al Creberg Teatro di Bergamo offre un doppio appuntamento di rilievo: venerdì 22 alle ore 21 andrà in scena Paolo Migone con il suo spettacolo  Gli uomini vengono da Marte, le donne da Venere, tratto dall’omonimo romanzo di John Gray.

Sabato 23 febbraio 2013 sarà invece il turno di  Zorro – Il Musical, con i testi di Stefano D’Orazio e le musiche di Roby Facchinetti.

Gli uomini vengono da Marte, le donne vengono da Venere  è il libro più conosciuto dello psicologo americano John Gray.
Tradotto in ben 40 lingue ha venduto oltre 50 milioni di copie entrando così a far parte della ristretta schiera dei libri più venduti al mondo.

Il testo del libro intravede già nel titolo: uomini e donne vivono su 2 pianeti totalmente diversi.
aolo Migone, comico toscano tra i più apprezzati dal pubblico italiano televisivo e teatrale, offre una sua versione molto divertente, come è facile immaginare, andando a mettere in evidenza situazioni quotidiane che noi tutti viviamo.

Si ride, ci si diverte, ma si riflette anche pensando alla diversità che questi 2 mondi hanno, uno nei confronti dell’altro.

Zorro, in scena sabato 23, è invece la nuova fatica di Stefano D’Orazio, tornato dopo l’avventura di Pinocchio e il successo di Aladin Il Musical a firmare il testo e le liriche con le musiche di Roby Facchinetti.

Lo spettacolo racconta la storia del più famoso eroe mascherato di tutti i tempi, un personaggio pare realmente esistito più di 2 secoli fa e che tanto ha in comune con il mondo di oggi.

Spettacolari scenografie, effetti speciali e combattimenti al filo di spada sono gli ingredienti di questo show il cui cast è guidato da Fabrizio Angelini (regia e coreografie) in collaborazione con Gianfranco Vergoni e Stefano Pantano (pluripremiato maestro d’armi, campione del mondo), il tutto sotto la direzione musicale di Giovanni Maria Lori, e la direzione vocale di Rossana Casale.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito di Creberg Teatro Bergamo.

 

 

(foto presa da http://lightstorage.ecodibergamo.it/media/2008/06/2402yc00_medium.jpg)

Aiuto alle famiglie di Bergamo con la Family Card. E in provincia?

160541.jpgSi avvicinano le elezioni e piovono a ridotto le promesse elettorale più disparate (e poco credibili): da rimborsi di ogni tipo a riduzioni di tasse a contributi ad ogni sorta di tipologia di elettore.

Tante chiacchiere che resteranno incompiute, oramai siamo abituati alle promesse da marinaio (non me ne vogliano i marinai…) dei nostri politici.

Un passo concreto l’ha invece compiuto l’amministrazione comunale di Bergamo con la Family Card, uno strumento di sostegno e aiuto a tante famiglie in difficoltà del comune di Bergamo.

La Family viene proposta con gran successo da diversi anni per venire incontro alle tante difficoltà che le famiglie vivono nella loro esperienza quotidiana.
La Family Card è pensata per le necessità delle famiglie numerose grazie a misure come agevolazioni e promozioni nell’acquisto di beni di consumo e di servizi presso operatori economici che hanno aderito a questo lodevole  progetto.

Le agevolazioni possono essere incentivi alla spesa o sconti, il fine è sempre quello di aiutare chi è in difficoltà, come le famiglie numerose.
Per famiglia numerosa si intende un nucleo familiare con almeno 3 figli.

Peccato che l’iniziativa sia limitata solo agli abitanti di Bergamo città perchè in provincia sarebbero tantissime le famiglie bisognose delle stesse attenzioni, e la Provincia di Bergamo dovrebbe dare un segnale forte in questa direzione.

Ma come funziona la Family card?

E’ il Comune stesso che individua le famiglie che rientrano all’interno dell’ambito di questo progetto ed invia la card via posta, assieme all’opuscolo illustrativo
La tessera è annuale ma mensilmente l’elenco degli aventi diritto alla Family Card vengono aggiornati e la card viene consegnata alle famiglie che rientrano nei requisiti del progetto.

Per usufuire delle agevolazioni, le famiglie dovranno esibire la tessera presso gli esercizi che aderiscono al progetto Family Card.

La Family Card è attiva presso negozi di alimentari, macellai, fruttivendoli, supermercati, dentisti, ottici, farmacie, impianti sportivi comunali, librerie e teatri, pizzerie da asporto, ed altri esercizi ancora.

Sicuramente una misura alquanto utile in un periodo di grande sofferenza economica come quello attuale, soprattutto se si pensa a quanta fatica facciano le famiglie a sostenere tutte le spese del proprio nucleo familiare, che più è numeroso e più diventa costoso.

Peccato, come già riportato più sopra, che l’ambito sia circoscritto al solo territorio cittadino.

XXXV edizione del Bergamo Jazz festival

Bergamo Jazz, uno dei festival jazzistici più longevi e prestigiosi di tutta Europa, taglia il traguardo della XXXV edizione, la seconda sotto la Direzione Artistica di Enrico Rava.

La manifestazione è organizzato dal Teatro Donizetti e dall’Assessorato alla Cultura e allo Spettacolo del Comune di Bergamo e si articola in diversi momenti, su tutti i concerti che dal 22 al 24 marzo 2013 si terranno presso il Teatro Donizetti, storica sede di Bergamo Jazz.

Bergamo Jazz è un’ottima occasione per analizzare quanto si muove all’interno del panorama jazzistico internazionale e il rapporto fra jazz della tradizione e jazz di innovazione.

Oltre ai concerti in programma al teatro Donizetti, Bergamo Jazz si muoverà anche per le vie della città: si terranno eventi in luoghi diversi come la GAMeC – venerdì 22 alle ore 17 – quando andrà in scena il chitarrista Marc Ribot, uno dei più innovativi esponenti odierni del mondo della chitarra. La GAMeC sarà anche sede di una opera video dell’artista Mariella Guzzoni, testimonianza della performance dell’inglese Oren Marshall tenutasi nell’edizione 2012.

L’Auditorium di Piazza della Libertà è l’altro luogo dove si potranno ascoltare i gruppi di due esponenti delle più avanzate tendenze del jazz contemporaneo: il trombettista Peter Evans e la chitarrista Mary Halvorson, rispettivamente sabato 23 e domenica 24.

L’Auditorium vedrà in scena anche un connubio di musica ed immagini, grazie ad una collaborazione con LAB 80 e Bergamo Film Meeting: si tratta di una performance del Pylon Trio di Dan Kinzelman, seguita dalla proiezione del film Sweet Smell of Success di Alexander MacKendrick.

Si saranno momenti dedicati anche ai più giovani, ai ragazzi, a quelli che spesso classificano questo stile musicale come un qualcosa di incomprensibile, di obsoleto.

Incontriamo il jazz è un ciclo di lezioni-concerto riservato agli alunni della scuola primaria e secondaria che si terranno nelle mattinate del 21, 22 e 23 marzo con l’obiettivo di avvicinare i più giovani ai suoni del jazz.

Ulteriori informazioni sul sito del Teatro Donizetti www.teatrodonizetti.it

Arriva Creattiva, decima edizione della fiera dei creativi

Creattiva%202008%20-%20DSC_8484_medium.jpgCreattiva edizione Spring si prende le luci della ribalta in questo week-end, andando in onda presso il polo fieristico di via Lunga dal 15 al 17 febbraio.

Creattiva è la fiera ormai nota a livello nazionale che viene organizzata da Promoberg e che ospita espositori legati al mondo delle arti manuali, degli hobby, dei creativi del tempo libero.

Dalla sua nascita nel recente 2008 Creattiva si è presa spazi e palcoscenici sempre più ampi grazie al grandissimo riscontro di pubblico che ha “obbligato” gli organizzatori a duplicarla, aprendola al pubblico ben 2 volte l’anno.

Creattiva ha poi varcato i confini bergamaschi andando in quel di Napoli dove, da quest’anno, andrà in scena 2 volte come in bergamasca.

Nel week-end bergamasco di Creattiva gli avvenimenti e gli appuntamenti saranno molteplici: oltre agli stand da visitare e da studiare, ci saranno incontri, laboratori e corsi organizzati per approfondire la conoscenza delle diverse arti manuali presenti in fiera.

Le imprese presenti in via Lunga saranno 215, una vera e propria marea di espositori!
Non saranno solo italiani ma arriveranno anche da oltreconfine, perchè Creattiva ha saputo farsi conoscere anche oltre confine.

Grandissima attesa quindi per questa decima edizione della fiera delle arti manuali che, è facile prevedere, vedrà i padiglioni di via Lunga invasi da decine di migliaia di appassionati del settore, come avvenuto nelle precedenti edizioni.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito ufficiale di Creattiva. www.fieracreattiva.it

Autovelox al via sull’asse interurbano

3639-postazione-fissa-autovelox1.jpgE’ arrivata l’ora dell’Asse interurbano: non è uno scherzo di carnevale, anche se i contorni della vicenda potrebbero indurci a pensarlo, ma piuttosto il via del tanto decantato – e criticato – monitoraggio con gli autovelox del tratto posto sotto il limite dei 50 Km/h, a causa delle numerose buche presenti sul manto stradale.

Ancora non si sa se il primo giorno dell’entrata degli autovelox sarà mercoledì 13 o giovedì 14, fatto sta che la “quaresima” degli automobilisti di quel tratto stradale coinciderà con quella cristiana.

Come molti di voi sapranno anche grazie al precedente articolo pubblicato in merito a questa notizia, gli autovelox sono stati posti non per dare multe (…) ma per garantire l’incolumità agli automobilisti che transitano sul tratto dell’Asse interurbano diventano un gruviera.

Quindi, come si era già detto, a pagare saranno in ogni caso i cittadini: con i soldi pubblici versati tramite le tasse per riparare il tratto disastrato e, nei casi più “sfortunati”, con una bella multa per aver superato il limite di 50 Km/h.

Ricordo che il tratto incriminato è quello compèreso tra lo svincolo per la Dalmine-Villa d’Almè e la galleria San Roberto.

Ricordo pure che prendersela è inutile, questa è solo l’ennesima beffa di chi è posto a governarci e purtroppo non sa garantire quei servizi che ogni cittadino si merita e si aspetta, per esempio visionando i lavori di costruzione e pavimentazione dei tratti stradali inserendo penali per le ditte che realizzano male le loro opere.

I cittadini hanno solo un modo per esprimere il proprio disappunto: il voto.
Non dimentichiamocelo.

Realizza il tuo progetto con Kendoo.it

433755_899724_Immagine_15061480_medium.jpgE’ attivo da pochi giorni e già arrivano i primi progetti: stiamo parlando di Kendoo.it, il sito sviluppato da Mediaon, società del Gruppo Sesaab Spa che si occupa dello sviluppo di prodotti web innovativi.

Kendoo.it  è una piattaforma che mette a disposizione dei propri iscritti la possibilità di segnalare un progetto che sta particolarmente a cuore e ricevere i finanziamenti necessari per la sua realizzazione.

I finanziamenti vengono ricevuti grazie alle donazioni che transitano attraverso il sito grazie alla bontà dei suoi iscritti.

I primi 2 progetti approvati su Kendoo.it sono molto interessanti: la Polisportiva Bergamasca Onlus vuole raccogliere soldi per l’acquisto di attrezzatura sportiva che permetta a ragazzi disabili di sciare, mentre il secondo progetto è quello lanciato dall’Orto Botanico di Bergamo per raccogliere fondi per l’allestimento di un’esposizione di oltre 4.500 tulipani nella primavera prossima.

Altri progetti sicuramente verranno segnalati, approvati e quindi finanziati in un circolo virtuoso che vuole premiare la creatività, la solidarietà e il senso di appartenenza dei bergamaschi.